Il Festival Fantasiologico prova a raccontare, a un pubblico trasversale, aspetti e caratteristiche della fantasia, dell’immaginazione e della creatività così come sono viste nella vita quotidiana e nelle varie discipline da studiosi, artisti, artigiani, musicisti. […] per riscoprire la fantasia, l’immaginazione e la creatività come facoltà della mente, vale a dire studiate in ambito scientifico, umanistico, ludico e artistico […].

Patrimonio del Sud - UnescoNet, 22/11/2018



FESTIVAL FANTASIOLOGICO
ideato e curato da Massimo Gerardo Carrese

*
GO TO ENGLISH
*


NEWS



*

Care amiche e cari amici del Festival Fantasiologico,

la pandemia Covid-19 ha assestato un colpo basso anche al nostro Festival che, come sapete, è un’organizzazione indipendente che vive di private sponsorizzazioni territoriali del casertano, dove il nostro Festival Fantasiologico si sente a casa. Molti nostri sostenitori hanno subito i contraccolpi economici della pandemia e non possono, per questo 2021, aiutarci a realizzare la nostra iniziativa. Abbiamo provato nelle scorse settimane, e già nei mesi precedenti con gli incontri divulgativi e i corsi di formazione sulla Fantasiologia, a trovare altre soluzioni, sempre tra privati, ma date le evidenti difficoltà economiche non è stato facile. Pertanto, ci auguriamo di organizzare per il 2022, sorprendentemente, due piccole edizioni ravvicinate. Tutti gli aggiornamenti passeranno da questa pagina e FACEBOOK

Grazie dell’affetto. Evviva la fantasia. È viva!

Massimo Gerardo Carrese – Festival Fantasiologico

16 novembre 2021


--

* Il programma del Festival Fantasiologico 2019-2020 è stato annullato a causa dell'emergenza sanitaria Covid-19. 
Segui il Festival Fantasiologico su questa pagina o Facebook per aggiornamenti del 2021.

* Agosto 2021: incontri divulgativi di Fantasiologia (video)
* Giugno-luglio 2021: 
spettacolo divulgativo di fantasiologia SVIRGOLO - qui per info e dettagli
* 13 giugno 2021: 



***


Che cos'è la fantasiologia? What is phantasiology?

**


Il Festival Fantasiologico è un'organizzazione indipendente.
Gli ospiti del Festival Fantasiologico dal 2017
(The guests of the Fantasiologic Festival since 2017): Antonio Rezza, Flavia Mastrella, Franco Arminio, Massimo Gerardo Carrese, Elisa Regna, Libreria "Che Storia", L.U.T. Libreria Utopica Temporanea, Ngurzu Edizioni, Daniela Morelli, Carla Merone, Vanna Piacente Denies, Francesco Selvi, Alessio Galbiati, Angelo Pescatore, Mario Mascia, Giuseppe Polone, Nino Santabarbara, Filippo Franco, Mario Califano, Noemi Marotta, Raffaele Aragona, Giovanni Vacca, Gianluca Caporaso, Ennio Peres, Daniela Allocca, Romolo Giovanni Capuano, Gero Mannella, Carlo Sperduti, Andrea Angiolino, Beppe Finessi, Furio Honsell, Gennaro Angelino, Giovanni Izzo, Guido Parisi, Azienda La Sbecciatrice, Franco Pepe, Livio Sossi, Marcello Buonomo (editore Lavieri), Paolo Albani, Resli Tale, Rosanna Marziale, Rossana Di Poce, Rossella Flagiello, Sara Ricci, Stefano Tonietto, Venovan-DoPa, Viviana Redavid

Fotografie
 

Il logo del festival fantasiologico, disegnato da Massimo Gerardo Carrese, rappresenta Phi (Φ; φ o ϕ), la ventunesima lettera dell'alfabeto greco. Fantasia in greco è φαντασία.

Che cos’è la fantasia? E l’immaginazione? Quali le differenze con la creatività? Hanno più fantasia gli adulti o i bambini? E la fantasticheria, che cos’è?

Il FESTIVAL FANTASIOLOGICO è una speciale combinazione di fantasia, immaginazione, creatività che racconta, a un pubblico trasversale, gli aspetti e caratteristiche della fantasia, dell’immaginazione e della creatività così come sono viste nella vita quotidiana e nelle varie discipline da studiosi, artisti, artigiani, musicisti. 

Dal design alla letteratura, dall’invenzione del tappo di bottiglia alla poesia, dalla musica al colore verde dei semafori, dalla zebra al pomodoro, dalla matematica al viaggio al centro della Terra, dalla linguistica al Paese delle Meraviglie, dal silenzio all’homunculus, la fantasiologia s’interessa a tutto perché fantasia, immaginazione, creatività sono imprescindibili dall’essere umano: anche se poi molte persone sono convinte che esse appartengano solo al momento della lieta spensieratezza, alla fanciullezza, alla sana evasione dal reale e non anche alle cose importanti, serie, potremmo dire.  

Fantasia, immaginazione, creatività sono parole comuni. Come lo sono sedia, libro, pappagallo, armadio. Quando le incontriamo non ci chiediamo granché, le accogliamo con sufficiente comprensione. Ecco però una piccola meraviglia: se iniziamo a domandarci com'è fatta una sedia (immaginazione) e che cos'altro può diventare un pappagallo (fantasia), e in che modo possiamo progettare un’idea (creatività) instauriamo un rapporto non più con la consuetudine ma con l'incertezza. Il nostro sguardo sul mondo si disorienta e germoglia la curiosità e si scatena il dubbio: per la natura delle cose, per le altre persone, per noi stessi che spesso ci nascondiamo dietro le abitudini. Fantasia, creatività, immaginazione: se vissute per un'ora di svago mostrano sorprese e stupefacenze. Se praticate per la vita rivelano la loro maniera fatta di bellezze e di inquietudini. 

 Massimo Gerardo Carrese

**

FOTOGRAFIE
premi qui

VIDEO
Antonio Rezza e Flavia Mastrella
Franco Pepe
Ennio Peres
Gianluca Caporaso
Beppe Finessi
Furio Honsell
Giovanni Vacca e Daniela Allocca
Rosanna Marziale
Romolo Giovanni Capuano
Raffaele Aragona
Paolo Albani
Livio Sossi

**

VISITA LE EDIZIONI PASSATE

EDIZIONE #2 2018

EDIZIONE #1 2017

EDIZIONE #0 2017



Indietro

©2005-2021. Massimo Gerardo Carrese