ANNO 2012

Selezione casuale dei principali articoli in rete e cartacei

Rassegna Stampa su Massimo Gerardo Carrese


per altre notizie digitare su Google "Massimo Gerardo Carrese" o "fantasiologo"
****






Pubblicato su: "napolitoday.it" (21 dicembre 2012)
segnalazioni su campaniarock.it, rockon.it

RadioDada: MuZzikSpiel

27 DICEMBRE ORE 21:30 ::: MuZzikSpiel Dal gioco della sperimentazione Al gioco della psichedelia Performance live di Curmudgeonly Wazzocks (Synths, chitarra e flauto) Sappiamo che in inglese, tedesco, francese per dire suonare si usa il verbo giocare: play music, Musik spielen, jouer, ma cosa lega veramente il gioco alla musica? Quali sono i giochi che si nascondono dietro alcune composizioni musicali? RadioDada ospita il fantasiologo Massimo Gerardo Carrese che ci condurrà in questo cammino dal gioco della sperimentazione al gioco della psichedelia. E in vista dell'anno nuovo avremo la lettura dell'orscopogramma del 2013. Speaker Daniela Allocca



Pubblicato su: "Repubblica - Napoli (agenda)" (21 dicembre 2012)

Dalle 17.30 al Gran Caffè del Corso, Sparanise (Caserta), corso Matteotti, il fantasiologo Massimo Gerardo Carrese parla di fantasia, giochi enigmistici e letterari nel libro umoristico di Gero Mannella, "Il killer dei Qwerty" (Ad est dell'equatore). Interventi di Giovanni Fasulo e Guido Lauro Parisi.



Pubblicato su: "arteglobale.it" (17 dicembre 2012)
ripreso da nanopress.it

Curmudgeonly Wazzocks

Curmudgeonly Wazzocks è Massimo Gerardo Carrese (www.fantasiologo.com) in concerto al Dada Club di Saviano (Napoli). Musica psichedelica on stage con chitarra, sintetizzatori, sequencer e flauto. Trasmissione Radiofonica "MuzzikSpiel" condotto da Daniela Allocca in compagnia di Massimo Gerardo Carrese. I due parleranno di giochi nella composizione musicale. Carrese presenterà il suo Oroscopogramma visivo del 2013. A seguire il concerto di Curmudgeonly Wazzocks. Inizio h 21:30


Pubblicato su: "campanianotizie.com" (17 dicembre 2012)

Il killer dei qwerty, sabato la presentazione

E' possibile risolvere casi di omicidio con giochi enigmistici? La risposta è sì. A riuscirci è l'ispettore Liberovici, personaggio del libro di Gero Mannella, scrittore casertano che con una narrazione umoristica e ludica, riesce a creare corti circuiti mentali con numerosi colpi di scena che popolano le storie del suo Il killer dei Qwerty (ad est dell'equatore, Napoli 2012). Tra sciarade, anagrammi, rebus e bizzarrie varie, l'ispettore Liberovici risolve casi enigmatici in modo del tutto originale. Un "giallo" in cui il vero rompicapo è la parola e non l'omicidio. Il libro sarà presentato dal fantasiologo Massimo Gerardo Carrese, studioso di storia, meccanismi e caratteristiche della fantasia vista attraverso la linguistica generale e i giochi di parole (www.fantasiologo.com). Carrese, alla presenza dell'autore Gero Mannella, descriverà i giochi linguistici e lettterari che compongono i racconti del libro. Il pomeriggio "in giallo" è organizzata dall'associazione Amaltea di Sparanise, che ha dato vita ai Caffè Letterari "Bloomsbury" giunto al secondo appuntamento. A introdurre il dibattito sarà il dott. Giovanni Fasulo, responsabile del Comitato Scientifico di Amaltea, e il Presidente, Guido Lauro Parisi. L'incontro segue con un tributo a Georges Perec, un omaggio ai trent'anni dalla scomparsa dello scrittore francese di cui Carrese ha recentemente pubblicato un contributo apparso nella "Biblioteca Oplepiana n. 34" a cura dell'Opificio di Letteratura Potenziale che ha stampato la plaquette che raccoglie scritti dedicati a Perec di Ermanno Cavazzoni, Furio Honsel, Paolo Albani, Daniela Fabrizi, Raffaele Aragona, Elena Addomine e altri autori. Appuntamento a sabato 22 dicembre al Caffè del Corso, Via Matteotti, Sparanise ore 17,30. L'ingresso è libero fino a esaurimento posti.



Pubblicato su: "giovani.unisa.it" (17 dicembre 2012)

Caffè Letterario Bloomsbury

Secondo appuntamento per il Caffè Letterario Bloomsbury, organizzato dal Comitato di Coordinamento per le Politiche Giovanili AMALTEA di Sparanise (Ce). Sabato 22 dicembre alle ore 17.30 presso il Caffè del Corso (corso Giacomo Matteotti) sarà presentato il libro di Gero Mannella Il killer del qwerty. Informatico, recensore jazz, trombettista afasico, progettista di giochi, sceneggiatore di slapstick comedy, cultore dell'Oulipo e delle risacche della lingua, Mennella gioca con la logica, crea cortocircuiti mentali, fa suonare parole desuete o neologismi, spiazza il lettore con continui coup de théâtre che strapazzano la storia tirandola per la giacca fino al borderline dell'inverosimiglianza. L'incontro, moderato da Giovanni Fasulo - direttore scientifico di AMALTEA si aprirà con i saluti di Guido Lauro Parisi - presidente AMALTEA e vedrà la partecipazione di Massimo Gerardo Carrese. Fantasiologo, esperto di storia e caratteristiche della fantasia unita alla linguistica generale e ai giochi di parole, Massimo Gerardo Carrese si occupa a tempo pieno di temi relativi la fantasia, ricercandone e studiandone le caratteristiche nella dimensione quotidiana oltre che nelle discipline scientifiche, umanistiche, ludiche e artistiche. Ha pubblicato articoli e testi inerenti la fantasia, alcuni dei quali conservati nelle principali biblioteche e università d'Europa, Asia e America. Seguirà un tributo a George Perec (1936-1982), scrittore francese membro dell'OuLiPo (Ouvroir de Littérature Potentielle, ovvero "officina di letteratura potenziale"), e un brindisi benaugurale di buone feste. 


Pubblicato su: "informazione.campania.it" (17 dicembre 2012)

Sparanise. Si presenta il killer dei qwerty

Sabato 22 dicembre alle ore 17,30, al Gran Caffè del Corso di via Matteotti, il fantasiologo Massimo Gerardo Carrese discuterà di linguistica, giochi di parole e di paradossi geometrici nell’ambito della presentazione del libro Il killer dei Qwerty di Gero Mannella (Ad est dell’equatore, Napoli 2012). È possibile risolvere casi di omicidio con giochi linguistici? Un rebus umoristico è sempre risolvibile? La scrittura di Mannella pone al lettore ludici interrogativi coinvolgendolo in divertenti colpi di scena costruiti sulla linea del sottile umorismo. Il killer dei Qwerty narra le bizzarre avventure dell’ispettore Liberovici intento a risolvere delitti attraverso giochi enigmistici prediligendo ogniqualvolta, a dire il vero, la soluzione meno probabile che l’evidenza dei fatti. Alla presenza dell’autore il fantasiologo Carrese, studioso di storia e aspetti della fantasia, che studia i temi dell’immaginazione e della fantasia in diverse discipline ma soprattutto nell’ambito della Linguistica e dei Giochi di Parole. Recentemente un suo contributo è apparso nella “Biblioteca Oplepiana n. 34” edito dall’Opificio di Letteratura Potenziale in cui compaiono scritti di Ermanno Cavazzoni, Paolo albani, Daniela Fabrizi, Raffaele Aragona, Furio Honsell e altri nomi noti del panorama letterario, poetico e scientifico internazionale. La plaquette n. 34 è dedicata a Georges Perec e proprio allo scrittore francese, dopo la presentazione di Mannella, sarà dedicato un tributo in occasione del trentennale della sua morte. L’evento è organizzato da Amaltea – Comitato Politiche Giovanili di Sparanise nell’ambito del Caffè Letterario “Bloomsbury”. Interventi di Giovanni Fasulo, responsabile Comitato Scientifico di Amaltea, e il Presidente Guido Lauro Parisi.



Pubblicato su: "Domenica da collezione", supplemento a il Sole 24 ore (2 dicembre 2012, p. 41)


L'articolo tratta della plaquette Biblioteca Oplepiana n. 34

l'articolo qui




Pubblicato su: "arteglobale.it" (10 novembre 2012)
ripreso da nanopress.it

Costellazioni fantastiche: il fantasiologo Carrese

Che cos’è un Oroscopogramma? “È una esperienza spensierata nell’atto ludico della parola, una ludica previsione che descrive i classici segni zodiacali alle prese con semplici giochi di parole, rime, invenzioni linguistiche, combinazioni alfabetiche e matematiche, e altre ricreazioni tutte da scoprire...”. Così lo descrive sul suo sito www.fantasiologo.com Massimo Gerardo Carrese, studioso di storia, meccanismi e caratteristiche della fantasia approfondita attraverso la linguistica generale e i giochi di parole, autore degli Oroscopogrammi per “RadioDada”, giovane trasmissione performativa ospitata dallo scorso 18 ottobre nei locali di “Dada”, circolo culturale di Saviano (Napoli). “RadioDada” ha inaugurato una rubrica mensile dedicata agli Oroscopogrammi in cui ogni segno zodiacale è descritto attraverso giochi classici, come anagrammi, acrostici, o appositamente ideati da Carrese con combinazioni linguistiche e matematiche – a tal proposito vi invitiamo a dare un’occhiata sul sito ai suoi alfabeti circolari, straordinari! Se perdete la puntata o non riuscite a trovare la soluzione al vostro segno zodiacale, l’autore pubblica dopo la trasmissione segni e soluzioni sul suo sito www.fantasiologo.com. La prossima puntata live di “RadioDada” è per il 15 novembre alle 21, Corso Italia 7, Saviano, con la speaker performatrice Daniela Allocca e l’ospite Antonio Talamo in “Cosaltro Esperimenti”. Un esempio di Oroscopogramma di Carrese? “Sagittario: Andiamo, basta cercarsi dentro e fantasticare. Guardati: hai interessi ludici, musicali. Non opprimerti!!! Prestissimo, quindi, ritroverai stimoli, tornerai un vivace…zuzzurellone.” Qual è il gioco linguistico che si nasconde nel segno del Sagittario? Tutte le parole sono rigorosamente in ordine alfabetico… Buon divertimento.



Pubblicato su: "Repubblica - Napoli (appuntamenti)" (14 ottobre 2012)

CALVI RISORTA

Dalle 19 apertura della nuova sede della Piccola Libreria 80mq di Calvi Risorta, via Garibaldi 46, località Visciano (VCaserta), con i saluti degli attivisti e l'incontro con la fantasia "Meraviglie del Gioco (non solo di parole)", a cura del fantasiologo Massimo Gerardo Carrese. Dalle 20.30 "Buffet contro la camorra" con prodotti a marchio "Libera Terra" delle cooperative che producono beni su terreni espropriati alla camorra. In serata concerto dei Ballads, duo acustico composto da Francesco Di Bella (24 Grana) alla voce e Alfonso Bruno alla chitarra.




Pubblicato su: "Corriere del Mezzogiorno - (appuntamenti)" (13 ottobre 2012)

CULTURA - Si festeggia la riapertura della Piccola Libreria 80mq a Calvi Risorta: domenica, per la rassegna LibreriaApriamo, appuntamento alle 19 con il fantasiologo Gerardo Massimo Carrese che parteciperà all’incontro «Le meraviglie del gioco», dibattito sullo sviluppo creativo e fantasioso delle parole. Seguirà un buffet contro la camorra, allestito con i prodotti a marchio “Libera Terra” della Cooperativa le Terre di Don Peppe Diana. Alle 21.30, concerto di Francesco Di Bella che porta sul palco, in collaborazione con Alfonso «Fofò» Bruno, il progetto musicale «Ballads», un viaggio estemporaneo attraverso decenni di musica, passando dal rock, al folk, fino alla canzone d’autore.


Pubblicato su: "corrierematese.blogspot.it" (9 ottobre 2012)

"Meraviglie del Gioco" da Caiazzo a Cales

CAIAZZO. Lezione sull'aspetto ludico e didattico con il fantasiologo Massimo Gerardo Carrese. Domenica 14 ottobre alle 19,00 la Libreria 80mq di Calvi Risorta presenta una lezione sugli aspetti ludici e didattici del Gioco a cura del fantasiologo Massimo Gerardo Carrese, noto studioso di storia, caratteristiche e aspetti della fantasia, studiata soprattutto attraverso la linguistica e i giochi di parole. A Calvi Risorta introdurrà le tematiche del Gioco ripercorrendone i temi principali nella pedagogia, enigmistica, filosofia, matematica, linguistica e quotidianità, mostrandone gli esempi pratici in cui il pubblico sarà protagonista. Carrese si definisce un "fantasiologo", ovvero chi studia e ricerca a tempo pieno la storia e le caratteristiche della fantasia nelle discipline umanistiche, scientifiche, ludiche e artistiche e nella vita di tutti i giorni. Amico dell'Oplepo (Opificio di Letteratura Potenziale) e fondatore del Panassurdismo, Carrese è autore di scritti teorici e pratici sulla fantasia e dal 2006 organizza incontri nazionali ed esteri in associazioni, librerie, università e scuole di ogni ordine e grado. Membro della International Lexical-Funtional Grammar Association degli Stati Uniti, per i suoi studi sulla fantasia, l'Accademia Internazionale "Francesco Petrarca" gli ha conferito la Medaglia d'Argento e il Diploma d'Onore. E' poeta onomaturgo, musicista e ideatore di giochi linguistici, matematici e musicali. Il tema del Gioco è strettamente legato alla Fantasia perché, scrive Carrese (www.fantasiologo.com)," il gioco è un'attività che favorisce il sentimento della leggerezza, stimola la funzione biologica e privilegia l'esperienza, l'educazione e la conoscenza". Gli incontri di Carrese prevedono il coinvolgimento del pubblico, chiamato sempre a partecipare in prima persona con riflessioni e dimostrazioni pratiche. Anche domenica prossima, sui temi più svariati: dagli anagrammi ai palindromi, dalla pedagogia alla linguistica, dalla cabala alle dimostrazioni panassurde, dalla poesia alle lingue inventate, dalla filosofia e logica alla quotidianità, dai quadrati magici alla letteratura potenziale. L'appuntamento è in via Garibaldi 46 nella sede della Libreria 80mq che, per l'occasione, inaugurerà i nuovi spazi. L'ingresso è gratuito e sarà seguito da un buffet con prodotti tipici resi in omaggio ai partecipanti.



Pubblicato su: "nanopress.it (arteglobale)" (9 ottobre 2012)

Il fantasiologo alla ActionArt di Magenta

Gli spazi creativi di ActionArt di Magenta, Milano, dal prossimo 9 ottobre ospiteranno un ciclo di lezioni interamente dedicate alla fantasia: che cos'è, da dove nasce, quali sono i suoi ambiti d'interesse, quali i suoi meccanismi? Esiste una "storia della fantasia"? E' maschile o femminile? Quali sono i suoi rapporti con la realtà? C'è differenza tra "creatività, immaginazione, fantasia, invenzione...?". Il ciclo di incontri è tenuto dal fantasiologo Massimo Gerardo Carrese, studioso di storia, aspetti e caratteristiche della fantasia, quest'ultima osservata soprattutto attraverso la linguistica e i giochi di parole. Per conoscere il programma www.fantasiologo.com



Pubblicato su: "magentawebtv" (9 ottobre 2012)

La Fantasia e ActionArt

La Action Art Factory di Magenta propone un corso annuale di Fantasia con il fantasiologo Massimo Gerardo Carrese a partire dal 9 ottobre 2012.Che cos’è la fantasia? Come funziona? Quali sono le sue caratteristiche? In quali ambiti è presente? Qual è il suo rapporto con la realtà? È solo dei bambini o anche degli adulti? Quali sono le sue potenzialità ludiche e didattiche? La Action Art Factory (www.actionartfactory.com) promuove un corso annuale di Fantasia per esplorarne le caratteristiche, i meccanismi, la storia, gli aspetti, le bizzarrie attraverso degli incontri che spaziano dalla quotidianità all’irrealtà, dalla matematica alla letteratura, dalla linguistica all’arte, dalla fiaba alla favola, dal gioco alla scienza, dal nonsenso alla logica. Un percorso ludico e didattico ideato dallo studioso Massimo Gerardo Carrese, fantasiologo a tempo pieno. Carrese studia e ricerca della Fantasia la storia, ne approfondisce le tipicità nelle diverse culture, tanto nella vita quotidiana quanto nelle discipline umanistiche, scientifiche, ludiche e artistiche, e lo fa attraverso un approccio principalmente linguistico e relativo ai giochi di parole. La ActionArt Factory, che nasce dalla più nota Galleria Magenta fondata nel 1979, ha attivato anche altri corsi che partiranno dal prossimo ottobre. Iscrizioni aperte dal 24 settembre 2012. Il programma del corso di Fantasia è disponibile su www.fantasiologo.com . Contatti: ACTIONART FACTORY, Via Roma 85 20013 Magenta (MI). Tel. 02/9790100   info@actionartfactory.com. Per gli altri corsi visita www.actionartfactory.com

Pubblicato su: "caleno24ore.it" (2 ottobre 2012)

A Sparanise torna “Lingue in Gioco”, corso di lingua inglese con il fantasiologo Massimo Gerardo Carrese


SPARANISE – Ripartirà a giorni il nuovo corso di Lingua Inglese promosso dal Comitato Giovanile Amaltea di Sparanise (Caserta) che avvia il prossimo 12 ottobre il Corso di Lingua Inglese (80 ore) finalizzato all’ottenimento della certificazione LCCI. Il ciclo di lezioni è rivolto a persone dai 18 anni in su e il giorno 10 ottobre sarà definito il livello di studio attraverso la somministrazione di un entry test gratuito. Il fantasiologo Massimo Gerardo Carrese sarà il docente del corso, che già in passato ha condotto nella città di Sparanise altri corsi di lingua rifacendosi a sue metodologie didattiche incentrate sulla fantasia. Cosa c’entra la fantasia con un corso di lingue? Sul suo sito (www.fantasiologo.com) si può leggere che la fantasia è intesa, in questo specifico corso, come “stimolo per incontrare e percorrere la lingua straniera con chiarezza e ludicità. Addentrandosi nella linguistica e nei giochi di parole (classici e fantasiologici), si immaginano parole e lettere dell’alfabeto in contesti quotidiani e fantastici. Si percorrono con lievità i luoghi letterari e poetici, cinematografici e artistici. Si osservano la natura compositiva e i suoni delle parole straniere nelle musiche e nelle espressioni idiomatiche. Si formano immagini mentali per calarsi con agilità nella lingua e richiamare, in caso di insicurezze,  mnemotecniche per alleggerire piacevolmente l’apprendimento.” Carrese è un noto studioso di storia, caratteristiche, meccanismi e bizzarrie della fantasia, e privilegia nei suoi corsi di lingue, e non solo, le potenzialità del  Gioco e della Fantasia. Laureato in Lingue e Letterature Straniere, pubblica scritti sulla fantasia, alcuni dei quali conservati nelle principali biblioteche e università d’Europa, Asia e America. Per i suoi studi sulla fantasia ha ricevuto dall’Accademia Internazionale “Francesco Petrarca” il Diploma d’Onore e la Medaglia d’Argento. E’ Membro della International Lexical-Functional Grammar Association degli Stati Uniti e dal 2006 promuove sul tema della fantasia incontri in Italia e all’Estero. Si interessa attivamente di arte e di cinema, ha ricevuto numerosi premi poetici ed è musicista e ideatore di giochi fantasiologici. E’ fondatore del Panassurdismo e amico dell’Oplepo (Opificio di Letteratura Potenziale). Studia e ricerca gli aspetti della fantasia nella quotidianità e nelle discipline umanistiche, scientifiche, ludiche e artistiche, attraverso soprattutto lo studio approfondito della linguistica e dei giochi di parole. Il prossimo 14 ottobre si segnala un suo incontro a Calvi Risorta alla Libreria 80mq dedicato alle potenzialità didattiche e ludiche del gioco, non solo di parole. Per informazioni sul corso è possibile telefonare al Comitato Amaltea al numero 0823 – 882046 oppure inviare una email all’indirizzo amalteacomitatogiovanile@gmail.com


Pubblicato su: "mezzogiornoitalia.it" (2 ottobre 2012)

La ActionArt Factory di Magenta presenta un ciclo di incontri sulla fantasia, con il fantasiologo Carrese


Che cos’è la fantasia? Come funziona? Quali sono le sue caratteristiche? In quali ambiti è presente? Qual è il suo rapporto con la realtà? È solo dei bambini o anche degli adulti? È maschile o femminile? Quali sono le sue potenzialità ludiche e didattiche? Si può insegnare / imparare la fantasia? Action Art Factory di Magenta (www.actionartfactory.com) presenta dal 9 ottobre un corso annuale di Fantasia, un ciclo di incontri davvero particolari che permetterà al partecipante di esplorare le caratteristiche, i meccanismi, la storia, gli aspetti, le bizzarrie della fantasia attraverso lezioni i cui temi spaziano dalla quotidianità all’irrealtà, dalla matematica alla letteratura, dalla linguistica all’arte, dalla fiaba alla favola, dal gioco alla scienza, dal nonsenso alla logica. Un percorso ludico e didattico ideato dal noto studioso Massimo Gerardo Carrese, che si definisce “fantasiologo”, ovvero chi si occupa a tempo pieno di studiare e ricercare la storia, caratteristiche, meccanismi e stranezze della fantasia tanto nella vita quotidiana e immaginaria quanto nelle varie discipline umanistiche, scientifiche, ludiche e artistiche, soprattutto attraverso lo studio approfondito della linguistica e di giochi di parole. La ActionArt Factory, che nasce dalla più nota Galleria Magenta fondata nel 1979, ha attivato anche altri corsi oltre a quello sulla Fantasia, ciascuno con l’intento di contribuire alla realizzazione di un’officina della creatività in cui poter sperimentare e ideare nuovi percorsi, insieme ludici, artistici e didattici. Le iscrizioni sono aperte dal 24 settembre. Il programma del corso di Fantasia è disponibile su www.fantasiologo.com . Contatti: ACTIONART FACTORY, Via Roma 85 20013 Magenta (MI). Tel. 02/9790100. info@actionartfactory.com ; www.actionartfactory.com


Pubblicato su: "viaggioincampania.com" (24 settembre 2012)

Il fantasiologo Carrese e le Meraviglie del Gioco (non solo di parole)


La Libreria 80mq di Calvi Risorta, Caserta, inaugura la nuova sede domenica 14 ottobre in via Garibaldi n. 44. Alle 19 partecipa alle attività il fantasiologo Massimo Gerardo Carrese, studioso di caratteristiche, bizzarrie, storie e aspetti della fantasia, quest'ultima esplorata soprattutto attraverso la linguistica e il gioco di parole. In un incontro gratuito in cui lo spettatore sarà protagonista attivo, Carrese presenta il valore didattico e ludico del Gioco. In particolare, sperimenterà con i partecipanti suoi giochi fantasiologici e panassurdi, introdurrà classici giochi di parole, ludogrammi e sue applicazioni linguistico-letterarie in tema oplepiano. Un incontro aperto a tutti e non solo agli appassionati del genere. Info www.fantasiologo.com



Pubblicato su: "mi-lorenteggio.com" (12 settembre 2012)


Arte, Espressione, Partecipazione: inaugura ActionArt Factory di Galleria Magenta

Pittura, scultura, fotografia, stop-motion, modellazione, design, filosofia, fantasiologia, scenografia e coreutica, esperienze sensoriali e musicali, fumetto, laboratori munariani, concorsi d’idee, arte e progettazione partecipata e altro ancora

Magenta, 12 settembre 2012 - Il 22 settembre a Magenta in via Roma 85 inaugura ACTIONART FACTORY, l’officina della creatività di Galleria Magenta in cui si pensa, si progetta, si sperimenta, si produce e si divulga arte. Un’arte intesa in un’ottica trasversale in cui il “fare” artistico si intreccia con percorsi pedagogici e con la pluralità della partecipazione. Pittura, scultura, fotografia, stop-motion, modellazione, design, filosofia, fantasiologia, scenografia e coreutica, esperienze sensoriali e musicali, fumetto, laboratori munariani, concorsi d’idee, arte e progettazione partecipata, “gioco del dipingere” di Arno Stern e altro ancora: oltre 30 proposte per tutti i gusti ma soprattutto per tutte le età, dai “3 ai 99 anni”. L’area operativa è infatti aperta a tutti e strutturata per fare ed essere anche intergenerazionale e multiculturale. ActionArt trova ispirazione nell’Arte, nell’Espressione e nella Partecipazione, linee guida che si traducono nelle due aree operative complementari della Factory: ArteDiventare e ArtePartecipare. A guidare ogni proposta ci sono professionisti dei diversi settori.  In occasione del taglio del nastro degli spazi di via Roma 85, ActionArt Factory inaugurerà anche il Closlieu di Magenta, l’atelier di pittura per piccoli e grandi bambini dalla formula inedita collaudata da Arno Stern, ricercatore e pedagogista francese, che è stato anche protagonista di un evento espositivo e di divulgazione organizzato da ActionArt Factory lo scorso marzo presso l’Ex Convento dell’Annunciata in Abbiategrasso. ActionArt Factory inaugurerà gli spazi e presenterà il calendario dei corsi sabato 22 settembre alle ore 16.00 in via Roma 85 a Magenta, con cocktail, eventi artistici collaterali, animazione e performance. Nell’occasione la sede di Galleria Magenta e gli altri spazi espositivi (Nuova Dimensione e Spaziosette) che si affacciano su Via Roma apriranno al pubblico con diverse mostre personali e collettive degli artisti sia emergenti sia storicizzati della galleria.



Pubblicato su: "mezzogiornoitalia.it" (25 giugno 2012)

La Dante di Katowice pubblica gli scritti del fantasiologo Carrese

La Società Dante Alighieri di Katowice (Polonia) ha pubblicato sul proprio sito gli scritti del fantasiologo Massimo Gerardo Carrese, studioso di Fantasia. Tra i contributi culturali messi sul sito, c’è un articolo che Carrese ha dedicato alla propria Città di Caiazzo, pubblicato per la prima volta sull’Almanacco 2011 del professore Antonio Sgueglia “Da Caiazzo a ‘caiazzo’ con fantasia”, una breve riflessione sul linguaggio gergale, che riguarda alcune ricerche dell’autore compiute sulla fantasia, in cui spunta la parola “caiazzo” (lettera minuscola) in relazione agli organi sessuali. Tra gli altri contributi di Carrese figura anche uno scritto dal titolo “Sbrigliarsi con sensatezza – per un percorso fantasiologico nelle scuole primarie” che introduce il suo corso di fantasia tenuto ai bambini della scuola primaria “G. Cittadino” di San Gregorio Matese. La Società Dante Alighieri è attiva sul territorio italiano dal 1889 e fu fondata da un gruppo di intellettuali guidati da Giosuè Carducci. Ad oggi conta centinaia di sedi sparse in tutto il Mondo e quella di Katowice è uno dei tre importanti centri che si trovano in Polonia. I contributi di Massimo Gerardo Carrese sono consultabili gratuitamente sul sito della Dante https://sites.google.com/a/dante-katowice.org/nowa/ e su www.fantasiologo.com



Pubblicato su: "fremondoweb.com" (16 giugno 2012)

Sonorità fantastiche al Giffoni Film Festival

La Giuria del MyGiffoni Film Festival 2012 ha inserito tra i dieci finalisti della sezione videomaker dai 6 ai 10 anni la poesia sonora “Concerto di Bacco”, ideata dai bambini dell’Istituto Comprensivo “A. Fusco” di Torrecuso, Benevento, frequentanti del corso di fantasia del caiatino Massimo Gerardo Carrese, lo studioso di storia e caratteristiche della fantasia unita alla linguistica generale e ai giochi di parole, che ha concluso da pochi giorni il suo terzo tour culturale sulla fantasia ospitato nelle principali città italiane e conclusosi in Francia alla Université de Pau et des Pays de l’Adour con una lezione sul tema delle frontiere dell’immaginazione. Lo studio e la sperimentazione della fantasia, della linguistica e del gioco di parole, hanno stimolato i bambini della scuola “A. Fusco” all’ideazione di una poesia sonora, frutto di una ricerca fonosimbolica e onomatopeica sulle proprie tradizioni locali. Torrecuso è Città del Vino, perciò gli alunni hanno ideato un “concerto” vocalico per Bacco, dio del vino. Insieme ai bambini di classe 3, 4 e 5 primaria, protagonisti e attivi partecipanti, il fantasiologo Carrese ha esplorato le parole, didatticamente e ludicamente, per sentirne i suoni reali e immaginari e stimolare la nascita di una poesia sonora creata da una ricerca condotta sul campo direttamente dai bambini. I piccoli alunni ne hanno fatto anche un video, dove hanno immaginato e vissuto le diverse fasi della lavorazione del vino, dalla vendemmia alle feste tradizionali di Torrecuso. Le lezioni di fantasia si sono incentrate sullo studio della lingua nazionale e del dialetto locale, in particolare sulle relazioni poetiche e musicali, immaginarie e reali. La poesia si può ascoltare, e guardare, su youtube cercando “Concerto di Bacco” o sul sito www.fantasiologo.com.


Pubblicato su: "gva24.com" (25 maggio 2012)

Incontro con il fantasiologo - Milano


Martedì 29 la scuola "Sorelle Agazzi" di Milano ospita un percorso didattico del fantasiologo Massimo Gerardo Carrese, studioso di storia e caratteristiche della fantasia unita alla linguistica generale e ai giochi di parole. Il percorso fantasiologico è rivolto ai bambini di classe III e spazia dalla linguistica alla letteratura, dalla musica alla poesia, dal gioco all'arte, dal senso al nonsenso, dal quotidiano all'irreale.




Pubblicato su: "altocasertano.wordpress.com" (25 maggio 2012)

Caserta- 26 Maggio Dialoghi sulla fantasia con Massimo Gerardo Carrese

Caserta- Che cos’è la fantasia? Da dove nasce? Chi ne ha di più, i bambini o gli adulti? Esiste una “storia dell’immaginazione”? Si può pensare senza immagini? La fantasia è femminile o maschile? E’ di tutti o solo di geni e talentuosi? Domani alle 17,00 al Parco Marchesiello di Caserta alla Cooperativa Zetesis si parlerà di fantasia. A discuterne è il fantasiologo Massimo Gerardo Carrese, studioso di storia e caratteristiche della fantasia unita alla linguistica generale e ai giochi di parole, che si occupa a tempo pieno di fantasia; è autore di testi e articoli diffusi in varie biblioteche e università d’Europa, Asia e America. E’ inventore di giochi linguistici, alfanumerici, didattici, sperimentali e fondatore del Panassurdismo, amico dell’Opificio di Letteratura Potenziale, poeta onomaturgo e musicista. Per i suoi studi sulla fantasia, l’Accademia Internazionale “Francesco Petrarca” gli ha conferito il Diploma di Merito e Medaglia d’Argento. L’incontro casertano, che sarà introdotto dal Dott. Pasquale Borriello psicologo e psicoterapeuta, punta al coinvolgimento attivo dei partecipanti che saranno chiamati a verificare, in prima persona e in forma pratica, le molte bizzarrie, contraddizioni e meccanismi della fantasia. Carrese discuterà delle caratteristiche principali della fantasia, vista nella dimensione quotidiana e nelle discipline umanistiche, scientifiche, ludiche e artistiche: dalla linguistica alla letteratura, dalla poesia alla musica, dal senso al nonsenso, dal gioco all’arte, dal quotidiano all’irreale. Il fantasiologo Carrese fa tappa a Caserta con il suo tour culturale a livello nazionale, il terzo dal 2006, che dopo aver fatto tappa nelle principali città italiane terminerà a giugno all’Università di Pau in Francia. L’ingresso è gratuito ma è necessaria la prenotazione.




Pubblicato su: "napoli.italiadellacultura.it" (25 maggio 2012)

Dialoghi sulla Fantasia


Che cos’è la fantasia? Da dove nasce? Chi ne ha di più, i bambini o gli adulti? Esiste una “storia dell’immaginazione”? Si può pensare senza immagini? La fantasia è femminile o maschile? E’ di tutti o solo di geni e talentuosi? Alla Cooperativa Zetesis si parlerà di fantasia. A discuterne è il fantasiologo Massimo Gerardo Carrese, studioso di storia e caratteristiche della fantasia unita alla linguistica generale e ai giochi di parole, che si occupa a tempo pieno di fantasia; è autore di testi e articoli diffusi in varie biblioteche e università d’Europa, Asia e America. E’ inventore di giochi linguistici, alfanumerici, didattici, sperimentali e fondatore del Panassurdismo, amico dell’Opificio di Letteratura Potenziale, poeta onomaturgo e musicista. Per i suoi studi sulla fantasia, l’Accademia Internazionale “Francesco Petrarca” gli ha conferito il Diploma di Merito e Medaglia d’Argento. L’incontro casertano, che sarà introdotto dal Dott. Pasquale Borriello psicologo e psicoterapeuta, punta al coinvolgimento attivo dei partecipanti che saranno chiamati a verificare, in prima persona e in forma pratica, le molte bizzarrie, contraddizioni e meccanismi della fantasia. Carrese discuterà delle caratteristiche principali della fantasia, vista nella dimensione quotidiana e nelle discipline umanistiche, scientifiche, ludiche e artistiche: dalla linguistica alla letteratura, dalla poesia alla musica, dal senso al nonsenso, dal gioco all’arte, dal quotidiano all’irreale. Il fantasiologo Carrese fa tappa a Caserta con il suo tour culturale a livello nazionale, il terzo dal 2006, che dopo aver fatto tappa nelle principali città italiane terminerà a giugno all’Università di Pau in Francia.





Pubblicato su: "campanianotizie.com" (25 maggio 2012)

Conferenza sulla fantasia con Massimo Gerardo Carrese


CASERTA - Da Platone a Bruno Munari, da Aristotele a Italo Calvino e Gianni Rodari. Dalla linguistica alla letteratura, dalla poesia all'arte, dal gioco alla matematica, dal senso al nonsenso, dalla quotidianità all'irreale. La fantasia è ovunque. A parlarne in un incontro coinvolgente è il fantasiologo Massimo Gerardo Carrese, studioso di storia e caratteristiche della fantasia unita alla linguistica generale e ai giochi di parole, che sarà ospite della Cooperativa Zetesis di Parco Marchesiello a Caserta.
Domani alle 17,00 il fantasiologo Carrese illustrerà le caratteristiche principali della fantasia coinvolgendo attivamente i partecipanti a verificare, con attività pratiche, le bizzarrie, i meccanismi e le contraddizioni della fantasia. Massimo Gerardo Carrese si occupa di fantasia a tempo pieno. E' poeta onomaturgo, inventore di giochi fantasiologici, amico dell'Oplepo, fondatore del Panassurdismo e musicista. Suoi articoli e testi sono conservati nelle principali biblioteche e università d'Asia, Europa e America. Per i suoi studi sulla fantasia l'Accademia Internazionale "Francesco Petrarca" gli ha conferito la Medaglia d'Argento con Diploma d'Onore. L'incontro da Zetesis è parte del tour culturale nazionale iniziato lo scorso dicembre, toccando le principali città italiane, e terminerà il prossimo giugno all'Università di Pau in Francia. A introdurre la conferenza sarà il dottore Pasquale Borriello, psicoterapeuta e psicologo.



Pubblicato su: "NTR24.tv" (24 maggio 2012)

Nuovo incontro con il fantasiologo Carrese: il 26 maggio a Caserta

Sabato 26 maggio alle ore 17,00 la Cooperativa Zetesis di Parco Marchesiello a Caserta ospita un incontro sulla fantasia. A discuterne sarà il fantasiologo Massimo Gerardo Carrese, studioso di storia e caratteristiche della fantasia unita alla linguistica generale e ai giochi di parole, introdotto dallo psicologo e psicoterapeuta Pasquale Borriello.
Il fantasiologo Massimo Gerardo Carrese si occupa a tempo pieno di fantasia; è autore di testi e articoli diffusi in varie biblioteche e università d'Europa, Asia e America. E' inventore di giochi linguistici, alfanumerici, didattici, sperimentali e fondatore del Panassurdismo, amico dell'Opificio di Letteratura Potenziale, poeta onomaturgo e musicista.
Per i suoi studi sulla fantasia, l'Accademia Internazionale "Francesco Petrarca" gli ha conferito il Diploma di Merito e Medaglia d'Argento. Dopo aver fatto tappa nelle principali città italiane è la volta di Caserta. Il suo tour culturale sulla fantasia, il terzo dal 2006, si è svolto a livello nazionale e terminerà il prossimo giugno all'Università di Pau in Francia.
Da Zetesis Carrese illustrerà le caratteristiche principali della fantasia: dalla linguistica alla letteratura, dalla didattica alla ludodidattica, dalla poesia alla musica, dall'arte al gioco, dal quotidiano all'irreale, dal senso al nonsenso. L'appuntamento si segnala per il coinvolgimento attivo dei partecipanti che saranno chiamati a verificare, in prima persona e in forma pratica, le molte bizzarrie, contraddizioni e meccanismi della fantasia.



Pubblicato su: "oggimedia.it" (19 maggio 2012)

La città di Ragusa ospita i "Dialoghi sulla Fantasia"

Alla Libreria Saltatempo il fantasiologo Massimo Gerardo Carrese. Che cos'è la fantasia? Esiste una "Storia della fantasia"? Da dove nasce? C'è differenza tra l'immaginazione e la fantasia? E' maschile o femminile? Chi ha più fantasia, l'adulto o il bambino? A queste e ad altre domande risponderà in un vivace dibattito il fantasiologo Massimo Gerardo Carrese, studioso di storia e caratteristiche della fantasia unita alla linguistica generale e ai giochi di parole, che sabato 19 maggio sarà ospite della Libreria Saltatempo di via Odierna a Ragusa. I partecipanti saranno protagonisti attivi dell'evento perché saranno chiamati a verificare in prima persona, praticamente, le forme curiose, bizzarre, i meccanismi e le contraddizioni della fantasia. Il fantasiologo Carrese discuterà di fantasia intesa come importante momento ludico, come evasione dal circostante e, soprattutto, come quella realtà che l'uomo costruisce e in cui vive e si definisce. I "Dialoghi sulla Fantasia" spaziano dalla letteratura alla linguistica, dalla poesia al gioco, dall'arte alla musica, dall'irreale al quotidiano, dal senso al nonsenso, da Platone a Rodari, da Aristotele a Munari e Calvino. Massimo Gerardo Carrese si occupa a tempo pieno di fantasia, organizza corsi in scuole di ogni ordine e grado e conferenze sul territorio nazionale e internazionale. Dallo scorso dicembre è impegnato con il suo ciclo pubblico di interventi sulla fantasia che termineranno il prossimo giugno all'Università di Pau in Francia. La città di Ragusa ospita l'unica tappa siciliana del fantasiologo, autore di testi e articoli sulla fantasia conservati nelle più importanti biblioteche e università del mondo; poeta onomaturgo, musicista, inventore di giochi fantasiologici, amico dell'Oplepo e fondatore del Panassurdismo. Per i suoi studi sulla fantasia Carrese ha ricevuto un Diploma d'Onore e la Medaglia d'Argento dall'Accademia Internazionale "Francesco Petrarca".


Pubblicato su: "lapisnet.it" (19 maggio 2012)

Che cos'è la fantasia?

Che cos'è la fantasia?
incontro con il fantasiologo Massimo Gerardo Carrese  Massimo Gerardo Carrese, studioso di storia e caratteristiche della fantasia unita alla linguistica generale e ai giochi di parole, che coinvolgendo attivamente il pubblico, discuterà di fantasia vista nel vivere quotidiano e nelle diverse discipline umanistiche, scientifiche, ludiche e artistiche. L'incontro sarà una introduzione dialogata con il pubblico sui temi della fantasia, intesa non solo come importante momento ludico o evasione dal circostante, ma come la realtà che l'uomo costruisce e in cui vive e si definisce. Carrese, in tour con il suo ciclo di conferenze partito lo scorso dicembre che terminerà all'Università di Pau in Francia il prossimo giugno, si occupa a tempo pieno di fantasia. Promuove corsi in scuole di ogni ordine e grado, e dal 2006 incontri pubblici. E' poeta onomaturgo, musicista, fondatore del Panassurdismo, inventore di giochi fantasiologici e amico dell'Oplepo. Sulla fantasia ha scritto diversi testi e articoli conservati nelle più prestigiose biblioteche e università d'Europa, Asia e America. La città di Ragusa ospiterà l'unica tappa in Sicilia del fantasiologo Carrese. Un appuntamento da non perdere, che coinvolgerà i partecipanti in prima persona, chiamati a verificare le bizzarrie, le contraddizioni, i meccanismi della fantasia: da Platone a Rodari, da Aristotele a Munari e Calvino, dall'assurdo alla logica, dalla letteratura alla poesia, dal gioco all'arte.



Pubblicato su: "teleradionews.it" (18 maggio 2012)

Alla Libreria Saltatempo incontro con il fantasiologo caiatino Massimo Gerardo Carrese

La Libreria Saltatempo di Ragusa ospiterà sabato 19 maggio un incontro dedicato alla fantasia, vista nella dimensione quotidiana e nelle discipline umanistiche, scientifiche, ludiche e artistiche. Che cos’è la fantasia? Da dove nasce? E’ maschile o femminile? Chi ne ha di più, i bambini o gli adulti? Esiste una “storia della fantasia”? Quando diventa pericolosa e quando è solo attività ricreativa? A discuterne il fantasiologo Massimo Gerardo Carrese, studioso di storia e caratteristiche della fantasia unita alla linguistica generale e ai giochi di parole, che fa tappa a Ragusa, unica data in Sicilia. Con il suo tour culturale è in viaggio dallo scorso dicembre e terminerà i suoi incontri sulla fantasia il prossimo giugno all’Università di Pau in Francia. Il fantasiologo Carrese discuterà con i partecipanti di fantasia intesa non solo come importante momento ludico o evasione dal circostante, ma come realtà che l’uomo stesso costruisce e in cui vive e si definisce. Da Platone a Gianni Rodari, da Aristotele a Munari e Calvino, dall’arte alla letteratura, dalla poesia al gioco, dalla linguistica all’anatomia. I partecipanti saranno coinvolti in prima persona a verificare, con atti concreti e pratici, quali sono le caratteristiche, bizzarrie e meccanismi della fantasia. L’incontro è gratuito e inizia alle 18.00. Libreria Saltatempo, Via Giambattista Odierna 182, Ragusa.


Pubblicato su: "corrierematese.blogspot.com" (14 maggio 2012)

Il fantasiologo Carrese presenta a San Gregorio il suo ipertesto digitale sulla fantasia

Alla presenza del neo Sindaco Giuseppe Mallardo di San Gregorio Matese, sua prima uscita pubblica, e del Dirigente Scolastico Nicolino Lombardi, il fantasiologo Massimo Gerardo Carrese ha presentato il suo ipertesto digitale intitolato “Amica Lingua – corso di fantasia”. La presentazione si è svolta ieri presso l’Istituto Comprensivo “G. Cittadino” di San Gregorio Matese con la partecipazione degli alunni, dei rispettivi genitori e insegnanti. Il fantasiologo Carrese, studioso di storia e caratteristiche della fantasia unita alla linguistica generale e ai giochi di parole, ha illustrato i contenuti teorici e pratici dell’opera digitale che raccoglie i lavori svolti dai bambini di classe I e II primaria partecipanti al corso di fantasia, finanziato con fondi europei. L’ipertesto digitale, disponibile liberamente presso l’Istituto Scolastico, ha una valenza soprattutto didattica oltre che documentale in quanto è ricco di elementi teorici e pratici sulla fantasia, intesa come importante momento ludico, evasione dal circostante, realtà in cui l’essere umano vive e si definisce. I lavori degli alunni spaziano dalla poesia alla scrittura narrativa, dalla manipolazione alfabetica all’ideazione di un vocabolario, dai giochi fantasiologici (linguistici, alfanumerici, tattili, musicali…) ideati dallo stesso Carrese all’enigmistica classica, dalla favola alla fiaba, dalle passeggiate ri-creative nel centro storico di San Gregorio Matese alle riflessioni e discussioni intorno al tema della fantasia. La manifestazione si è conclusa con la consegna degli ipertesti digitali e degli attestati di partecipazione al corso. Per informazioni su come richiedere l’ipertesto digitale.



Pubblicato su: "laprovinciadiragusa.it" (13 maggio 2012)

Che cos’è la fantasia? A Ragusa incontro con il fantasiologo Massimo Gerardo Carrese

Sabato 19 maggio alle 18:00 la Libreria Saltatempo di Ragusa ospita un incontro davvero curioso: la fantasia. A parlarne è il fantasiologo Massimo Gerardo Carrese, studioso di storia e caratteristiche della fantasia unita alla linguistica generale e ai giochi di parole, che coinvolgendo attivamente il pubblico, discuterà di fantasia vista nel vivere quotidiano e nelle diverse discipline umanistiche, scientifiche, ludiche e artistiche. Un appuntamento da non perdere, che coinvolgerà i partecipanti in prima persona chiamati a verificare le bizzarrie, le contraddizioni, i meccanismi della fantasia: da Platone a Rodari, da Aristotele a Munari e Calvino, dall’assurdo alla logica, dalla letteratura alla poesia, dal gioco all’arte.

Pubblicato su: "altocasertano.wordpress.com" (13 maggio 2012)

Caiazzo(Ce)- Il fantasiologo Carrese alla Festa del libro e della lettura ad Avellino

Caiazzo(CE)- Si è chiusa ad Avellino domenica 6 maggio la Festa del Libro e della Lettura “Leggere Leggeri” giunta alla terza edizione. Organizzatore dell’evento è la Scuola Primaria “Clinio Ricci” di Cervinara che ospita nei propri spazi la manifestazione che coinvolge sia esperti del settore che appassionati lettori. Molti gli eventi in calendario: incontri con scrittori, esposizione di mostre, proiezioni di filmati, stand editoriali. Tra i vari protagonisti della terza edizione  la presenza del fantasiologo Massimo Gerardo Carrese, studioso di storia e caratteristiche della fantasia unita alla linguistica generale e ai giochi di parole, che ha presentato un incontro rivolto ai bambini, docenti e genitori dal titolo “Dai grilli per la testa alle macchine inutili”, un percorso fantasiologico che ha coinvolto attivamente i partecipanti in riflessioni pratiche e teoriche sulla fantasia soprattutto attraverso giochi fantasiologici ideati dallo stesso studioso. Tutti gli eventi della Festa del Libro e della Lettura sono stati a ingresso libero.



Pubblicato su: "corriereirpinia" (8 maggio 2012)

Festa del Libro, con Carrese nell'universo della fantasia

Gra n d e successo ha riscosso a C erv i na ra l a Festa del Libro e della Lettura "Leggere Leggeri " giunta alla terza edizione. A promuovere l'evento la Scuola Primaria "Clinio Ricci". E l a ma -
nifes t az ione s i è r i vel ata a ncora una vo l t a c ap ac e di co invol gere sia espe rti del se t t ore c he app assi o n ati le t tor i. A caratte ri zz are la du e giorni incontri con scri t tori, espo s izi on e
d i mostre, pro ie zio ni di f ilm ati, s t and ed itor ia li. Tr a i vari prota goni s t i de lla te rza edizione il fa n t asio log o M ass imo G erardo Carrese, studios o di stor ia e car att eristi che de lla fanta sia uni t a a lla li n guis t ica gen era le e a i giochi di p arole, ch e si è c o nfron t ato c o n bam b i n i e ge n i t o ri i n un inc on tro da l t itol o "D ai g ri lli per la testa alle macchine inutili", un percorso fant
asio log ic o che ha c oinvolto attiva me n t e i par t ecipanti in ri f lessio ni pra tiche e teoriche sul la fantasia sopra t t u t t o attr averso gioc hi fant asiolog i ci i de ati d allo st esso s t udioso. Ad incontrar e gli allievi è stato anch e lo s critto re Angelo Amato De Ser p is c he s i è confrontat o sul libro “Il g ior n o sen za domani ”. G li st udenti dell a scuola prima ri a “R icci” h anno voluto festeggiare anche loro il “Maggio de i libri”, andando alla scoperta dei mi s t er i d ell a le t t er atu ra . L’ in iziati v a è sta ta p romossa con la par t ecipazi on e d el la Biblioteca “Il Ca udi n o ”.


Pubblicato su: "ottopagine" (6 maggio 2012)

Alla festa del Libro il fantasiologo Carrese

Molti gli eventi in calendario: incontri con scrittori, esposizione di mostre, proiezioni di filmati, stand editorialiSi chiude oggi la Festa del Libro e della Lettura "Leggere Leggeri" giunta alla terza edizione. Organizzatore dell'evento è la Scuola Primaria "Clinio Ricci" di Cervinara che ospita la manifestazione che coinvolge sia esperti del settore che appassionati lettori. Molti gli eventi in calendario: incontri con scrittori, esposizione di mostre, proiezioni di filmati, stand editoriali. Tra i vari protagonisti della terza edizione si segnala la presenza del fantasiologo Massimo Gerardo Carrese, studioso di storia e caratteristiche della fantasia unita alla linguistica generale e ai giochi di parole, che presenta un incontro rivolto ai bambini, docenti e genitori dal titolo "Dai grilli per la testa alle macchine inutili".



Pubblicato su: "ottopagine" (5 maggio 2012)

Alla "Clinio Ricci" le emozioni del fantasiologo Carrese

La «Festa del libro e della lettura» organizzata dalla scuola primaria «Clinio Ricci» giunge quest’anno alla terza edizione. Una due giorni che prenderà il via oggi e che vedrà protagonisti davvero tutti: non solo i bambini, ma anche gli anziani. Molti gli eventi in programma (consultabili tutti sul sito della scuola, all’indirizzo www.clinioricci.it): dall'incontro con gli scrittori alla proiezione di film per i più piccoli, all'esposizione di stand editoriali agli incontri didattici. Tra gli eventi si segnala quest'anno la presenza del fantasiologo Massimo Gerardo Carrese, esperto di storia e caratteristiche della fantasia unita alla linguistica generale e ai giochi di parole. Lo studioso, già ospite l'anno scorso con una conferenza sul ruolo dell'immaginazione nella lettura, presenta un percorso fantasiologico intitolato "Dai grilli per la testa alle macchine inutili", pensato per i bambini, insegnanti e genitori. Il fantasiologo Carrrese proporrà un incontro in cui i partecipanti saranno i veri protagonisti alle prese con la creazione di parole, attraverso oggetti bizzarri che richiamano le strutture linguistiche, gli elementi fonosimbolici e onomaturghi; ci saranno classici giochi linguistici e fantasiologici (linguistici, alfanumerici, didattici, sperimentali...) e stimolanti conversazioni in generale sulla fantasia intesa da Carrese non solo come importante momento ludico e di evasione dal circostante ma come quella realtà che l'essere umano costruisce e in cui vive e si definisce. Gli incontri della manifestazione sono a ingresso gratuito e si terranno negli spazi dell'Istituto in via Cioffi a Cervinara.


Pubblicato su: "mezzogiornoitalia.it" (5 maggio 2012)

“Leggere Leggeri”. Festa del libro e della lettura ad Avellino

Avellino – Si chiuderà domenica 6 maggio la Festa del Libro e della Lettura “Leggere Leggeri” giunta alla terza edizione. Organizzatore dell’evento è la Scuola Primaria “Clinio Ricci” di Cervinara che ospita nei propri spazi la manifestazione che coinvolge sia esperti del settore che appassionati lettori.
Molti gli eventi in calendario: incontri con scrittori, esposizione di mostre, proiezioni di filmati, stand editoriali. Tra i vari protagonisti della terza edizione si segnala la presenza del fantasiologo Massimo Gerardo Carrese, studioso di storia e caratteristiche della fantasia unita alla linguistica generale e ai giochi di parole, che presenta un incontro rivolto ai bambini, docenti e genitori dal titolo “Dai grilli per la testa alle macchine inutili”, un percorso fantasiologico che coinvolge attivamente i partecipanti in riflessioni pratiche e teoriche sulla fantasia soprattutto attraverso giochi fantasiologici ideati dallo stesso studioso. Tutti gli eventi della Festa del Libro e della Lettura sono a ingresso libero. Per il programma completo www.clinioricci.it


Pubblicato su: "irpiniaoggi.it" (2 maggio 2012)

Cervinara, terza edizione della Festa del Libro e della Lettura

Giunge alla terza edizione la Festa del Libro e della Lettura organizzata dalla scuola primaria "Clinio Ricci" di Cervinara. Una due giorni, 5-6 maggio 2012, dedicati al mondo del libro e della lettura aperta non solo agli appassionati del settore ma a tutti, dai bambini agli anziani. Molti gli eventi in programma (su www.clinioricci.it): dall'incontro con scrittori alla proiezione di film per i più piccoli, dall'esposizione di stand editoriali agli incontri didattici. Tra gli eventi si segnala quest'anno la presenza del fantasiologo Massimo Gerardo Carrese, esperto di storia e caratteristiche della fantasia unita alla linguistica generale e ai giochi di parole. Lo studioso, già ospite l'anno scorso con una conferenza sul ruolo dell'immaginazione nella lettura, presenta un percorso fantasiologico intitolato "Dai grilli per la testa alle macchine inutili", pensato per i bambini, insegnanti e genitori. Il fantasiologo Carrrese proporrà un incontro in cui i partecipanti saranno i veri protagonisti alle prese con la creazione di parole, attraverso oggetti bizzarri che richiamano le strutture linguistiche, gli elementi fonosimbolici e onomaturghi; ci saranno classici giochi linguistici e fantasiologici (linguistici, alfanumerici, didattici, sperimentali...) e stimolanti conversazioni in generale sulla fantasia intesa da Carrese non solo come importante momento ludico e di evasione dal circostante ma come quella realtà che l'essere umano costruisce e in cui vive e si definisce. Gli incontri della manifestazione sono a ingresso gratuito e si terranno negli spazi dell'Istituto in via Cioffi a Cervinara. 5-6 maggio, 2012.


Pubblicato su: "ntr24.tv" (2 maggio 2012)


Il Fantasiologo alla Festa del Libro della scuola primaria "C. Ricci" di Cervinara

Tutto pronto per la terza edizione della Festa del Libro e della Lettura organizzata dalla Scuola Primaria "Clinio Ricci" di Cervinara (Avellino) che si svolgerà il prossimo 5 e 6 maggio nella sala biblioteca e nell'atrio dell'Istituto. Molti sono gli eventi in programma (su www.clinioricci.it) dedicati agli appassionati del settore ma anche ai genitori e insegnanti: dalle mostre didattiche agli appuntamenti con scrittori, dalle esposizioni editoriali a proiezioni di film per i più piccoli. Tra gli ospiti di quest'anno si segnala la presenza del fantasiologo Massimo Gerardo Carrese, studioso di storia e caratteristiche della fantasia unita alla linguistica generale e ai giochi di parole, che presenta un percorso fantasiologico intitolato "Dai grilli per la testa alle macchine inutili", rivolto a genitori, insegnanti ma soprattutto ai bambini delle classi III-IV dell'Istituto. Per il terzo anno consecutivo, la scuola "Ricci" di Cervinara è riuscita a organizzare al meglio una due giorni dedicata al mondo del libro e alla lettura, offrendo a curiosi e a esperti del settore, una serie di interessanti appuntamenti culturali e didattici tutti gratuiti.



Pubblicato su: "Caserta24ore.it" (21 aprile 2012)

Vairano Patenora. “Fantasia in Azione” al Castello. 

L’Associazione “Abili…diversamente” incontra il fantasiologo Massimo Gerardo Carrese


L’Associazione “Abili…diversamente” di Caianello ha programmato per domenica 22 aprile un incontro tutto dedicato al tema della fantasia, intesa sia come momento ludico e di evasione dal circostante, sia come realtà che l’essere umano si costruisce e in cui vive e si definisce. L’appuntamento è fissato per le 17,00 con un ospite che si definisce un “fantasiologo”: Massimo Gerardo Carrese, studioso di storia e caratteristiche della fantasia unita alla linguistica generale e ai giochi di parole. Il fantasiologo Carrese si occupa a tempo pieno, e da diversi anni, dello studio dell’immaginazione intesa nei suoi molteplici aspetti e potenzialità oltre che nelle diverse discipline umanistiche, scientifiche, ludiche e artistiche. E’ autore di articoli e testi sulla fantasia, alcuni dei quali conservati nelle più importanti biblioteche e università d’Europa, Asia e America. E’ poeta onomaturgo, musicista, amico dell’Oplepo e fondatore del Panassurdismo. Da tempo promuove corsi di fantasia in scuole di ogni ordine e grado, e incontri culturali sul territorio nazionale e internazionale come l’attuale tour di conferenze sulla fantasia, iniziato lo scorso dicembre che si concluderà all’Università di Pau in Francia. Domani sarà la volta di Caianello, tra le mura del castello medievale, dove l’Associazione “Abili…diversamente” presieduta da Fabio Vallante, ha invitato Massimo Gerardo Carrese a presentare un percorso fantasiologico rivolto esclusivamente a bambini disabili e alle loro famiglie. Insieme, saranno autori di bizzarre storie di un rigo e di classici e inediti giochi di parole; ascoltatori di suoni e trascrittori di tracce fonosimboliche e onomatopeiche; manipolatori alfabetici e inventori di crittografie alfanumeriche.Al centro del percorso fantasiologico vi è soprattutto la condivisione della propria idea di fantasia, astratta e concreta, teorica e pratica. La partecipazione è gratuita e riservata ai disabili e rispettivi familiari.


Pubblicato su: "mezzogiornoitalia.it" (20 aprile 2012)

L’Associazione “Abili…diversamente” incontra il fantasiologo Carrese

Caianiello (CE) -Domenica 22 aprile, l’Associazione “Abili…diversamente” di Caianello ha organizzato un pomeriggio dedicato alla “fantasia in azione”.
I bambini disabili, insieme ai loro genitori, saranno autori di bizzarre storie di un rigo e autori di classici e inediti giochi di parole; ascoltatori di suoni e trascrittori di tracce fonosimboliche e onomatopeiche; manipolatori alfabetici e inventori di crittografie alfanumeriche. Ideatore del percorso dedicato alla fantasia è il fantasiologo Massimo Gerardo Carrese, studioso di storia e caratteristiche della fantasia unita alla linguistica generale e ai giochi di parole, che ha pensato per i bambini disabili e i loro genitori un percorso fantasiologico che spazia dalla linguistica alla musica, dalla poesia alla letteratura, dal tatto al gioco. Al centro del percorso fantasiologico vi è il dialogo, la condivisione della propria idea di fantasia, astratta e concreta, intesa come importante momento ludico, come evasione dal circostante, come realtà che l’uomo costruisce e in cui vive e si definisce. L’ingresso è gratuito ed è esclusivamente riservato a bambini disabili e loro genitori. Sala Polifunzionale, Via Montano, Caianello, ore 17,00.



Pubblicato su: "casertanews.it" (19 aprile 2012)

"Abili...diversamente": fantasia in azione

"Fantasia in azione". L'Associazione Onlus "Abili…diversamente" di Caianello ha organizzato, per domenica 22 aprile, un pomeriggio dedicato alla fantasia. Destinatari dell'incontro sono i bambini disabili e i loro genitori, coinvolti in un percorso fantasiologico che abbraccia la linguistica, la musica, le scienze, l'arte, il gioco. Ospite della giornata è il fantasiologo Massimo Gerardo Carrese, studioso di storia e caratteristiche della fantasia unita alla linguistica generale e ai giochi di parole, ideatore del percorso fantasiologico dedicato a bambini disabili e ai loro genitori che insieme saranno autori di bizzarre storie di un rigo e autori di classici e inediti giochi di parole; ascoltatori di suoni e trascrittori di tracce fonosimboliche e onomatopeiche; manipolatori alfabetici e ideatori di crittografie alfanumeriche. Al centro del percorso fantasiologico vi è il dialogo, la condivisione della propria idea di fantasia, astratta e concreta, intesa come importante momento ludico, come evasione dal circostante, come realtà che l'uomo costruisce e in cui vive e si definisce. L'incontro è gratuito. 22 aprile ore 17,00. Associazione Onlus "Abili…diversamente", via Montano, Caianello. Evento riservato a bambini disabili e genitori.


Pubblicato su: "Casertafocus.net" (19 aprile 2012)

CAIANELLO - "Fantasia in azione" all'Associazione "Abili...diversamente" incontro con il fantasiologo Massimo Gerardo Carrese

CAIANELLO. Domenica 22 aprile, l'Associazione "Abili...diversamente" di Caianello ha organizzato un pomeriggio dedicato alla "fantasia in azione". I bambini disabili, insieme ai loro genitori, saranno autori di bizzarre storie di un rigo e autori di classici e inediti giochi di parole; ascoltatori di suoni e trascrittori di tracce fonosimboliche e onomatopeiche; manipolatori alfabetici e inventori di crittografie alfanumeriche. Ideatore del percorso dedicato alla fantasia è il fantasiologo Massimo Gerardo Carrese, studioso di storia e caratteristiche della fantasia unita alla linguistica generale e ai giochi di parole, che ha pensato per i bambini disabili e i loro genitori un percorso fantasiologico che spazia dalla linguistica alla musica, dalla poesia alla letteratura, dal tatto al gioco. Al centro del percorso fantasiologico vi è il dialogo, la condivisione della propria idea di fantasia, astratta e concreta, intesa come importante momento ludico, come evasione dal circostante, come realtà che l’uomo costruisce e in cui vive e si definisce. L'ingresso è gratuito ed è esclusivamente riservato a bambini disabili e loro genitori. Il fantasiologo Massimo Gerardo Carrese  si occupa a tempo pieno di fantasia con ricerche e sperimentazioni sul campo; corsi in scuole di ogni ordine e grado, e dal 2006 con conferenze e incontri sul territorio nazionale e internazionale. E' autore di articoli e testi sulla fantasia, alcuni dei quali conservati nelle più importanti Biblioteche e Università d'Europa, Asia e America. E' poeta onomaturgo, inventore di giochi fantasioligici, amico dell'Oplepo, musicista e fondatore del "Panassurdismo", una forma ludica e didattica che esplora il campo dell'assurdo. Per i suoi studi sulla fantasia, l'Accademia Internazionale "Francesco Petrarca" gli ha conferito il Diploma d'Onore e la Medaglia d'Argento. Si è laureato in Lingue e Letterature Straniere all'Università degli Studi di Napoli "L'Orientale" con una tesi La ruota del tempo fantastico. Gianni Rodari e la traduzione della fantasia incentrata sull'ideazione di un suo gioco fantasiologico. E' membro della International Lexical-Functional Grammar Association e cofondatore, coordinatore e docente ludogrammatico dell'Accademia dei Ludogrammatici, nata da un'idea di Michele Francipane. La manifestazione si terrà presso la Sala Polifunzionale di Caianello, via Montano, alle 17,00.


Pubblicato su: "Campaniapodcast.it" (19 aprile 2012)

Fantasia in Azione

22 aprile 2012, Castello Normanno di Vairano Patenora (CE)

L'Associazione "Abili...diversamente" di Caianello ha programmato per domenica 22 aprile un incontro tutto dedicato al tema della fantasia, intesa sia come momento ludico e di evasione dal circostante, sia come realtà che l'essere umano si costruisce e in cui vive e si definisce. L'appuntamento è fissato per le 17,00 con un ospite che si definisce un "fantasiologo": Massimo Gerardo Carrese, studioso di storia e caratteristiche della fantasia unita alla linguistica generale e ai giochi di parole.
Il fantasiologo Carrese si occupa a tempo pieno, e da diversi anni, dello studio dell'immaginazione intesa nei suoi molteplici aspetti e potenzialità oltre che nelle diverse discipline umanistiche, scientifiche, ludiche e artistiche. E' autore di articoli e testi sulla fantasia, alcuni dei quali conservati nelle più importanti biblioteche e università d'Europa, Asia e America. E' poeta onomaturgo, musicista, amico dell'Oplepo e fondatore del Panassurdismo. Da tempo promuove corsi di fantasia in scuole di ogni ordine e grado, e incontri culturali sul territorio nazionale e internazionale come l'attuale tour di conferenze sulla fantasia, iniziato lo scorso dicembre che si concluderà all'Università di Pau in Francia. Domani sarà la volta di Caianello, tra le mura del castello medievale, dove l'Associazione "Abili...diversamente" presieduta da Fabio Vallante, ha invitato Massimo Gerardo Carrese a presentare un percorso fantasiologico rivolto esclusivamente a bambini disabili e alle loro famiglie. Insieme, saranno autori di bizzarre storie di un rigo e di classici e inediti giochi di parole; ascoltatori di suoni e trascrittori di tracce fonosimboliche e onomatopeiche; manipolatori alfabetici e inventori di crittografie alfanumeriche. Al centro del percorso fantasiologico vi è soprattutto la condivisione della propria idea di fantasia, astratta e concreta, teorica e pratica. La partecipazione è gratuita e riservata ai disabili e rispettivi familiari.


Pubblicato su: "lapisnet.it" (14 aprile 2012)


Dialoghi sulla Fantasia

Incontro sulla fantasia:
che cos'è e da dove nasce
Una conferenza del fantasiologo Massimo Gerardo Carrese

La Libreria Saltatempo ospita un incontro dedicato al tema della fantasia. Che cos'è? Da dove nasce? Quali sono le sue caratteristiche ludiche, didattiche, scientifiche, patologiche? Abbiamo tutti fantasia o è solo dei bambini? Esiste una "storia della fantasia"? E' maschile o femminile? A discuterne in un incontro all'insegna della leggerezza e del coinvolgimento è il fantasiologo Massimo Gerardo Carrese, esperto di storia e caratteristiche della fantasia unita alla linguistica generale e ai giochi di parole. Carrese da anni si occupa a tempo pieno di fantasia ricercandone le curiosità, le bizzarrie, i meccanismi e le potenzialità sia nel vivere quotidiano sia nelle discipline letterarie, linguistiche, ludiche, artistiche e scientifiche. I partecipanti saranno chiamati a verificare, con dimostrazioni pratiche, i temi di cui parlerà il fantasiologo Carrese che intende la fantasia non solo come un importante momento ludico o di evasione dal circostante, ma anche come realtà che l'uomo si costruisce e in cui vive e si definisce. Da Platone e Aristotele a Gianni Rodari e Italo Calvino, dalla letteratura alla linguistica, dalla musica alla poesia, dall'arte al design, dalla logica all'assurdo, Carrese discuterà di fantasia in un incontro coinvolgente e interattivo, due caratteristiche fondamentali del suo tour culturale che dallo scorso dicembre ha fatto tappa nelle principali città italiane e adesso arriva in Sicilia, eccezionalmente a Ragusa alla Libreria Saltatempo. Massimo Gerardo Carrese è autore di pubblicazioni, alcune conservate nelle più prestigiose università e biblioteche d'Europa, Asia e America. E' poeta onomaturgo, inventore di giochi fantasiologici, musicista, amico dell'Oplepo e fondatore del Panassurdismo. Per i suoi studi sulla fantasia l'Accademia Internazionale "Francesco Petrarca" di Roma gli ha conferito il Diploma d'Onore e la Medaglia d'Argento.



Pubblicato su: "ragusanews.com" (14 aprile 2012)

Alla Libreria Saltatempo un incontro sulla fantasia

Ragusa - Che cos'è la fantasia? Da dove nasce? Chi ne ha di più: gli adulti o i bambini? Esiste una "storia della fantasia"? E' maschile o femminile? Quali sono le sue caratteristiche ludiche, didattiche, patologiche? A queste e ad altre domande risponderà il fantasiologo Massimo Gerardo Carrese, studioso di storia e caratteristiche della fantasia unita alla linguistica generale e ai giochi di parole, ospite alla Libreria Saltatempo di Ragusa il prossimo 14 aprile alle ore 18,30. L'incontro, a ingresso libero, s'incentra sul tema della fantasia vista nella dimensione quotidiana e nelle discipline umanistiche, scientifiche, ludiche e artistiche. Protagonista principale dell'incontro è il pubblico, chiamato a verificare in prima persona e con dimostrazioni pratiche, le caratteristiche principali della fantasia, le sue bizzarrie, contraddizioni, meccanismi, potenzialità. Gli incontri del fantasiologo Carrese si caratterizzano per essere leggeri e coinvolgenti e spaziano dalla letteratura alla filosofia, dal gioco alla poesia, dalla linguistica alla musica, dal senso al nonsenso, chiamando in causa autori quali Platone, Aristotele, Gianni Rodari, Italo Calvino, Bruno Munari. Massimo Gerardo Carrese si occupa di fantasia a tempo pieno con ricerche, incontri nazionali, sperimentazioni e corsi in scuole di ogni ordine e grado. E' autore di articoli e testi, alcuni dei quali conservati nelle più prestigiose università e biblioteche d'Europa, Asia e America. E' poeta onomaturgo, inventore di giochi fantasiologici, musicista, amico dell'Oplepo e fondatore del Panassurdismo. Per i suoi studi sulla fantasia l'Accademia Internazionale "Francesco Petrarca" di Roma gli ha conferito il Diploma d'Onore e la Medaglia d'Argento. Ingresso libero. Libreria Saltatempo, via G. B. Odierna 182, Ragusa.


Pubblicato su: "jblasa.com" (14 aprile 2012)

Da Saltatempo incontro con la fantasia

Da "Saltatempo" incontro con la fantasia: ospite il fantasiologo Massimo Gerardo Carrese.  Sabato 14 aprile alle 18,30 la Libreria Saltatempo di Ragusa ospita un incontro dedicato al tema della fantasia. Che cos'è la fantasia? Da dove nasce? Esiste una "storia della fantasia"? Chi ne ha di più, gli adulti o i bambini? E' possibile pensare senza immagini? Quali sono le sue caratteristiche luduche e didattiche? E quelle patologiche? A parlarne è il fantasiologo Massimo Gerardo Carrese, studioso di storia e caratteristiche della fantasia unita alla linguistica generale e ai giochi di parole, che da anni si occupa a tempo pieno di fantasia promuovendo corsi in scuole di ogni ordine e grado, ricerche, sperimentazioni e incontri sul territorio nazionale. Ha all'attivo varie pubblicazioni, alcune delle quali conservate in biblioteche e università europee, asiatiche e americane. E' poeta onomaturgo, musicista,inventore di giochi fantasiologici, amico dell'Oplepo e fondatore del Panassurdismo. Da Saltatempo propone un incontro coinvolgente in cui i partecipanti saranno chiamati a verificare, con dimostrazioni pratiche, i meccanismi, le bizzarrie, le contraddizioni della fantasia. Dalla letteratura all'arte, dalla linguistica alla musica, dalla poesia al gioco, dal senso al nonsenso passando per autori come Platone, Gianni Rodari, Aristotele, Italo Calvino. Carrese descriverà. con leggerezza e interazione attiva, le caratteristiche principali della fantasia vista nella dimensione quotidiana e nelle discipline scientifiche, linguistiche, ludiche e artistiche.



Pubblicato su: "ondaiblea.it" (9 aprile 2012)

Alla Libreria Saltatempo di Ragusa un incontro sulla fantasia

Che cos'è la fantasia? Da dove nasce? Chi ne ha di più: gli adulti o i bambini? Esiste una "storia della fantasia"? E' maschile o femminile? Quali sono le sue caratteristiche ludiche, didattiche, patologiche? A queste e ad altre domande risponderà il fantasiologo Massimo Gerardo Carrese, studioso di storia e caratteristiche della fantasia unita alla linguistica generale e ai giochi di parole, ospite allaLibreria Saltatempo di Ragusa il prossimo 14 aprile alle ore 18,30. L'incontro, a ingresso libero, s'incentra sul tema della fantasia vista nella dimensione quotidiana e nelle discipline umanistiche, scientifiche, ludiche e artistiche. Protagonista principale dell'incontro è il pubblico, chiamato a verificare in prima persona e con dimostrazioni pratiche, le caratteristiche principali della fantasia, le sue bizzarrie, contraddizioni, meccanismi, potenzialità. Gli incontri del fantasiologo Carrese si caratterizzano per essere leggeri e coinvolgenti e spaziano dalla letteratura alla filosofia, dal gioco alla poesia, dalla linguistica alla musica, dal senso al nonsenso, chiamando in causa autori come Platone, Aristotele, Gianni Rodari, Italo Calvino, Bruno Munari... Un incontro unico nel suo genere che fa tappa in Sicilia nella sola Ragusa dopo aver girato mezza Italia. Massimo Gerardo Carrese si occupa di fantasia a tempo pieno con ricerche, incontri nazionali, sperimentazioni e corsi in scuole di ogni ordine e grado. E' autore di articoli e testi, alcuni dei quali conservati nelle più prestigiose università e biblioteche d'Europa, Asia e America. E' poeta onomaturgo, inventore di giochi fantasiologici, musicista, amico dell'Oplepo e fondatore del Panassurdismo. Per i suoi studi sulla fantasia l'Accademia Internazionale "Francesco Petrarca" di Roma gli ha conferito il Diploma d'Onore e la Medaglia d'Argento. Ingresso libero. Libreria Saltatempo, via G. B. Odierna 182, Ragusa.



Pubblicato su: "ragusaoggi.it" (5 aprile 2012)

Fantasiologo

Sabato 14 aprile la Libreria “Saltatempo” di Ragusa ospita l’incontro sul tema della fantasia esaminata secondo gli aspetti quotidiani e nei diversi ambiti: letterari, ludici, musica, esaminando il senso il nonsenso, l'arte e il design. A parlarne è il fantasiologo Massimo Gerardo Carrese, uno studioso di storia e caratteristiche della fantasia unita alla linguistica generale e ai giochi di parole, che da anni si occupa a tempo pieno di fantasia con ricerche, sperimentazioni, corsi in scuole di ogni ordine e grado e conferenze sul territorio nazionale. Che cos'è la fantasia? Da dove nasce? Chi ne ha di più, gli adulti o i bambini? Esiste una "storia della fantasia"? E' possibile pensare senza immagini?Quali sono le caratteristiche ludiche, didattiche, patologiche della fantasia? Il fantasiologo Carrese è in tour in tutta Italia dallo scorso dicembre con un ciclo di conferenze in cui parla di fantasia vista nel vivere quotidiano, dunque anche intesa come realtà, e nella finzione letteraria oltre che esplorata in discipline come la linguistica, la musica, la scienza, l'arte. Da Saltatempo propone un incontro che si caratterizza per il coinvolgimento attivo del pubblico, chiamato a verificare in prima persona e con dimostrazioni pratiche, i meccanismi, le bizzarrie, le potenzialità e le contraddizioni della fantasia. Da Platone a Gianni Rodari, da Aristotele a Italo Calvino, Carrese terrà un incontro unico nel suo genere che in Sicilia sarà presentato eccezionalmente solo nella città di Ragusa. Massimo Gerardo Carrese è autore di pubblicazioni, alcune conservate nelle più prestigiose università e biblioteche d'Europa, Asia e America. E' poeta onomaturgo, inventore di giochi fantasiologici, musicista, amico dell'Oplepo e fondatore del Panassurdismo. Per i suoi studi sulla fantasia l'Accademia Internazionale "Francesco Petrarca" di Roma gli ha conferito il Diploma d'Onore e la Medaglia d'Argento. Ingresso libero. Libreria Saltatempo, via G. B. Odierna 182, Ragusa. Inizio ore 18,30.


Pubblicato su: "Repubblica - Roma" pag.1 (13 marzo 2012)
La fantasia in cattedra

E TU che mestiere fai? Il fantasiologo. Una nuova figura professionale si affaccia sul mondo del lavoro. Il fantasiologo è uno studioso di storia e caratteristiche della fantasia collegate alla linguistica generale. Questa almeno è la definizione data da uno di loro (per ora non sono molti), il professor Massimo Gerardo Carrese, che ormai da 7 anni tiene corsi e conferenze sulla materia, non solo agli studenti ma anche e soprattutto ai professori. Gira l'Italia suscitando curiosità; a Roma era sabato, alla Libreria Altroquando (nome perfetto per il tema dibattuto), dove ha coinvolto i partecipanti, chiamati a verificare con dimostrazioni pratiche e giochi alfanumerici le contraddizioni, le bizzarrie, le potenzialità della fantasia e dei suoi mondi paralleli. La cosa fondamentale, pare di capire, è non reprimersi. In una scuola come la nostra che livella tutti verso il basso, cancellare l' immaginazione purtroppo è spesso la norma. Se "la fantasia al potere" è uno slogan datato, teniamoci stretta un' affermazione di Albert Einstein, uno che non si è mai lasciato ingabbiare: «La fantasia è più importante della conoscenza». (Laura Laurenzi)


Pubblicato su: "Teleradionews.it" (11 marzo 2012)

Caiazzo. Da AltroQuando appuntamento con la fantasia: incontro capitolino con il fantasiologo Massimo Gerardo Carrese

Sabato 10 marzo alle ore 18 presso la Libreria Altroquando di Roma (Piazza Pasquino) si terrà un incontro sul tema della fantasia vista nella dimensione quotidiana e nelle discipline letterarie, linguistiche, ludiche e artistiche. A parlarne è il caiatino Massimo Gerardo Carrese, studioso di storia e aspetti della fantasia unita alla linguistica generale e ai giochi di parole, che si definisce per l’appunto un “fantasiologo”. Carrese si occupa a tempo pieno di fantasia e promuove corsi in scuole di ogni ordine e grado e conferenze sul territorio nazionale. È poeta onomaturgo, musicista e autore di pubblicazioni sulla fantasia conservate nelle principali università d’Europa, Asia e America. Amico dell’Oplepo (Opificio di Letteratura Potenziale) è inventore di giochi fantasiologici e fondatore del “Panassurdismo”, una forma ludica e didattica dell’assurdo. Per i suoi studi sulla fantasia, l’Accademia Internazionale “Francesco Petrarca” gli ha conferito un Diploma d’Onore con Medaglia D’Argento. Caratteristica fondamentale dei suoi incontri sulla fantasia è il coinvolgimento attivo dei partecipanti che saranno chiamati a verificare, attraverso dimostrazioni pratiche, le bizzarrie, i meccanismi, le contraddizioni e le potenzialità della fantasia. Dunque, un confronto aperto e dialogato sui temi della fantasia che spaziano da Platone a Rodari, da Munari a Calvino, dalla logica all’assurdo, dall’arte al gioco, dalla lingua alla musica alla dimensione quotidiana.




Pubblicato su: "Romanotizie.it" (5 marzo 2012)
Dialoghi sulla fantasia. Il fantasiologo Carrese alla Libreria AltroQuando

La libreria Altroquando ospita sabato 10 marzo alle 18 un incontro sul tema della fantasia. A parlarne è il fantasiologo Massimo Gerardo Carrese, studioso di storia e caratteristiche della fantasia unita alla linguistica generale e ai giochi di parole. I suoi incontri sulla fantasia, in tour in tutta Italia dallo scorso dicembre, sono caratterizzati dal coinvolgimento attivo dei partecipanti chiamati a verificare con dimostrazioni pratiche le stranezze, contraddizioni, bizzarrie, meccanismi e potenzialità della fantasia. La fantasia, secondo Carrese, non è solo un importante momento ludico o di evasione dal circostante, ma anche la realtà entro cui l’uomo vive e si definisce. Da Altroquando si parlerà di fantasia vista nella dimensione quotidiana e nelle discipline umanistiche, scientifiche, ludiche, artistiche.Una dialogo e un confronto sui temi della fantasia e dell’immaginazione coinvolgente e interattivo, che spazia dalla letteratura al gioco, dalla logica all’assurdo, dalla linguistica all’arte, dalla poesia alla musica, dai sogni al quotidiano. Cos’è la fantasia? Esiste una “storia della fantasia”? Chi ne possiede di più, gli adulti o i bambini? Si può misurare la fantasia? È femminile o maschile? Da dove nasce? Le sue relazioni sono finite o infinite? Qual è la sua funzione didattica e ludica? Quale il suo rapporto con la realtà? Massimo Gerardo Carrese si occupa di fantasia a tempo pieno e promuove corsi in scuole di ogni ordine e grado e conferenze sul territorio nazionale. È autore di pubblicazioni sparse per le principali università d’Europa, Asia e America. Poeta onomaturgo, musicista, amico dell’Oplepo, è inventore di giochi fantasiologici. Nel 2006 ha fondato il “Panassurdismo”, una forma ludica e didattica dell’assurdo e per i suoi studi sulla fantasia l’Accademia Internazionale “Francesco Petrarca” gli ha conferito un Diploma d’Onore con Medaglia D’Argento. L’incontro alla libreria Altroquando è gratuito.




Pubblicato su: "Corrierematese.blogspot.it" (5 marzo 2012)
Da Caiazzo a Pontinia il fantasiologo Massimo Gerardo Carrese

L'Associazione Cantieri Creativi di Pontinia ha organizzato un evento dedicato alla fantasia della figura dell'attore e regista Carmelo Bene, di cui il prossimo marzo si celebrano i dieci anni dalla sua morte. A parlarne è stato il fantasiologo caiatino Massimo Gerardo Carrese, che in quanto studioso di fantasia, nel suo intervento intitolato "il venir meno del raccontare” ha tracciato la parola come medium immaginifico, una riflessione tra il film Nostra Signora dei Turchi di Bene e la fantasia. Si legge in una nota di Carrese: "la fantasia è qui intesa come visione, dove lo spettatore è in balia di se stesso perché si abbandona alla mancanza di una trama, dove il rapporto tra il significato viene meno e prevale l'espressione, il significante". Molto apprezzata anche successiva proiezione del film nell'ambito del CineDocuForum organizzato da Cantieri Creativi. L'evento si è tenuto al Teatro Fellini della città di Pontinia nel pomeriggio di domenica 26 febbraio con ingresso gratuito.


Pubblicato su: "Lafoglianews.it" (1 marzo 2012)
Conferenza sulla Fantasia
Sabato 10 MARZO 2012 ore 18.00 via del Governo Vecchio, 80

Da Altroquando si parlerà di fantasia vista nella dimensione quotidiana e nelle discipline umanistiche, scientifiche, ludiche e artistiche. Gli incontri con il fantasiologo Massimo Gerardo Carrese, in tour in tutta Italia dallo scorso dicembre, sono caratterizzati dal coinvolgimento attivo dei partecipanti chiamati a verificare con dimostrazioni pratiche le stranezze, contraddizioni, bizzarrie, meccanismi e potenzialità della fantasia.Sarà un dialogo e un confronto sui temi della fantasia e dell’immaginazione coinvolgente e interattivo, che spazia dalla letteratura al gioco, dalla logica all’assurdo, dalla linguistica all’arte, dalla poesia alla musica, dai sogni al quotidiano. Cos’è la fantasia? Esiste una “storia della fantasia”? Chi ne possiede di più, gli adulti o i bambini? Si può misurare la fantasia? È femminile o maschile? Da dove nasce? Le sue relazioni sono finite o infinite? Qual è la sua funzione didattica e ludica? Quale il suo rapporto con la realtà? La fantasia, secondo Carrese, non è solo un importante momento ludico o di evasione dal circostante, ma anche la realtà entro cui l’uomo vive e si definisce. Massimo Gerardo Carrese si occupa di fantasia a tempo pieno e promuove corsi in scuole di ogni ordine e grado e conferenze sul territorio nazionale. È autore di pubblicazioni sparse per le principali università d’Europa, Asia e America. Poeta onomaturgo, musicista, amico dell’Oplepo, è inventore di giochi fantasiologici. Nel 2006 ha fondato il “Panassurdismo”, una forma ludica e didattica dell’assurdo e per i suoi studi sulla fantasia l’Accademia Internazionale “Francesco Petrarca” gli ha conferito un Diploma d’Onore con Medaglia D’Argento.



Pubblicato su: "Latina Oggi" (26 febbraio 2012) - segnalato su "Repubblica - Roma" (pag.15)
La pellicola di Bene per il CineDocuForum al Fellini
"Nostra Signora dei Turchi"

NUOVO appuntamento con il Cine DocuForum al teatro Fellini di Pontinia , curato dall'associazione Cantiere Creativo: questo pomeriggio sarà proposto al pubblico «Nostra signora dei Turchi», pellicola di Carmelo Bene. Ad introdurre la proiezione Massimo Gerardo Carrese, fantasiologo che condurrà gli spettatori in un viaggio all'interno della creatività tra Platone e Gianni Rodari, tra la musica e la poesia, tra la letteratura e il gioco: la sua performance, «La parola come medium immaginifico che offre visioni», creerà l'atmosfera giusta per il film del grande e carismatico attore teatrale. Un film senza trama, senza uno schema preciso: il protagonista è un intellettuale che rivive dei ricordi confusi, senza una sequenza logica o temporale. L'osservatore si troverà dunque all'interno della memoria, che nella confusione dà vita a fantasie e allucinazioni disordinate, delineate solo dalle scene che si susseguono indipendenti l'una dall'altra. In questo caos apparente, ancora una volta sarà Carrese a fornire una chiave di lettura: la fantasia a volte è lo strumento di cui la mente si serve per evadere dalla realtà circostante, quasi un meccanismo di difesa: non solo momento ludico e creativo, quindi, ma anche costruzione in cui l'uomo si rifugia per vivere. L'appuntamento al teatro Fellini è per oggi alle 17. (Ga.M.)



Pubblicato su: "ciociarianotizie.it" (25 febbraio 2012)


Roma: Carmelo Bene e la fantasia. Domani al "Fellini" incontro con il fantasiologo Massimo Gerardo Carrese

Il Teatro Fellini di Pontinia, con la collaborazione dell’Associazione Cantieri Creativi, ha organizzato per domani un evento culturale e cinematografico dedicato alla fantasia nell’opera di Carmelo Bene. A parlarne sarà il fantasiologo Massimo Gerardo Carrese, studioso di storia e caratteristiche della fantasia unita alla linguistica generale e ai giochi di parole. Proprio descrivendo gli aspetti della fantasia, il ruolo e il gioco di parole che Carrese introdurrà il film del 1968 Nostra Signora dei Turchi di Carmelo Bene. “La fantasia – scrive Carrese in una nota – è qui intesa come visione, in cui lo spettatore è lasciato in balia di sé stesso e dei significanti”. L’incontro è a ingresso gratuito. Carrese si occupa di fantasia a tempo pieno e da anni conduce ricerche e sperimentazioni perlopiù linguistiche sul tema della fantasia attraverso sue pubblicazioni conservate in Bibloteche e Università d’Europa, Asia e America, corsi in scuole di ogni ordine e grado e conferenze nazionali. Per i suoi studi sulla fantasia ha ricevuto recentemente un Diploma d’Onore e la Medaglia d’Argento dall’Accademia Internazionale Francesco Petrarca di Roma. E’ poeta onomaturgo, musicista, inventore di giochi fantasiologici (linguistici, didattici, alfanumerici), amico dell’Oplepo (Opificio di Letteratura Potenziale) e fondatore del «Panassurdismo», una forma di attività ludica e didattica dedicata all’assurdo. Teatro Fellini, Piazza Indipendenza, Pontinia ore 17,00


Pubblicato su: "onirikaedizioni.it" (23 febbraio 2012)

Il fantasiologo Carrese sbarca al CineDocuForum

Torna domenica 26 febbraio presso il teatro Fellini di Pontinia il CineDocuForum organizzato dall’Associazione Cantiere Creativo. Dopo i primi due film che hanno incentrato le scene su problematiche attuali: il cibo in Italia dal dopoguerra ad oggi nel documentario di Stefania Barzini; la guerra, la sofferenza e il coraggio degli uomini di Emergency, nel film “Domani Torno a Casa”, diretto da Paolo Santolini e Fabrizio Lazzaretti, si torna in sala alle ore 17 per conoscere il lato infinito della Creatività, insieme al Fantasiologo Massimo Gerardo Carrese.Da Platone a Gianni Rodari, dalla letteratura all’arte, dalla musica alla poesia, dal gioco alla linguistica, il fantasiologo Carrese racconterà le stravaganze e le originalità della fantasia. Il titolo della sua performance è “La parola come medium immaginifico che offre visioni”, lo studioso di storia e caratteristiche della fantasia, ci condurra in un percorso attivo della parola introducendoci alla visione del film di Carmelo Bene: Nostra signora dei Turchi. Il film è un confuso ricordo di un intellettuale febbricitante, è un mettere in scena la fantasia allucinata che si insegue con principio di casualità. Infatti nel film non esiste uno schema sensato, non c’è trama, è una concatenazione di scene indipendenti tra loro, un amalgama senza principio di causalità, senza che si possa rintracciare un percorso temporale ben determinato. Il collegamento con la fantasia e come possiamo concretizzare ciò che con la mente immaginiamo, il nostro mondo fantastico, ce lo spiegherà Massimo Gerardo Carrese illustrando le bizzarrie, le contraddizioni, i meccanismi della fantasia da lui intesa non sola come importante momento ludico e di evasione dal circostante, ma anche come realtà che l’uomo costruisce e in cui vive e si definisce. Non perdetevi l’appuntamento al teatro Fellini con il Cinedocuforum, domenica 26 febbraio alle ore 17.


Pubblicato su: "latinanotizie.it" (21 febbraio 2012)
La fantasia nel cinema di Carmelo Bene. A Pontinia incontro con il fantasiologo Massimo Gerardo Carrese

L'Associazione Cantieri Creativi di Pontinia ha organizzato un evento dedicato a Carmelo Bene, di cui si celebrano i dieci anni dalla morte, e al suo rapporto con la fantasia. L'incontro è per domenica 26 febbraio alle 17 presso il Teatro Fellini con la presenza del fantasiologo Massimo Gerardo Carrese, studioso di storia e aspetti della fantasia unita alla linguistica generale e ai giochi di parole, che discuterà di fantasia intesa come visione e abbandono in relazione all'opera di Carmelo Bene. "La fantasia è qui intesa come visione, anche ludica oltre che linguistica e musicale - si legge in una nota dello stesso Carrese -, dove lo spettatore, in balia di se stesso, s'abbandona alla percezione e all'incomunicabilità". L'evento rientra nell'ambito della rassegna culturale CineDocuForum organizzato dall'Associazione Cantieri Creativi di Pontinia. A seguire dell'incontro con Massimo Gerardo Carrese la proiezione del film di Carmelo Bene Nostra Signora dei Turchi. L'ingresso è gratuito.
Teatro Federico Fellini, Piazza Indipendenza Pontinia (Latina) 26 febbraio 2012 ore 17,00



Pubblicato su: "magmazone.it" (19 febbraio 2012)

Fantasia e Linguistica: sabato 10 marzo un incontro con il "Fantasiologo" Carrese

Un elemento che accompagna ogni piccola e grande scoperta della vita di tutti i giorni ma su cui raramente ci si sofferma a riflettere : la fantasia. Spesso ignorata a scapito di virtù più “tecniche”, senza di essa difficilmente potremmo realizzare alcunché. La libreria Altroquando ospita sabato 10 marzo alle 18 un incontro sul tema della fantasia. A parlarne è il fantasiologo Massimo Gerardo Carrese, studioso di storia e caratteristiche della fantasia unita alla linguistica generale e ai giochi di parole. I suoi incontri sulla fantasia, in tour in tutta Italia dallo scorso dicembre (dal 22 febbraio terrà nuove lezioni di Fantasia all’I. C. “A. Fusco” di Torrecuso (Benevento), sono caratterizzati dal coinvolgimento attivo dei partecipanti chiamati a verificare con dimostrazioni pratiche le stranezze, contraddizioni, bizzarrie, meccanismi e potenzialità della fantasia. La fantasia, secondo Carrese, non è solo un importante momento ludico o di evasione dal circostante, ma anche la realtà entro cui l’uomo vive e si definisce. Da Altroquando si parlerà di fantasia vista nella dimensione quotidiana e nelle discipline umanistiche, scientifiche, ludiche, artistiche. Una dialogo e un confronto sui temi della fantasia e dell’immaginazione coinvolgente e interattivo, che spazia dalla letteratura al gioco, dalla logica all’assurdo, dalla linguistica all’arte, dalla poesia alla musica, dai sogni al quotidiano. Cos’è la fantasia? Esiste una “storia della fantasia”? Chi ne possiede di più, gli adulti o i bambini? Si può misurare la fantasia? È femminile o maschile? Da dove nasce? Le sue relazioni sono finite o infinite? Qual è la sua funzione didattica e ludica? Quale il suo rapporto con la realtà? Massimo Gerardo Carrese si occupa di fantasia a tempo pieno e promuove corsi in scuole di ogni ordine e grado e conferenze sul territorio nazionale. È autore di pubblicazioni sparse per le principali università d’Europa, Asia e America. Poeta onomaturgo, musicista, amico dell’Oplepo, è inventore di giochi fantasiologici. Nel 2006 ha fondato il “Panassurdismo”, una forma ludica e didattica dell’assurdo e per i suoi studi sulla fantasia l’Accademia Internazionale “Francesco Petrarca” gli ha conferito un Diploma d’Onore con Medaglia D’Argento. L’incontro alla libreria Altroquando è gratuito.


Pubblicato su: "h24notizie.com" (19 febbraio 2012)
Cantieri Creativi di Pontinia al Teatro Fellini domenica 26 febbraio

Il Teatro Fellini della città di Pontinia ospita domenica 26 febbraio alle 17,00 una proiezione del film “Nostra signora dei Turchi” di Carmelo Bene. A introdurre l’opera filmica è il fantasiologo Massimo Gerardo Carrese, studioso di storia e aspetti della fantasia unita alla linguistica generale e ai giochi di parole, che discuterà della fantasia di Carmelo Bene in “Nostra signora dei Turchi”. “La fantasia è qui intesa come visione, anche ludica oltre che linguistica e musicale – si legge in una nota dello stesso Carrese -, dove lo spettatore, in balia di se stesso, s’abbandona alla percezione”. L’incontro è organizzato da Cantieri Creativi di Pontinia. L’ingresso è gratuito.



Pubblicato su: "Corriere della Sera - Corriere del Mezzogiorno - redazione online" (7 febbraio 2012)
Salerno, tutti pazzi per il «fantasiologo»

alla libreria Aldebaran arriva Massimo Gerardo Carrese - Illustrerà bizzarrie e contraddizioni della fantasia

SALERNO - Incontrare un «fantasiologo» per rispondere alle domande «Cos'è la fantasia? Esiste una storia della fantasia? Chi ne ha di più, gli adulti o i bambini? E da dove nasce la fantasia? E' femminile o maschile?».  A parlarne a Salerno mercoledì 8 febbraio alle 17.30 nella Libreria Aldebaran in via Porta Elina 17/19 sarà l'esperto Massimo Gerardo Carrese, che studia storia e caratteristiche della fantasia unita alla linguistica generale e ai giochi di parole. Carrese si occupa di fantasia a tempo pieno e da anni conduce ricerche e sperimentazioni perlopiù linguistiche sul tema attraverso pubblicazioni, corsi in scuole di ogni ordine e grado e conferenze nazionali. Per i suoi studi sulla fantasia ha ricevuto recentemente un Diploma d'Onore e la Medaglia d'Argento dall'Accademia Internazionale Francesco Petrarca di Roma. E' poeta onomaturgo, musicista, inventore di giochi fantasiologici (linguistici, didattici, alfanumerici), amico dell'Oplepo (Opificio di Letteratura Potenziale) e fondatore del «Panassurdismo», una forma di attività ludica e didattica dedicata all'assurdo. L'incontro alla Libreria Aldebaran ripercorre i tratti fondamentali della fantasia che sarà esplorata in rapporto alla quotidianità e in quella relativa le discipline letterarie, linguistiche, ludiche, musicali, scientifiche. Gli incontri del fantasiologo Carrese sono caratterizzati da una attiva interazione con il pubblico, vero protagonista, chiamato a partecipare in prima persona con dimostrazioni pratiche alle discussioni sulla fantasia che spaziano da Platone a Gianni Rodari, dall'assurdo alla logica, dal gioco alla didattica. Massimo Gerardo Carrese illustrerà le bizzarrie, le contraddizioni, i meccanismi della fantasia da lui intesa non solo come importante momento ludico e di evasione dal circostante, ma anche come realtà che l'uomo costruisce e in cui vive e si definisce. Il tour culturale del fantasiologo proseguirà in tutta Italia e la città di Salerno, al momento, è indicata come unica data in Campania.



Pubblicato su: "virgiliosalerno.myblog.it" (6 febbraio 2012)


Mercoledì 8 febbraio "Immaginarsi immaginare" alla Libreria Aldebaran

Cos'è la fantasia? Dove nasce? Si può pensare senza immagini? Abbiamo tutti fantasia? Le sue relazioni sono finite o infinite? Qual è il suo valore ludico e didattico? Esiste una "storia dell'immaginazione"?  Massimo Gerardo Carrese illustra le principali caratteristiche della fantasia in rapporto alla quotidianità e alle discipline letterarie, linguistiche, ludiche, scientifiche e artistiche. Dalle sue ricerche, invenzioni e sperimentazioni a Platone e Gianni Rodari, dal gioco alla poesia, dall’arte ai dizionari, i partecipanti saranno coinvolti in prima persona a verificare, con interventi pratici e atti ludici, le bizzarrie, le potenzialità e i meccanismi della fantasia. Mercoledì 8 febbraio - ore 17,30 - CONFERENZA SULLA FANTASIA - tappa del tour culturale nazionale “Immaginarsi immaginare” 2011/2012 a cura di Massimo Gerardo Carrese, fantasiologo.


Pubblicato su: "ultimissimominuto.com" (febbraio 2012)

Fantasia: che cos'è e da dove nasce?
incontro con lo studioso Massimo Gerardo Carrese, fantasiologo

La Libreria Aldebaran presenta il prossimo 8 febbraio un incontro sulla fantasia. A illustrarne le caratteristiche principali sarà Massimo Gerardo Carrese, che si definisce fantasiologo, uno studioso di storia e aspetti della fantasia unita alla linguistica generale e ai giochi di parole, che parlerà del tema fantasia vista nella sua dimensione reale e nelle discipline umanistiche, scientifiche, ludiche e artistiche. L'incontro sarà caratterizzato dalla interazione in prima persona dei presenti chiamati, con riflessioni e atti ludici, a dimostrare e a verificare in forma pratica le bizzarrie, curiosità, contraddizioni, meccanismi e potenzialità della fantasia quando agisce in rapporto alla realtà e quando stimolata nelle materie che spaziano dalla linguistica alla letteratura, dalla poesia al gioco e alla musica, dall'arte all'invenzione. Cos'è dunque la fantasia? Da dove nasce? Le relazioni della fantasia sono finite o infinite? E' possibile definirla? Chi ne ha di più, i bambini o gli adulti? Esiste una "storia della fantasia"? Qual è la sua dimensione ludica e didattica? Quali sono i rapporti fantasia-realtà? La fantasia può essere anche patologica?



Pubblicato su: "mezzogiornoitalia.it" (6 febbraio 2012)

Salerno: il "fantasiologo" Massimo Gerardo Carrese spazierà da Platone a Rodari

Cos'è la fantasia? Esiste una "storia della fantasia"? Chi ne ha di più, gli adulti o i bambini? E da dove nasce la fantasia? E' femminile o maschile? Si può pensare senza immagini? Qual è il rapporto tra fantasia e realtà? E quali le sue valenze didattiche e ludiche? Quando la fantasia diventa patologia?
A parlarne sarà Massimo Gerardo Carrese, che si definisce "fantasiologo" vale a dire uno studioso di storia e caratteristiche della fantasia unita alla linguistica generale e ai giochi di parole. Carrese si occupa di fantasia a tempo pieno e da anni conduce ricerche e sperimentazioni perlopiù linguistiche sul tema attraverso pubblicazioni, corsi in scuole di ogni ordine e grado e conferenze nazionali. Per i suoi studi sulla fantasia ha ricevuto recentemente un Diploma d'Onore e la Medaglia d'Argento dall'Accademia Internazionale "Francesco Petrarca" di Roma. E' poeta onomaturgo, musicista, inventore di giochi fantasiologici (linguistici, didattici, alfanumerici), amico dell'Oplepo (Opificio di Letteratura Potenziale) e fondatore del "Panassurdismo", una forma di attività ludica e didattica dedicata all'assurdo. L'incontro alla Libreria Aldebaran ripercorre i tratti fondamentali della fantasia che sarà esplorata in rapporto alla quotidianità e in quella relativa le discipline letterarie, linguistiche, ludiche, musicali, scientifiche. Gli incontri del fantasiologo Carrese sono caratterizzati da una attiva interazione con il pubblico, vero protagonista, chiamato a partecipare in prima persona con dimostrazioni pratiche alle discussioni sulla fantasia che spaziano da Platone a Gianni Rodari, dall'assurdo alla logica, dal gioco alla didattica. Massimo Gerardo Carrese illustrerà le bizzarrie, le contraddizioni, i meccanismi della fantasia da lui intesa non solo come importante momento ludico e di evasione dal circostante, ma anche come realtà che l'uomo costruisce e in cui vive e si definisce. Il tour culturale del fantasiologo proseguirà in tutta Italia e la città di Salerno, al momento, è indicata come unica data in Campania.


Pubblicato su: "salernoinprima.it" (31 gennaio 2012)

A Salerno il "fantasiologo" Carrese

Il prossimo 8 febbraio alle 17.30 la Libreria Aldebaran ospita un incontro sulla fantasia, tappa del tour culturale nazionale dello studioso Massimo Gerardo Carrese. Dopo Roma e Bologna è la volta di Salerno, dove Massimo Gerardo Carrese, studioso di storia e aspetti della fantasia unita alla linguistica generale e ai giochi di parole - che per l'appunto si definisce "fantasiologo" - illustrerà le caratteristiche principali della fantasia da lui intesa non solo come importante momento ludico e di evasione dal circostante, ma anche parte di quella realtà che l'uomo crea e in cui vive e si definisce. Alla Libreria Aldebaran le persone che faranno parte dell'incontro saranno coinvolte a dimostrare e a verificare, in forma pratica, le bizzarrie della fantasia stimolata in ambito letterario, linguistico, ludico, artistico, poetico, musicale. Un incontro che esplora il tema dell'immaginazione nella dimensione della realtà e nelle discipline umanistiche, scientifiche, ludiche e artistiche. Gli incontri del fantasiologo Carrese sono caratterizzati da una forte e attiva interazione con il pubblico che è protagonista principale e non solo ascoltatore. Cos'è dunque la fantasia? Dove nasce? Quali sono i suoi sviluppi storici? E' maschile o femminile? E' parte dei bambini o anche degli adulti? Esiste una "storia della fantasia"? Si può pensare senza immagini?



Pubblicato su: "emiliaromagnaedintorni.it" (20 gennaio 2012)
segnalazione ripresa anche su "Repubblica - Bologna", online e cartaceo

Cos'è la fantasia? Incontro con il fantasiologo Carrese

La Libreria Golconda di Bologna ospita il prossimo 25 gennaio la "Conferenza sulla fantasia" a cura di Massimo Gerardo Carrese, che per l`appunto si definisce "fantasiologo", uno studioso che si occupa a tempo pieno di fantasia e ne ricerca la storia e le principali caratteristiche nella dimensione quotidiana e nelle discipline umanistiche, scientifiche, ludiche ed artistiche. Cos`è la fantasia? Da dove nasce? Quali sono le caratteristiche ludiche e didattiche della fantasia? Esiste una "storia della fantasia"? Le sue relazioni sono finite o infinite? Si può pensare senza immagini? Chi ha più fantasia, l`adulto o il bambino? Da "Golconda" il fantasiologo Carrese traccerà gli aspetti fondamentali della fantasia partendo dalla quotidianità e passando per la linguistica, poesia, musica, arte, letteratura...e il pubblico sarà protagonista principale dell`incontro perché chiamato a verificare, in prima persona attraverso dimostrazioni pratiche, le bizzarrie, i meccanismi e le potenzialità della fantasia. La conferenza ha inizio alle ore 18 a via Nosadella 23 A.

Pubblicato su: "ultimissimo.com" (19 gennaio 2012) 

Bologna ospita la "conferenza sulla fantasia"

Alla Libreria Golconda di Bologna, via Nosadella 23/A, un incontro tutto dedicato alla fantasia vista nella sua dimensione quotidiana e nelle discipline umanistiche, scientifiche, ludiche ed artistiche. Dalla linguistica alla letteratura, dall'arte alla poesia, dalla quotidianità all'immaginario, il fantasiologo Massimo Gerardo Carrese illustra le caratteristiche principali della fantasia in un incontro che coinvolge in prima persona il partecipante chiamato a verificare, attraverso dimostrazioni pratiche, gli eventi ludici e patologici della fantasia. Ingresso libero. h18,00


Pubblicato su: "gazzettabenevento.it" (19 gennaio 2012) e ripreso da altre testate online e quotidiani

Il gioco e la didattica della fantasia
L'Istituto Comprensivo Statale "A. Fusco" di Torrecuso nel mondo
da Lugano a Budapest, da Napoli al Wisconsin

L'opera didattica dell'Istituto Comprensivo "A. Fusco" di Torrecuso, diretto dal Dirigente Scolastico Giustina Anna Gerarda Mazza, si è diffusa nel Mondo. Nel giugno 2011 l'Istituto presentò, a chiusura dell'anno scolastico, una pubblicazione dal titolo "Immaginarsi immaginare" - tra le parole in gioco ideato dal fantasiologo Massimo Gerardo Carrese e pubblicato dalla scuola con fondi europei. Un testo divulgativo e didattico che raccoglie teorie e pratiche sulla fantasia della parola studiata dal docente Carrese insieme ai ragazzi della scuola secondaria di I Grado nell'ambito del Progetto P.O.N. sulla comunicazione e sul linguaggio. Immaginarsi immaginare - tra le parole in gioco oggi è catalogato nelle principali biblioteche e università d'Europa e d'America. A pubblicarne la notizia è la stessa scuola di Torrecuso dopo il riscontro favorevole delle Istituzioni che hanno accolto, tra le loro collezioni e archivi, l'opuscolo didattico promosso dalla scuola. Immaginarsi immaginare - tra le parole in gioco è catalogato tra i volumi della Biblioteca Universitaria di Lugano, della Biblioteca Universitaria della Repubblica di San Marino; alla University of Wisconsin-Madison degli Stati Uniti d'America, alla Biblioteca Civica di Pordenone, alla Biblioteca Nazionale di Budapest e "Vittorio Emanuele III" di Napoli; alla Biblioteca Nazionale Braidense (Milano), alla Biblioteca Civica di Bolzano, all'Istituzione Biblioteca Malatestiana di Cesena, alla Biblioteca Nazionale Centrale di Roma e infine alla Brazil Public Library nell'Indiana, Stati Uniti d'America. Un testo fondamentale, dedicato A chi (non) gioca, che riporta parte dell'esperienza didattica sviluppata durante il corso di fantasiologia. Un percorso di studio che coinvolge – si legge nella premessa del Dirigente Scolastico – "l'intelligenza e il pensiero creativo degli alunni nella produzione di assonanze linguistiche, connotative e polisemiche". Il libro, disponibile gratuitamente presso l'Istituto, raccoglie quanto realizzato in circa quattro mesi di lezioni a cura del fantasiologo Massimo Gerardo Carrese, studioso di storia e caratteristiche della fantasia unita alla linguistica generale e ai giochi di parole. Un pregio per l'Istituto "A. Fusco", sul piano didattico e umano, merito dei veri protagonisti del corso, i sedici alunni partecipanti, che con orgoglio possono sapere i loro nomi e i loro elaborati custoditi nelle più prestigiose biblioteche e università d'Europa e d'America. (comunicato stampa a cura dell'Istituto Scolastico "A. Fusco" di Torrecuso)


Pubblicato su: "Corriere della Sera" "Corriere del Mezzogiorno" - redazione online (13 gennaio 2012)

Massimo Gerardo Carrese "fantasiologo" a Calvi Risorta

IN LIBRERIA - Si parla di fantasia a Calvi Risorta. Nella Piccola Libreria 80mq, sabato alle 18, c’è «La Fantasia: cos’è e da dove nasce», incontro con Massimo Gerardo Carrese, esperto della materia autodefinitosi, non a caso, «fantasiologo», cioè studioso di storia e caratteristiche della fantasia, unita alla linguistica generale e ai giochi di parole. Carrese descriverà le caratteristiche della fantasia e la sua importanza nella quotidianità ma anche in indiscipline più o meno artistiche come la musica, la letteratura, la pittura o la scienza.



Pubblicato su: "demetraviva.it" (13 gennaio 2012)

La fantasia spiegata in 80mq

Sabato 14 gennaio incontro con un fantasiologo a Calvi Risorta.

Sabato 14 Gennaio, presso la Piccola Libreria 80mq, un incontro sul tema della fantasia a cura del fantasiologo Massimo Gerardo Carrese, che con leggerezza e coinvolgimento attivo dei presenti affronterà il tema dell'immaginazione. Cos’è la fantasia? Si può descrivere? Quali sono le sue caratteristiche? È infinita o finita? Esiste una “storia della fantasia”? Quali sono i suoi aspetti ludici e didattici? E la realtà è in relazione con la fantasia? Pensiamo per immagini? Il fantasiologo Carrese si occupa di Storia e aspetti della fantasia legata alla Linguistica generale e ai Giochi di parole. Di recente gli è stata conferita, da parte dell’Accademia Internazionale d’Arte e Letteratura “Francesco Petrarca” di Roma, una Medaglia d’Argento e un Diploma d’Onore per i suoi studi sulla fantasia, da lui intesa come realtà entro cui l’essere umano vive e si descrive oltre che come importante momento ludico e di evasione dal circostante. Carrese svolge attività di divulgazione sulla fantasia in scuole di ogni ordine e grado, attraverso conferenze sul territorio nazionale e pubblicazioni conservate nelle più importanti università, centri studi e biblioteche del mondo.



Pubblicato su: "campania.peacelink.it" (12 gennaio 2012)

Cos'è la fantasia?

incontro con Massimo Gerardo Carrese, fantasiologo

Caserta. La Piccola Libreria 80mq di Calvi Risorta presenta sabato 14 gennaio alle 18,00 un incontro sulla fantasia a cura di Massimo Gerardo Carrese, studioso di storia e aspetti della fantasia unita alla linguistica generale e ai giochi di parole, che si definisce un "fantasiologo". La conferenza di Calvi Risorta, parte del tour nazionale "Immaginarsi immaginare" 2011/2012, descrive le caratteristiche fondamentali dell'immaginazione vista nella dimensione quotidiana e nelle discipline umanistiche, scientifiche, artistiche e ludiche. Da Platone a Gianni Rodari, dall'assurdo alla logica, passando dalla letteratura, arte, linguistica, musica, gioco, poesia, Carrese discuterà insieme ai partecipanti (che saranno chiamati in prima persona a fare dimostrazioni pratiche) di bizzarrie, stravaganze, meccanismi e potenzialità della fantasia spesso considerata essere "solo" un momento ludico. Massimo Gerardo Carrese si occupa a tempo pieno di fantasia con pubblicazioni conservate nelle principali biblioteche e università del mondo; organizza corsi di fantasia in scuole di ogni ordine e grado e dal 2006 conferenze sul territorio nazionale. E' poeta onomaturgo, musicista e fondatore del "Panassurdismo", una forma ludica e didattica che esplora il campo dell'assurdo. Per i suoi studi sulla fantasia ha ricevuto dall'Accademia Internazionale "Francesco Petrarca" il Diploma d'Onore e la Medaglia d'Argento.


           Pubblicato su: "Lafoglianews.it" (12 gennaio 2012)

Conferenza sulla Fantasia

Giovedì 12 GENNAIO 2012 ore 18.00 presso Mangiaparole Caffe Lettia Manlio Capitolino 7/9 zona Furio Camillo

Quali sono i meccanismi della fantasia? Esiste una "storia" della fantasia? Si può pensare senza immagini? Qual è il rapporto fantasia-realtà? Il fantasiologo Massimo Gerardo Carreseincontro interattivo relatore-pubblico, gli aspetti principali della fantasia nell'ambito scientifico, ludico, letterario, artistico e della vita quotidiana. illustrerà, in un incontro interattivo relatore-pubblico, gli aspetti principali della fantasia nell'ambito scientifico, ludico, letterario, artistico e della vita quotidiana.



Pubblicato su: "Ultimissimominuto.com" (12 gennaio 2012)

Conferenza sulla fantasia

La fantasia: cos'è? da dove nasce? chi ne ha di più: l'adulto, il bambino o entrambi? esiste una "storia" della fantasia? tutti hanno fantasia? si può pensare senza immagini? Il fantasiologo Massimo Gerardo Carrese risponderà a queste e altre domande parlando dei caratteri principali e specifici della fantasia in un incontro unico nel suo genere. Massimo Gerardo Carrese studia storia e aspetti della fantasia unita alla linguistica generale e ai giochi di parole. Si occupa a tempo pieno di ricerche relative l'immaginazione descrivendone le caratteristiche nella vita quotidiana e nell'ambito letterario, scientifico, ludico e artistico. Al "Mangiaparole", lo studioso illustrerà i temi dell'immaginazione con l'aiuto fondamentale del pubblico che sarà coinvolto in prima persona a verificare le bizzarrie e curiosità della fantasia nella linguistica, letteratura, arte, gioco, poesia, musica...12 gennaio 2012 ore 18.00 Conferenza sulla fantasia incontro con il fantasiologo Massimo Gerardo Carrese Via Manlio Capitolino, 7 00181 Roma Ingresso gratuito


                                                                                         Pubblicato su: "altocasertano.wordpress.com" (11 gennaio 2012)

        Calvi Risorta(Ce)- 14 Gennaio alla Piccola Libreria 80mq incontro sulla “FANTASIA” con Massimo Gerardo Carrese, fantasiologo

Calvi Risorta(Ce)- Alla Piccola Libreria 80mq di Calvi Risorta, il prossimo sabato 14 gennaio alle 18,00 si presenta un incontro sulla fantasia a cura di Massimo Gerardo Carrese, un esperto che si definisce “fantasiologo”, vale a dire uno studioso di storia e aspetti della fantasia unita alla linguistica generale e ai giochi di parole. La conferenza di Calvi Risorta, parte del tour nazionale “Immaginarsi immaginare” 2011/2012, descrive con la partecipazione attiva del pubblico, quelle che secondo lo studioso sono le caratteristiche fondamentali dell’immaginazione vista nella dimensione quotidiana e nelle discipline umanistiche, scientifiche, artistiche e ludiche. Cos’è la fantasia? Dove nasce? Le sue relazioni sono finite o infinite? Quali sono i rapporti con la realtà? E’ possibile pensare senza immagini? Qual è il suo valore ludico e didattico? Da Platone a Gianni Rodari, dall’assurdo alla logica, dalla letteratura, arte, linguistica, passando per la musica, gioco e poesia, Carrese illustrerà insieme ai partecipanti, chiamati in prima persona a dimostrare con loro osservazioni pratiche e atti ludici, le stravaganze e i meccanismi della fantasia, considerata il più delle volte come “sola” attività ludica e di evasione dalla realtà. Massimo Gerardo Carrese si occupa a tempo pieno di fantasia con pubblicazioni e corsi di fantasia in scuole di ogni ordine e grado, e dal 2006 conferenze sul territorio nazionale. E’ poeta onomaturgo, musicista e fondatore nel 2005 del “Panassurdismo”, una forma ludica e didattica che esplora il campo dell’assurdo. Per i suoi studi sulla fantasia ha ricevuto dall’Accademia Internazionale “Francesco Petrarca” il Diploma d’Onore e la Medaglia d’Argento.


                                                                                    Pubblicato su: "campaniaturismo.info" (11 gennaio 2012)

                   A Calvi Risorta si parla di fantasia incontro con Massimo Gerardo Carrese, fantasiologo

Tutti abbiamo fantasia? Cos’è la fantasia? Da dove nasce? E’ finita o infinita? Esiste una ”storia” della fantasia? E’ possibile pensare senza immagini? Quali sono, se esistono, le finalità ludiche e didattiche dell’immaginazioni? A queste e altre domande risponderà un esperto di fantasia, lo studioso Massimo Gerardo Carrese, che si definisce un ”fantasiologo”, vale a dire uno studioso a tempo pieno di storia e aspetti della fantasia unita alla linguistica generale e ai giochi di parole. A ospitare l’incontro, itinerante in tutta Italia, è la Piccola Libreria 80mq di Calvi Risorta, dove il fantasiologo Carrese illustrerà i principali temi della fantasia vista nell’attività quotidiana e negli aspetti letterari, linguistici, ludici, scientifici e artistici. Saranno i partecipanti i protagonisti dell’incontro in quanto coinvolti attivamente a verificare i meccanismi e le bizzarrie dell’immaginazione nella lingua, letteratura, arte, poesia, gioco, musica… L’incontro rientra nell’ambito del Terzo Ciclo di conferenze sulla fantasia ”Immaginarsi immaginare” organizzate dallo stesso Carrese e promosse sul territorio nazionale dal 2006.


                                                                                                     Pubblicato su: "OggiRoma.it" (9 gennaio 2012)

Conferenza sulla Fantasia

Il Caffè Letterario "Mangiaparole" presenta un incontro sulla fantasia. A parlarne è il fantasiologo Massimo Gerardo Carrese, che discuterà di immaginazione, creatività, fantasia, invenzioni. Carrese si definisce "fantasiologo", vale a dire uno studioso di storia e aspetti della fantasia unita alla linguistica generale e ai giochi di parole, e illustrerà le principali caratteristiche della fantasia vista nella vita quotidiana e nelle varie discipline: dalla letteratura alla poesia, dall'arte alla musica, dal gioco alla scienza.


Pubblicato su: "Scuolamagazine.it" (7 gennaio 2012)

Conferenza sulla Fantasia

Il prossimo 25 gennaio la Libreria Golconda presenta un incontro sulla fantasia a cura di Massimo Gerardo Carrese che si definisce “fantasiologo”, cioè uno studioso di storia e aspetti della fantasia unita alla linguistica generale e ai giochi di parole. Carrese si occupa a tempo pieno di fantasia e ne studia, ricerca e sperimenta i vari aspetti nella vita quotidiana e nelle discipline umanistiche, ludiche, scientifiche e artistiche. Alla Golconda illustererà le caratteristiche principali della fantasia interagendo attivamente con i partecipanti chiamati a verificare. in prima persona attraverso atti ludici e pratici, le bizzarrie, stravaganze, potenzialità e meccanismi della fantasia. Da Platone a Gianni Rodari, dalla letteratura all’arte, dalla musica alla poesia, dal gioco alla linguistica, il fantasiologo Carrese racconterà le stravaganze e le originalità della fantasia. La fantasia è di tutti ma cos’è? da dove nasce? quali sono i suoi valori ludici e didattici? esiste una “storia della fantasia”? si può pensare senza immagini? e le sue relazioni sono finite o infinite? Massimo Gerardo Carrese da anni si dedica agli studi sulla fantasia con pubblicazioni conservate nelle principali biblioteche e università del mondo; organizza corsi di fantasia in scuole di ogni ordine e grado e dal 2006 conferenze sul territorio nazionale. E’ poeta onomaturgo, musicista e fondatore del “Panassurdismo”, pensiero interdisciplinare interessato alla forma ludica e didattica dell’assurdo. Per i suoi studi sulla fantasia ha ricevuto dall’Accademia Internazionale “Francesco Petrarca” il Diploma d’Onore e la Medaglia d’Argento.


   Pubblicato su: "Unonotizie.it" (6 gennaio 2012)

LAZIO, ROMA: CONFERENZA SULLA FANTASIA / 12 gennaio, interviene il fantasiologo Massimo Gerardo Carrese

Il Caffè Letterario "Mangiaparole" ospita la conferenza sulla fantasia, un incontro unico nel suo genere. A parlare di immaginazione, creatività, fantasia, invenzioni è Massimo Gerardo Carrese, che si definisce "fantasiologo", vale a dire uno studioso di storia e aspetti della fantasia unita alla linguistica generale e ai giochi di parole, che illustrerà le principali caratteristiche della fantasia in rapporto alla quotidianità e all'ambito letterario, linguistico, ludico, scientifico e artistico.  Cos'è la fantasia? Si può pensare senza immagini? Da dove nasce la fantasia? Abbiamo tutti fantasia? Esiste una "storia dell'immaginazione"? Carrese si occupa a tempo pieno di fantasia, ha all'attivo varie pubblicazioni conservate nelle principali biblioteche e università del mondo; organizza corsi di fantasia in scuole di ogni ordine e grado e conferenze sul territorio nazionale. Al "Mangiaparole" i partecipanti saranno i protagonisti principali dell'incontro in quanto saranno chiamati in prima persona a verificare le potenzialità e i meccanismi della fantasia descritta in relazione alla realtà e alle varie discipline. La data romana è parte del tour nazionale Conferenze sulla fantasia "Immaginarsi immaginare" 2011/2012, organizzate da Carrese sul territorio nazionale dal 2006.


Pubblicato su: "Campaniapodcast.it" (5 gennaio 2012)


La Fantasia: cos'è e da dove nasce, incontro con il fantasiologo Massimo Gerardo Carrese 14 gennaio 2012, Calvi Risorta (CE)

Segnaliamo volentieri questo interessante appuntamento organizzato preso la Piccola Libreria 80mq di Calvi Risorta (CE) Viale Indipendenza, 61 il 14 gennaio 2012 alle ore 18.00 con Massimo Gerardo Carrarese autore di testi, pubblicazioni e studi sul tema della Fantasia. Cos'è la Fantasia? Qual è la sua relazione con la realtà? Si può pensare senza immagini? Qual è la dimensione didattica e ludica della fantasia? Esiste una "storia della fantasia"?
La Piccola Libreria 80mq di Calvi Risorta presenta questo incontro ad ingresso gratuito tutto dedicato agli studi sulla fantasia. A parlarne un esperto, Massimo Gerardo Carrese, che si definisce "fantasiologo" vale a dire uno studioso di storia e caratteristiche della fantasia unita alla linguistica generale e ai giochi di parole. Carrese nell'incontro in libreria illustrerà le caratteristiche principali della fantasia in relazione alla dimensione quotidiana e alle varie discipline che spaziano dalla linguistica alla letteratura, dalla scienza all'arte, dalla poesia alla musica e al gioco e il pubblico sarà chiamato a partecipare con dimostrazioni pratiche per verificare i meccanismi e le bizzarrie della fantasia. Massimo Gerardo Carrese si occupa a tempo pieno di fantasia con pubblicazioni conservate nelle principali biblioteche e università d'Europa, Asia e America, corsi in scuole di ogni ordine e grado e conferenze sul tema in tutta Italia. Per i suoi studi sulla fantasia ha ricevuto il Diploma d'Onore e la Medaglia d'Argento dall'Accademia Internazionale "Francesco Petrarca" di Roma. E' poeta onomaturgo, inventore di giochi fantasiologici (linguistici, alfanumerici, didattici) e musicista.

  INDIETRO

©2005-2018. Il sito www.fantasiologo.com è proprietà intellettuale di Massimo Gerardo Carrese. È vietata la riproduzione, parziale o totale, in qualsiasi forma e modo, di tutte le parti contenute in esso (immagini, sfondi, testi, musiche, poesie...) previa comunicazione scritta all'autore fantasiologo@fantasiologo.com Ogni abuso sarà punito a norma di legge.