ANAGRAMMA
fraseggio monovocalico in A per la festa della mamma 2020
scritto per la Collezione n. 4 del Museo Spontaneo Patafisico per il Giardino Patafisico, Potenza
https://www.facebook.com/unduetrestellepotenza/

Immagine: di Resli Tale

ANAGRAMMA
da Massama Gararda Carrara

Max alla lavagna anagrammava 'mamma':
"...a-am-ama-ma-mm-mamma-mm-am-ama-ma-a...".
S'affannava a cavar la frasca ma cascava, bramavava,
parafrasava, tramava, vagava, s'almanaccava ma
l'amata cara madama mal s'amalgamava là tra l'abc.
Cantava "la casa al Canadà", danzava la fanfara "trallallà"
ma la magra gara franava.
"Calma", lagnava la malaparata.
"Mah!", "Bah!", "A far l'anagramma manca l'adatta 'x'"
parlava, par, alla gatta Zazzà là accampata.
La gara s'aggravava.
"Par fantasma, alza l'arcata, s'allarga la barba,
fa bla bla bla", narrava la ragazza dalla chat,
"la 'mamma' l'asfalta".
Patatrac.
Max s'abbassava all'afgana. Alzava la spalla. Azzardava:
"La 'mamma' dà 'mamma'. Basta." (abstract)
Dal fan, clap clap.


Indietro

©2005-2020. Il sito www.fantasiologo.com è proprietà intellettuale di Massimo Gerardo Carrese. È vietata la riproduzione, parziale o totale, in qualsiasi forma e modo, di tutte le parti contenute in esso (immagini, sfondi, testi, musiche, poesie...) previa comunicazione scritta all'autore fantasiologo@fantasiologo.com Ogni abuso sarà punito a norma di legge.