SPUNTISUNTI
spensierazioni fantasiologiche quasiquotidiane
di Massimo Gerardo Carrese




17 settembre 2020

Per un appuntamento

Davanti a una banca, prima, poco prima, che ho io che io ho sentito che c'era il vigilante che diceva a un signore che non poteva entrare perché si entrava solo per appuntamento e che il signore aveva detto alla guardia "ma non si può neanche entrare per chiedere un appuntamento?" e che il vigilante ha fatto "ah", come quando che uno dice "ah" per dire non ci avevo pensato. Che qualcuno gli ha detto al signore che avrebbe dovuto telefonare e che il signore ha detto "ma mica posso telefonare che sto qui davanti alla banca, scusate, mi sembra ridicolo, sto qua davanti alla banca e devo chiamare per fissare un appuntamento e per venire un altro giorno? Cose da pazzi" e che poi nessuno più ha detto niente, di quelli che erano fuori e che aspettavano il loro appuntamento. Mentre che il signore che suonava alla porta della banca ma però che nessuno lo apriva e che lui diceva "voglio fissare un appuntamento", che lo diceva al vetro della banca guardando dentro la banca. Io l'ho sentito per caso, questa storia qua, che io non avevo nessun appuntamento. Con nessuno. Da nessuna parte. Per dire.  
     


per leggere altri SpuntiSunti vai su
NGURZU EDIZIONI qui

 
Indietro


©2005-2020. Il sito www.fantasiologo.com è proprietà intellettuale di Massimo Gerardo Carrese. È vietata la riproduzione, parziale o totale, in qualsiasi forma e modo, di tutte le parti contenute in esso (immagini, sfondi, testi, musiche, poesie...) previa comunicazione scritta all'autore fantasiologo@fantasiologo.com Ogni abuso sarà punito a norma di legge.Fantasiology Phantasiology Fantasiologist Phantasiologist Phantasiologue