ANNO 2011

Selezione casuale dei principali articoli in rete e cartacei

Rassegna Stampa su Massimo Gerardo Carrese


per altre notizie digitare su Google "Massimo Gerardo Carrese" o "fantasiologo"
****

Pubblicato su: "informareonline.com" (23 dicembre 2011)

Un incontro serale tutto dedicato alla fantasia

C’è attesa per l’evento serale del prossimo 23 dicembre a Cusano Mutri organizzato dall’Associazione Culturale Barak. Alle ore 20,00 si terrà la “Conferenza sulla Fantasia”, un incontro nazionale che vede come protagonista lo studioso Massimo Gerardo Carrese, fantasiologo. La “Conferenza sulla Fantasia”, parte di un tour nazionale organizzato da Carrese che toccherà le più importanti città d’Italia, illustra le caratteristiche principali della fantasia vista nelle attività letterarie, scientifiche, ludiche e artistiche e, non per ultimo, quelle legate alla vita quotidiana. Cos’è la fantasia? Da dove nasce? Che rapporti ha con la realtà? Esiste una “storia” della fantasia? È possibile pensare senza immagini? Come si immagina una parola? Massimo Gerardo Carrese illustrerà gli aspetti fondamentali della fantasia in un’intensa serata che coinvolgerà gli stessi spettatori a intervenire con proprie riflessioni e atti ludici. Carrese è un esperto di storia e caratteristiche della fantasia unita alla linguistica generale e ai giochi di parole. L’Accademia Internazionale “Francesco Petrarca” gli ha conferito il Diploma d’Onore e la Medaglia d’Argento proprio per i suoi studi sull’immaginazione e per l’originalità che riserva nei suoi lavori. Al suo attivo ha diverse pubblicazioni alcune delle quali conservate in università e biblioteche d’Europa, Asia e America; organizza corsi di fantasia in scuole di ogni ordine e grado e conferenze sul territorio nazionale come quella del prossimo venerdì a Cusano Mutri che gode della collaborazione dell’Associazione Culturale Barak, che ha organizzato per il seguito della serata anche un assaggio di prodotti tipici a Km 0.  


Pubblicato su: "Corriere della Sera e Corriere del Mezzogiorno - redazione online" (22 dicembre 2011)
 

Cos'è fantasia? Ecco la risposta del «fantasiologo» Carrese

Venerdì 23 dicembre è in programma un convegno nazionale sulla Fantasia dell'associazione Barak

BENEVENTO - Cos’è la fantasia? Ne esiste una storia e uno sviluppo? Si può pensare senza immagini? A queste ed altre domande darà risposta il fantasiologo Massimo Gerardo Carrese durante la conferenza nazionale sulla Fantasia, in programma il 23 dicembre nella città di Cusano Mutri. Promotore dell’iniziativa è l’associazione culturale Barak che, alle 20, aprirà la sede in Piazza Roma dando l’avvio a un incontro unico nel suo genere. A Cusano Mutri il fantasiologo Carrese illustrerà le sue ricerche sul campo, discuterà con i partecipanti dei meccanismi della fantasia, delle sue potenzialità, storia e contraddizioni in vari ambiti che spaziano dalla letteratura alla linguistica, dal gioco alla didattica, dall’arte alla poesia alla vita quotidiana. I partecipanti saranno coinvolti attivamente con giochi e riflessioni critiche.

IL FANTASIOLOGO - Massimo Gerardo Carrese studia storia e caratteristiche della fantasia unita alla linguistica generale e ai giochi di parole. Carrese si dedica a tempo pieno alla fantasia, ne studia gli aspetti storici, letterari, scientifici, ludici, artistici ma anche quelli relativi alla dimensione quotidiana. Per i suoi studi e per le sue pubblicazioni ha ottenuto il diploma d’onore con una medaglia d’argento da parte dell’Accademia internazionale «Francesco Petrarca».



Pubblicato su: "NTR24.it" (20 dicembre 2011)
 

A Cusano Mutri incontro con il fantasiologo Massimo Gerardo Carrese

La città di Cusano Mutri ha organizzato per il prossimo venerdì 23 dicembre la “Conferenza sulla Fantasia”. Promotore dell’iniziativa è l’Associazione Culturale Barak che alle ore 20,00 aprirà la sede in via Roma dando l’avvio a un incontro unico nel suo genere, tutto dedicato alla fantasia. A presiederlo non poteva che esserci un esperto di fantasia, Massimo Gerardo Carrese, che si definisce “fantasiologo”, uno studioso di storia e caratteristiche della fantasia unita alla linguistica generale e ai giochi di parole. Carrese si dedica a tempo pieno alla fantasia, ne studia gli aspetti storici, letterari, scientifici, ludici, artistici ma anche quelli relativi alla dimensione quotidiana. È autore di numerose pubblicazioni conservate nelle principali università e biblioteche del mondo; recentemente ha ottenuto per i suoi studi sulla fantasia il Diploma d’Onore con Medaglia d’Argento da parte dell’Accademia Internazionale “Francesco Petrarca” di Roma. Il fantasiologo Carrese illustrerà le sue ricerche sul campo, discuterà con i partecipanti dei meccanismi della fantasia, delle sue potenzialità, storia e contraddizioni in vari ambiti che spaziano dalla letteratura alla linguistica, dal gioco alla didattica, dall’arte alla poesia alla vita quotidiana. I partecipanti saranno coinvolti attivamente a intervenire con giochi e riflessioni critiche. Un incontro dinamico che sul filo della leggerezza cercherà di rispondere a domande del tipo Cos’è la fantasia? Esiste una storia della fantasia? Qual è il suo uso didattico? Che rapporti ha con la realtà? Si può pensare senza immagini? All’incontro seguirà una ricca degustazione di prodotti tipici locali. L’ingresso alla conferenza è gratuito.



Pubblicato su: "Il quaderno.it" (20 dicembre 2011)
 

Cusano Mutri: conferenza sulla fantasia con Massimo Gerardo Carrese

Il 23 dicembre, nella cittadina di Cusano Mutri, si terrà alle 20 una conferenza sulla fantasia con un esperto in materia, lo studioso Massimo Gerardo Carrese noto come il “fantasiologo”, uno studioso di storia e caratteri della fantasia unita alla linguistica generale e ai giochi di parole. Un evento unico nel suo genere organizzato grazie alla collaborazione dell’Associazione Culturale Barak che ospiterà l’evento presso la propria sede a piazza Roma 10. Il fantasiologo Carrese, insignito dall'Accademia Internazionale "Francesco Petrarca" del Diploma d'Onore e Medaglia d'Argento per i suoi studi sulla fantaia, parlerà di immaginazione descrivendone gli aspetti linguistici, letterari, scientifici, ludici e artistici nonché di quelli legati alla vita quotidiana. Carrese oltre ad essere uno studioso di fantasia è anche musicista. poeta onomaturgo e inventore di giochi fantasiologici. Le sue pubblicazioni sono conservate nelle principali università d’Europa,Asia e America e le sue poesie "giottose", composte di termini possibili ma inesistenti, hanno vinto numerosi riconoscimenti poetici. È promotore di corsi di fantasia in scuole di ogni ordine e grado e autore delle conferenze sul territorio nazionale. È fondatore del “Panassurdismo”, movimento interdisciplinare nato nel 2005 che dimostra, in forma ludica e didattica, la logica dell’assurdo. Durante l’incontro di venerdì, pensata sul filo della leggerezza, parlerà di fantasia coinvolgendo attivamente i partecipanti a riflessioni critiche e atti ludici. La conferenza è a ingresso gratuito e segue una degustazione di prodotti tipici locali. La tappa di Cusano Mutri rientra nel tour nazionale "Conferenze sulla fantasia: immaginarsi immaginare", 2011-2012 ideate dallo stesso Carrese giunto al suo terzo ciclo di incontri nazionali: "Viaggio in Italia sulla Fantasia", 2006-2007; "Conversazioni sulla Fantasia", 2008-2009  



Pubblicato su: "Corriere del Sannio.it" (17 dicembre 2011)
 

Volo di Fantasia a Cusano Mutri, il 23 dicembre incontro con lo studioso Carrese

L’Associazione Cultuale Barak ha organizzato per il giorno 23 dicembre alle ore 20,00 un incontro unico nel suo genere: la “Conferenza sulla Fantasia” con Massimo Gerardo Carrese, fantasiologo. Carrese è uno studioso di storia e caratteri della fantasia unita alla linguistica generale e ai giochi di parole. L’incontro avrà come filo conduttore il tema del coinvolgimento attivo: i partecipanti infatti saranno chiamati a intervenire con proprie riflessioni critiche e atti ludici. La conferenza illustrerà le caratteristiche principali dell’immaginazione nella vita quotidiana e nelle discipline umanistiche, scientifiche, ludiche e artistiche. Che cos’è la fantasia? Da dove nasce? Qual è il suo rapporto con la realtà? Esiste una “storia” della fantasia? Possiamo pensare senza immagini? Chi ha più fantasia, un adulto o un bambino? Queste alcune delle domande della serata a cui il fantasiologo Carrese risponderà. Massimo Gerardo Carrese si occupa a tempo pieno di fantasia organizzando propri corsi in scuole di ogni ordine e grado, promuovendo conferenze sul territorio nazionale e pubblicazioni conservate nelle più prestigiose Università e Biblioteche d’Europa, Asia e America: dalla Biblioteca dell’Accademia della Crusca di Firenze alla University of Wisconsin-Madison degli Stati Uniti d’America. Recentemente ha ricevuto da parte dell’Accademia Internazionale “Francesco Petrarca” il Diploma d’Onore e la Medaglia d’Argento per i suoi studi condotti sulla fantasia. Per maggiori informazioni è possibile visitare il sito www.fantasiologo.com L’evento è aperto a tutti ed è gratuito. All’incontro seguirà una degustazione dei prodotti tipici del luogo a Km O.


Pubblicato su: "Il Giornale Nuovo.it" (13 dicembre 2011)
 

Castro dei Volsci. Conferenza sulla fantasia con Massimo Gerardo Carrese

La Biblioteca Comunale di Castro dei Volsci, in collaborazione con il Comune, ha organizzato per il prossimo 15 dicembre una Conferenza sulla Fantasia. A parlarne sarà Massimo Gerardo Carrese, fantasiologo, studioso di Storia e aspetti della Fantasia unita alla Linguistica Generale e Giochi di Parole. La Conferenza sulla Fantasia tratterà di temi relativi all’immaginazione nel vivere quotidiano e nelle discipline letterarie, ludiche, scientifiche, artistiche. L’incontro, come tutti quelli dello studioso, è caratterizzato dal coinvolgimento dei partecipanti che non saranno solo ascoltatori ma protagonisti attivi dei temi affrontati attraverso riflessioni critiche e atti ludici. Il fantasiologo Carrese si occupa a tempo pieno di fantasia, che promuove in conferenze nazionali, corsi per alunni e docenti in scuole di ogni ordine e grado e con pubblicazioni – conservate nelle più prestigiose Università e Biblioteche d’Europa, Asia e America. Per i suoi studi sulla fantasia, lo scorso 8 dicembre, il fantasiologo Carrese ha ottenuto il Diploma d’onore con Medaglia d’Argento con cerimonia presso la Chiesa dei Deputati di Roma, benemerenze conferite dall’Accademia Internazionale “Francesco Petrarca” di Roma sotto l’Alto Patronato dello Stato Italiano, Stato Vaticano, Camere. Un appuntamento unico nel suo genere quello che si svolgerà a Castro dei Volsci, città che lo studioso ha scelto quale prima tappa del suo tour culturale che dal prossimo 15 dicembre toccherà le principali città della Penisola.
La conferenza avrà luogo presso la Biblioteca Comunale di Via delle Grotte a Castro dei Volsci, alle ore 18 con ingresso gratuito.


Pubblicato su: "Caiazzo Rinasce. net" (13 dicembre 2011)
 

Caiazzo. In provincia di Frosinone la fantasia parla "caiatino"

Il Comune di Castro dei Volsci, in collaborazione con la Biblioteca territoriale, ospiterà la conferenza del fantasiologo Massimo Gerardo Carrese...
Il prossimo 15 dicembre alle ore 18,00 partirà da Castro dei Volsci, in provincia di Frosinone, il tour culturale “Conferenze sulla Fantasia” che vedrà impegnato su tutto il territorio nazionale lo studioso caiatino Massimo Gerardo Carrese. Il Comune di Castro dei Volsci, in collaborazione con la Biblioteca territoriale, ospiterà la prima tappa del tour di conferenze di Carrese che si descrive come “fantasiologo”, cioè uno studioso di Storia e aspetti della fantasia unita alla Linguistica Generale e ai Giochi di Parole. L'incontro illustrerà le diverse curiosità e bizzarrie della fantasia, un percorso introduttivo atto a descrivere le caratteristiche dell’immaginazione in campo letterario, linguistico, scientifico, ludico e artistico: la fantasia da Platone a Gianni Rodari; nell'arte e nelle scienze; la sua valenza ludica e didattica; le “immaginazioni” e guasti del linguaggio; le visioni individuali e la presenza della fantasia nella vita sociale e quotidiana. Questi e altri temi saranno argomentati da Massimo Gerardo Carrese che si occupa a tempo pieno di fantasia con ricerche e corsi in scuole di ogni ordine e grado rivolti a docenti e studenti, con conferenze e seminari e pubblicazioni di scritti consultabili in diverse Università, Biblioteche e Centri Studi: dalla Biblioteca dell’Accademia della Crusca di Firenze alla University of Winsconsin-Madison degli Stati Uniti d’America. Per i suoi studi sulla fantasia, lo scorso 8 dicembre il fantasiologo Carrese ha ottenuto il Diploma d’onore con Medaglia d’Argento con cerimonia presso la Chiesa dei Deputati di Roma, benemerenze conferite dall’Accademia Internazionale “Francesco Petrarca” di Roma sotto l’Alto Patronato dello Stato Italiano, Stato Vaticano, Camere. Le prossime date del tour culturale toccheranno le principali città d’Italia e al momento nella provincia di Caserta si segnala la data del 12 gennaio a Calvi Risorta e prima delle festività natalizie, nel beneventano, l’incontro a Cusano Mutri il prossimo 23 dicembre. Gli ingressi sono liberi.


Pubblicato su: "Frosinonemagazine.it" (12 dicembre 2011)
 

Studi sulla fantasia a Castro dei Volsci con Massimo Gerardo Carrese

Il prossimo 15 dicembre la cittadina di Catro dei Volsci ospiterà la Conferenza sulla Fantasia dello studioso Massimo Gerardo Carrese, fantasiologo. A promuovere l'evento è la Biblioteca Comunale in collaborazione con il Comune di Castro dei Volsci che accolgonono la prima tappa del tour nazionale dedicato alle conferenze sugli Studi sulla Fantasia. A parlarne sarà Massimo Gerardo Carrese, studioso che si occupa a tempo pieno di fantasia e in tal senso si autodefinisce "fantasiologo", un esperto di Storia e aspetti della fantasia unita alla Linguistica Generale e ai Giochi di Parole. Carrese ha all'attivo numerose pubblicazioni in tema conservate nelle più importanti università e biblioteche d'America, Euriopa e Asia; organizza conferenze sul territorio nazionale e corsi in scuole di ogni ordine e grado. A Castro dei Volsci illusterrà le caratteristiche principali della fantasia vista negli aspetti di vita quotidiana e nelle discipline umanistiche, scientifiche, ludiche e artistiche. Cos'è la fantasia? Pensiamo per immagini? Qual è la differenza tra fantasia e immaginazione? A cosa serve? E' infinita o finita? Un incontro volto a creare una relazione attiva tra i partecipanti e l'autore, che coinvolgerà i presenti con riflessioni critiche e atti ludici. L'appuntamento è alle ore 18,00 presso la Bibliotecha Comunale di Castro dei Volsci, Via delle Grotte.


Pubblicato su: "Life Magazine.it" (10 dicembre 2011)
 

Castro dei Volsci. Conferenza sulla fantasia 

Il 15 dicembre 2011 a Castro dei Vosci, presso la Biblioteca Comunale alle ore 18, si terrà un incontro dedicato alla fantasia. A parlarne lo studioso Massimo Gerardo Carrese, fantasiologo, che relaziona sul tema dell'immaginazione nei diversi aspetti quotidiani e tra le discipline umanistiche, scientifiche, artistiche e ludiche. Un incontro che coinvolge il partecipante chiamato in prima persona a riflettere sui temi della fantasia attraverso spunti critici e atti ludici. Il fantasiologo Carrese è uno studioso insieme di Storia e aspetti della Fantasia, Linguistica Generale e Giochi di Parole.



Pubblicato su: "Ultimissime" (5 dicembre 2011)
 

Cos'è la fantasia? Conferenza il "fantasiologo" Massimo Gerardo Carrese

CASTRO DEI VOLSCI - La Biblioteca Comunale di Castro dei Volsci, in collaborazione con il Comune, ha organizzato per il prossimo 15 dicembre una Conferenza sulla Fantasia. Cos'è la fantasia? Si può descrivere? Che rapporto c'è tra fantasia e realtà? A cosa serve? Ognuno di noi ha fantasia? A parlarne sarà Massimo Gerardo Carrese che si autodefinisce "fantasiologo", uno studioso insieme di Storia e aspetti della Fantasia, di Linguistica Generale e di Giochi di Parole. La Conferenza sulla Fantasia cercherà di approfondire l'immaginazione in relazione al vivere quotidiano, alle discipline umanistiche, scientifiche, ludiche ed artistiche.
L'incontro sarà caratterizzato dal coinvolgimento dei partecipanti che non saranno solo ascoltatori ma protagonisti attivi dei temi che lo studioso affronterà nel corso della sua relazione. Il fantasiologo Carrese si occupa da anni e a tempo pieno di fantasia con corsi per alunni e docenti in scuole di ogni ordine e grado e attraverso pubblicazioni - conservate nei più importanti centri studi, università e biblioteche del mondo - e conferenze. Un appuntamento da non perdere, unico nel suo genere, quello che si svolgerà a Castro dei Volsci che l'autore ha scelto quale prima tappa del suo tour culturale che dal prossimo 15 dicembre toccherà le principali città della Penisola e non solo. La conferenza avrà luogo presso la Biblioteca Comunale di Via delle Grotte a Castro dei Volsci, alle ore 18 con ingresso gratuito.



Pubblicato su: "Teleradio-news.it" (5 dicembre 2011) 
Caiazzo. Onorificenze per il fantasiologo Carrese

Premiato per gli studi sulla fantasia. Il prossimo 8 dicembre, l'Accademia Internazionale di Arte e Letteratura "Francesco Petrarca" di Roma conferirà allo studioso Massimo Gerardo Carrese il Diploma d'Onore e Medaglia d'Argento per gli studi sulla fantasia. La cerimonia di premiazione avrà luogo il prossimo 8 dicembre alle ore 10,30 a Largo Colonna nella Chiesa dei Deputati di Roma. La motivazione in sunto, si legge in una nota, è "Originalità ed estrosità primeggiano in iter giogrande arte". E' previsto un intervento dello studioso alla presenza di accademici e personalità della cultura italiana. Massimo Gerardo Carrese si definisce un "fantasiologo", uno studioso insieme di storia e aspetti della fantasia, linguistica generale e giochi di parole. Si occupa a tempo pieno di ricerche e divulgazione sui temi della fantasia con pubblicazioni - conservate in università e biblioteche d'Europa, Asia e America -, promuovendo corsi in scuole di ogni ordine e grado (recendemente all'Istituto Secondario di Primo Grado "Vanvitelli" di Caserta" e conferenze sul terriotrio nazionale, come il prossimo tour di incontri "Conferenze sulla fantasia 2011/2012" che partirà a metà dicembre.

Pubblicato su: "Altocasertano.wordpress.com" (26 novembre 2011) 
Medaglia d'Argento e Diploma d'Onore al fantasiologo Massimo Gerardo Carrese, premiato per i suoi studi sulla fantasia

Caiazzo (Caserta)- Il prossimo 8 dicembre, l’Accademia Internazionale di Arte e Letteratura “Francesco Petrarca” di Roma conferirà allo studioso Massimo Gerardo Carrese la Medaglia d’Argento e il Diploma d’Onore per l’originalità posta negli studi sulla Fantasia. Carrese si definisce un fantasiologo, unostudioso insieme di Storia e aspetti della Fantasia, di Linguistica Generale edi Giochi di Parole. La Fantasia èda lui intesa come realtà entro cui l’essere umano vive e si descrive oltre che come importante momento ludico e di evasione. Il riconoscimento conferitogli è relativo alla sua attività divulgativa in corsi che rivolge a studenti e docenti di ogniordine e grado; attraverso conferenze sul territorio nazionale e con pubblicazioni conservate in Università, Biblioteche e Centri studi d’Europa, d’Asia ed’America: dalla Biblioteca dell’ Accademia della Crusca alla University Of Wisconsin-Madison degli Stati Uniti d’America. La premiazione avverrà a Romanella Chiesa dei Deputati innanzi Montecitorio dove è previsto un intervento di Carrese alla presenza degli accademici e personalità della cultura italiana.


Pubblicato su: "Ntr24.tv" (23 novembre 2011) 

Al fantasiologo Carrese la Medaglia d'Argento e Diploma d'Onore dell'Accademia di Roma

Lo studioso ha recentemente tenuto dei corsi anche a Torrecuso e Buonalbergo

L’Accademia Internazionale di Arte e Letteratura “Francesco Petrarca” di Roma conferisce a Massimo Gerardo Carrese il Diploma d’Onore e Medaglia d’Argento per gli studi sulla fantasia. La cerimonia di premiazione avverrà il prossimo 8 dicembre alle ore 10,30 a Largo Colonna nella Chiesa dei Deputati di Roma. La motivazione in sunto, si legge in una nota, è “Originalità ed estrosità primeggiano in iter giogrande arte”. È previsto un intervento dello studioso alla presenza di accademici e personalità della cultura italiana. Massimo Gerardo Carrese si definisce un “fantasiologo”, uno studioso insieme di storia e aspetti della fantasia, linguistica generale e giochi di parole. Si occupa a tempo pieno di ricerca e divulgazione sui temi della fantasia con pubblicazioni – conservate in università e biblioteche d’Europa, Asia e America -, promuovendo corsi in scuole di ogni ordine e grado (recentemente negli Istituti comprensivi di Torrecuso e Buonalbergo) e conferenze sul territorio nazionale, come il prossimo tour di incontri “Conferenze sulla Fantasia 2011/2012” che partirà a metà dicembre.


Pubblicato su: "Il Mattino" (18 ottobre 2011) 

Il "fantasiologo" di Caiazzo premiato a Venaria Reale

Domenica 23 ottobre lo studioso Massimo Gerardo Carrese, che vive a Caiazzo, otterrà un riconoscimento al merito poetico nell'ambito della Targa "Apice 2011" di Venaria Reale (Torino), manifestazione letteraria che coinvolge autori nazionali e stranieri. Massimo Gerardo Carrese è un fantasiologo, cioè uno studioso di storia e caratteristiche della fantasia che coinvolge ambiti quali la linguistica e i giochi di parole, illustrandone le caratteristiche nell'ambito della vita quotidiana e delle discipline umanistiche, scientifiche, artistiche e ludiche. Dai giochi linguistici agli errori dei vocabolari, dalla stregoneria alle discussioni filosofiche, dai padri della letteratura agli autori stravaganti, passando per l'arte, la musica, la poesia, l'assurdo. All'autore un riconoscimento poetico per la sua poesia in cui è forte la presenza di parole da lui inventate, suggerite da quella fantasia linguistica che da anni studia e divulga facendo conferenze, corsi in scuole di ogni ordine e grado e scrivendo libri, alcuni dei quali conservati in biblioteche, centri studi e Università in Europa e Asia.


Pubblicato su: "Ntr24.tv" (17 ottobre 2011) 

Al fantasiologo Carrese un riconoscimento al merito poetico

Nell'ambito della Targa "Apice 2011", riceverà il premio a Venaria Reale

Domenica 23 ottobre, lo studioso Massimo Gerardo Carrese, che vive nella provincia di Caserta, otterrà un riconoscimento al merito poetico nell’ambito della Targa “Apice 2011” di Venaria Reale (Torino), manifestazione letteraria che coinvolge autori nazionali ed esteri. Massimo Gerardo Carrese è un fantasiologo, cioè uno studioso di storia e caratteristiche della fantasia che coinvolge ambiti quali la linguistica e i giochi di parole. All’autore un riconoscimento per la sua poesia in cui è forte la presenza di parole da lui inventate (e per le quali ha vinto anche altri premi), suggerite da quella fantasia linguistica che da anni studia e divulga facendo conferenze, corsi in scuole di ogni ordine e grado (tra cui la cittadine beneventane di Torrecuso, Buonalbergo e Castelpagano) e scrivendo libri, alcuni dei quali conservati in biblioteche, centri studi e università in Europa e Asia.



Pubblicato su: "Il Mattino" (11 giugno 2011) di Michele Di Maina

"Fantasiologo" in cattedra all'istituto di Torrecuso

Torrecuso. La "fantasiologia": quando la parola si trasforma in immagine, mediante espressività e sperimentazione. E' l'argomento dell'opuscolo "Immaginarsi immaginare - Tra le parole in gioco", elaborato dagli allievi dell'Istituto comprensivo scolastico di Torrecuso, che sono stati i protagonisti del "Laboratorio T.E.S.T.O. Progetto Testo - Comunicazione e linguaggio teatrale", nell'ambito del relativo Piano operativo nazionale. In questo libro il concetto di fantasia è inteso come essenza creativa e riflessiva della realtà, oltre che parte preminente nei rapporti sociali e nell'attività culturale e ludico-ricreativa. In "Immaginarsi immaginare - Tra le parole in gioco", ciascun alunno-scrittore si relazione e percepisce che il senso del fantastico, la parola ed il gioco sono tratti fondamentali per la sua crescita, il suo svago, la sua conoscenza ed il suo vivere nel quotidiano.  La dirigente dell'Istituto comprensivo di Torrecuso Giustina Mazza evidenzia che "gli alunni sono stati letteralmente affascinati e catturati dalla coinvolgente gioiosità di questa innovativa metodica di apprendimento, vivendo attivamente una magica dimensione gaudiosa della conoscenza, nel segno del piacere del sapere. L'esperto in "fantasiologia" è Massimo Gerardo Carrese, studioso di storia e caratteri della fantasia, di linguistica generale e di giochi di parole; proprio in tal senso, egli si definisce un "fantasiologo". Tutor del progetto è stata la docente Rita Iannella, i partecipanti: Jessica Carmen Angelone, Michela Borzillo, Graziella Bucciano, Angela Cerulo, Francesco Colandrea, Carmen Coletta, Rossella Goglia, Giusi Guerrera, Luigi Maffei, Simone Mellusi, Pasquale Meoli, Angelo Rocco Puzella, Maria Grazia Puzella, Morena Puzella, Michela Sauchella, Maria Zotti.



Pubblicato su: "http://www.ilsannioquotidiano.it" (10 giugno 2011)

Presentato ieri il libro del fantasiologo Massimo Gerardo Carrese

TORRECUSO - E’ stato presentato nel pomeriggio di ieri presso l’Istituto Comprensivo “Fusco” il libro del fantasiologo Massimo Gerardo Carrese, “Immaginarsi immaginare – tra le parole in gioco edito dalla stessa scuola”. L’autore, studioso di fantasia, raccoglie nel volume una selezione di suoi giochi fantasiologici incentrati sulle riflessioni teoriche e pratiche relative alla fantasia, alla linguistica generale e ai giochi di parole. Il libro è frutto di un corso sulla fantasia che l’autore ha condotto con i ragazzi della scuola secondaria di primo grado nell’ambito dei progetti operativi nazionali. Massimo Gerardo Carrese si definisce un “fantasiologo”, cioè uno studioso di fantasia che sviluppa anche in ricerche sul campo, corsi di formazione e in conferenze in tutta Italia. È autore di testi, alcuni dei quali conservati nelle principali biblioteche nazionali ed estere. Massimo Gerardo Carrese Si definisce un fantasiologo, cioè uno studioso insieme di linguistica, giochi di parole e storia della fantasia, quest'ultima intesa non solo come importante momento ludico, ma come realtà entro cui l'uomo vive e si definisce. E' membro della Società di Linguistica Italiana, dell'Associazione Italiana di Linguistica Applicata e della International Lexical-Functional Grammar Association. Conduce interviste e ricerche sul campo sui temi della fantasia esaminandone i vari aspetti nel quotidiano e nelle discipline umanistiche, scientifiche, artistiche e ludiche. Tra gli autori intervistati figurano Marcello Argilli (scrittore), Maria Teresa Ferretti Rodari (moglie di Gianni Rodari), Jack Zipes (scrittore e traduttore), Bernie Libster (contastorie del New Jersey), Antonio Rezza (attore, regista, scrittore) e Flavia Mastrella (artista, regista, sceneggiatrice). Dal 2005 svolge Corsi di Fantasia, noti anche come Corsi di Fantasiologia, in ambito istituzionale e privato. Organizza e cura il "Viaggio in Italia sulla Fantasia" (2006-2007), un ciclo di convegni, conferenze e seminari in tutta Italia nei quali presenta le sue riflessioni in riferimento alla fantasia e al Panassurdismo, pensiero interdisciplinare a cui dà vita nel 2005. Coordina un secondo tour nazionale dal titolo "Conversazioni sulla Fantasia" (2008-2009). E' cofondatore, docente ludogrammatico e coordinatore vicario dell'Accademia dei Ludogrammatici (già attiva a Milano dal 1993-94), nata da un'idea di Michele Francipane. Nel 2006 istituisce il Centro Studi e Ricerche sulla Fantasia nell'ambito delle attività culturali di Artigongola, associazione di cui è vicepresidente (2006-2010). Nello stesso anno avvia la Ngurzu Edizioni che pubblica le sue opere conservate in diverse biblioteche, università, scuole e centri culturali del mondo (es. Biblioteca Accademia della Crusca [Firenze], National Library [Edinburgo], Aarhus University [Danimarca], Biblioteca Nacional [Lisbona], Biblioteca di Stato [Mosca]...).



Pubblicato su: "http://www.corrieredelsannio.it" (8 giugno 2011)

Scritti con “fantasiologia”: il 9 giugno sarà presentato “Immaginarsi immaginare” di Carrese, a Torrecuso

Il fantasiologo Carrese presenta il suo Immaginarsi immaginare – tra le parole in gioco. Edito dalla scuola “A. Fusco” di Torrecuso
Sarà presentato il prossimo 9 giugno alle 18,00 presso l’Istituto Comprensivo “A. Fusco” di Torrecuso (Bn) il libro del fantasiologo Massimo Gerardo Carrese intitolato Immaginarsi immaginare – tra le parole in gioco edito dalla stessa scuola. Il volume, che sarà distribuito gratuitamente, racchiude quanto realizzato nell’ambito del Corso sulla Fantasia, un percorso innovativo, sperimentale, didattico realizzato dal professore Carrese tra dicembre e marzo e rivolto agli alunni della scuola secondaria di primo grado. L’autore si definisce un “fantasiologo”, uno studioso insieme di fantasia, di linguistica generale e di giochi di parole. Ha all’attivo diverse pubblicazioni alcune delle quali conservate nelle più importanti biblioteche nazionali ed estere. È poeta onomaturgo e fondatore del movimento interdisciplinare “Il Panassurdismo”. La partecipazione all’evento di giovedì è libera.



Pubblicato su: "http://altocasertano.wordpress.com/tag/fantasiologo/" (8 giugno 2011)

Torrecuso(Bn)- “Immaginarsi immaginare – tra leparole in gioco”. Presentazione del libro del fantasiologo Massimo Gerardo Carrese

Torrecuso(Bn)- Il prossimo 9 giugnoalle ore 18,00 sarà presentato presso l’Istituto Comprensivo “A. Fusco” il libro del fantasiologo Massimo Gerardo Carrese Immaginarsi immaginare – tra le parole in gioco edito dalla stessa scuola. L’autore, studioso di fantasia, raccoglie nel volume una selezione di suoi giochi fantasiologici incentrati sulle riflessioni teoriche e pratiche relative alla fantasia, alla linguistica generale e ai giochi diparole. Il libro è frutto di un corso sulla fantasia che l’autore ha condotto con i ragazzi della scuola secondaria di primo grado nell’ambito dei progetti operativi nazionali. Massimo Gerardo Carrese si definisce un “fantasiologo”, cioè uno studioso di fantasia che sviluppa anche in ricerche sul campo, corsi di formazione e in conferenze in tutta Italia. È autore di testi, alcuni dei quali conservati nelle principali biblioteche nazionali ed estere. La partecipazione all’evento è libera e il volume sarà distribuito gratuitamente.


Pubblicato su: "http://corrierematese.blogspot.com/2011/05/il-fantasiologo-carrese-alla-giornata.html" (30 maggio 2011)

Il fantasiologo Carrese alla "Giornata dell'Europa"

CASERTA. Si è inaugurata l’altro sabato la “Giornata dell’Europa", manifestazione organizzata presso l’Istituto “Vanvitelli” di Caserta allo scopo di rendere visibile al territorio quanto realizzato con i fondi strutturali europei. Tra le attività in programma, la presentazione dell’ipertesto digitale didattico Un tòfige nell’ortàra (Ngurzu Edizioni, 2011) di Massimo Gerardo Carrese (nella foto), fantasiologo, che raccoglie riflessioni e documentazioni del “Corso di Fantasia” che il professore ha tenuto presso la scuola media “Vanvitelli” alle classi II e III. In contemporanea, sarà inaugurata la mostra “29 Ortinti Segni”, quadri ludici ispirati ad un gioco dell’autore che presentano enigmi alfabetici realizzati dagli alunni del corso. La parola “ortinti”, coniata da Carrese, è una unione delle iniziali e finali delle parole “ortografie” e “dipinti”, ad indicare proprio la manipolazione alfabetica che i quadri rappresentano. Sul sito dell’autore www.fantasiologo.com è possibile vedere delle anteprime delle opere.



Pubblicato su: "http://www.valfortore.it" (24 maggio 2011)

Buonalbergo: presentazione del libro Sfioro un anabbagliante

Sarà presentato mercoledì prossimo, 25 maggio, presso l'Istituto "De Dominicis" di Buonalbergo Sfioro un anabbagliante (Ngurzu Edizioni, 2011), testo di Massimo Gerardo Carrese, fantasiologo. Il volume descrive parte dell'esperienza sia teorica sia pratica del Corso di Fantasia che Carrese ha realizzato nell'ambito dei progetti operativi nazionali nelle classi superiori della scuola "De Dominicis". Il singolare titolo del libro - si legge in una nota - è dato dall'idea dell'autore di anagrammare le parole "Buonalbergo in Fantasia". Carrese, studioso di fantasia che si definisce per l'appunto "fantasiologo", ha incentrato l'attenzione sulla "fantasiologia", un ambito di studi che coinvolge insieme storia e caratteri della fantasia, linguistica generale e giochi di parole. Si occupa di formazione sulla fantasia ed organizza conferenze e seminari sul tema in tutta Italia. E' autore di libri, alcuni dei quali presenti nelle collezioni delle più importanti biblioteche e centri studi del mondo, e fondatore del "Panassurdismo", movimento interdisciplinare che esplora gli ambiti dell'assurdo".



Pubblicato su: "http://www.retesei.com/2011/35120.html" (23 maggio 2011)

Buonalbergo (BN). Incontro con il fantasiologo Massimo Gerardo Carrese

Massimo Gerardo Carrese, fantasiologo, presenta Sfioro un anabbagliante (Ngurzu Edizioni, 2011), un testo didattico dedicato all'assurdo linguistico e realzizato durante il Corso di Fantasia tenuto proprio con gli alunni della scuola "De Dominicis" di Buonalbergo.  Sfioro un anabbagliante è il singolare titolo ideato dall'autore che deriva dall'anagramma delle parole "Buonalbergo in fantasia". Durante l'incontro l'autore spiegherà le metodologie didattiche impiegate nel corso sulla "fantasiologia", uno studio incentrato sulla storia e caratteri della fantasia, sulla linguistica generale e sui giochi di parole. Sul sito www.fantasiologo.com è disponibile un'anteprima degli haikugrammi realizzati dall'autore e contenuti nel volume.



Pubblicato su: "http://www.comunicocaserta.com/website/?p=8793" (18 maggio 2011)


Caserta, alla Scuola Vanvitelli "Lezioni di Fantasia"
Il fantasiologo Massimo Gerardo Carrese

Caserta – La scuola “L. Vanvitelli” di Caserta ha programmato per sabato 21 maggio dalle ore 17,00 alle ore 19,00 la Giornata dell’Europa, una manifestazione che condivide con il territorio quanto realizzato in ambito scolastico con i Fondi Strutturali Europei. Tra le lezioni attivate dalla scuola nell’ambito dei progetti operativi nazionali c’è il Corso di Fantasia di Massimo Gerardo Carrese, fantasiologo, che insegna e organizza in tutta Italia seminari, conferenze e corsi di fantasiologia, uno studio che coinvolge insieme storia e caratteri della fantasia, linguistica generale e giochi di parole. La “Giornata dell’Europa” sarà occasione per presentare al pubblico le opere realizzate con i fondi europei tra cui l’ipertesto digitale con fini didattici Un tòfige nell’ortàra (Ngurzu Edizioni, 2011) di Massimo Gerardo Carrese che in contemporanea presenta la mostra “29 Ortinti Segni”.



Pubblicato su: "http://www.casertanews.it/public/articoli/2011/05/18/art_20110518073032.htm" (18 maggio 2011)

Giornata dell'Europa alla Scuola Vanvitelli

SCUOLA | Caserta - Sabato 21 dalle 17,00 alle 19,00 si terrà presso la scuola "L. Vanvitelli" di Caserta la Giornata dell'Europa, un evento che rende visibile al territorio quanto realizzato con i Fondi Strutturali Europei destinati agli studenti e al personale della scuola. La giornata sarà occasione per presentare i lavori che la scuola ha realizzato nell'ambito dei progetti operativi nazionali e in modo particolare, sarà motivo di presentazione dell'ipertesto digitale Un tòfige nell'ortàra (Ngurzu Edizioni, 2011) del fantasiologo Massimo Gerardo Carrese e di una mostra "29 Ortinti Segni" da lui curata. L'ipertesto digitale è creato dallo studioso di fantasia a scopi didattici che proprio presso l'istituto ha tenuto un Corso di Fantasia. Il fascicolo digitale, oltre a raccogliere suoi giochi fantasiologici e riflessioni sulla fantasia, documenta una selezione dei lavori svolti dagli alunni durante il Corso di Fantasia "Giochi@amo con le parole" in cui passa in rassegna temi che coinvolgono la fantasia in ambito linguistico e ludico. In contemporanea sarà visitabile la mostra "29 Ortinti Segni" che espone crittografie visive realizzate dagli alunni di classe II e III che hanno partecipato al Corso di Fantasia.


Pubblicato su: "Corriere" (10 maggio 2011)

Cervinara, il Clinio Ricci protagonista con Carrese alla Festa della Lettura

CERVINARA. Ha riscosso un notevole successo l'iniziativa promossa dall'Istituto "Clinio Ricci" di Cervinara che nel week end scorso è sceso in campo per la seconda edizione della Festa del Libro e della Lettura. Lo scopo della Scuola Primaria "Clinio Ricci" è stato quello di coinvolgere alla manifestazione librai, attori, genitori, insegnanti, appassionati, bambini e studiosi di vario genere. Ad aprire gli incontri di sabato 7 alle 15,30 è stato Massimo Gerardo Carrese, studioso di fantasia, con una lezione/conferenza dal titolo Errava con libri - Con libri errava incentrata sul libro come linguaggio umano (fondamento dell'oralità; letterature e linguistica; analfabetismo e cittadinanza; alterazioni dell'immaginazione) e come fantasia e gioco (libro-oggetto; grafia e scrittori; bibliografie immaginarie; bizzarre macchine e modi di lettura; ludici labirinti). Massimo Gerardo Carrese nasce nel 1878 a Thun (Berna). Si iscrive all'Università degli Studi di Napoli "L'Orientale" dove dal 2001 al 2006 è assistente volontario di Letteratura Italiana. Carrese si definisce un fantasiologo, cioè uno studioso insieme di linguistica, giochi di parole e storia della fantasia, ques'ultima intesa non solo come importante momento ludico, ma come realtà entro cui l'uomo vive e si definisce. La dirigenza dell'Istituto si dice soddisfatta dall'esito della manifestazione. "Grande affluenza di genitori e invitati ed applauditissima relazione del fantasiologo prof. Massimo Carrese: Errava con libri - Con libri errava. Le mamme hanno letto le favole anche musicali. Le librerie e le case editrici hanno esposto tanti libri. Davvero una bellissima iniziativa che ha coinvolto tutti noi e con rinnovato entusiasmo tutti gli alunni.


Pubblicato su: "http://corrierematese.blogspot.com/2011/05/da-caiazzo-buonalbergo-per-insegnare.html" (8 maggio 2011)

Da Caiazzo a Buonalbergo per insegnare "Fantasia"

CAIAZZO.Corso del fantasiologo Massimo Gerardo Carrese. Non poteva che terminare con una passeggiata didattica per i vicoli del paese il “Corso di Fantasia” condotto dal professore Massimo Gerardo Carrese e conclusosi mercoledì scorso presso l’Istituto comprensivo “S. F. De Dominicis”. Un percorso didattico, finanziato dai progetti operativi nazionali 2010/2011, rivolto agli alunni di scuola media e incentrato sulla “Fantasiologia”, uno studio insieme di storia e aspetti della fantasia, linguistica generale e giochi di parole. Carrese si definisce “fantasiologo”, cioè uno studioso di fantasia; è autore di libri, inventore di giochi fantasiologici e conduce corsi di fantasia in scuole di ogni ordine e grado, seminari e conferenze in tutta Italia in cui espone le riflessioni sulla fantasia che spaziano dalla letteratura alla linguistica, dalla musica all’arte, dal gioco all’invenzione alla quotidianità. A fine maggio sarà presentato presso l’Istituto “De Dominicis” un fascicolo didattico che raccoglie una selezione dei lavori “fantasiologici” svolti dagli alunni. (Per informazioni www.fantasiologo.com)



Pubblicato su: "www.ilmezzogiorno.wordpress.com" (7 maggio 2011) 

Avellino. Festa del Libro e della Lettura

Giunge alla seconda edizione la Festa del Libro e della Lettura che avrà luogo il 7 e l’8 maggio negli spazi della Scuola “Ricci” di Cervinara (Avellino). Una piacevole occasione per chi ama la lettura e i libri in genere. L’ingresso alla manifestazione è gratuita e si rivolge a tutti: appassionati, esperti del settore, librai, studiosi, insegnanti, genitori e bambini. La kermesse sarà aperta alle ore 15,30 dalla lezione / conferenza Errava con libri – Con libri errava del fantasiologo Massimo Gerardo Carrese, studioso di fantasia che promuove corsi di fantasiologia (uno studio che unisce storia e caratteristiche della fantasia, linguistica generale e giochi di parole) e conferenze e seminari in Italia dedicati all’immaginazione. L’intervento di Carrese s’incentra sul libro come linguaggio umano (fondamento dell’oralità; letterature e linguistica; analfabetismo e cittadinanza; alterazioni dell’immaginazione) e come fantasia e gioco (libro-oggetto; grafia e scrittori; bibliografie immaginarie; bizzarre macchine e modi di lettura; ludici labirinti). Il programma completo della manifestazione è consultabile sul sito www.fantasiologo.com.


Pubblicato su: "Il Mattino" (6 maggio 2011)


Favole nelle scuole, a Cervinara le raccontano i genitori

IIl lupo cattivo? E' in seconda B. E il principe azzurro? Esce ora dalla prima C. A Cervinara le favole nascono tra i banchi e a raccontarle sono i genitori. La metafora del bene e del male diventa un percorso didattico per far crescere i bambini e, con loro, papà e mamme. Un progetto riuscito, questo messo in campo dalla direzione didattica "Clinio Ricci", guidata dalla professoressa Serafina Ippolito. Per tutto l'anno tanti genitori, guidati dall'insegnante Patrizia Clemente, hanno prima seguito un corso e poi, una volta alla settimana, hanno raccontato le fiabe ai bambini delle classi frequentate dai loro figli. Domani, in tutte le aule, verranno messe in scena queste fiabe, a cura degli stessi genitori. Scene semplici ma intense, educative. La manifestazione rientra nella festa del libro che la scuola della preside Ippolito ha organizzato per sabato e domenica. E visto che i genitori sono diventati veramente bravi, nell'ambito della manifestazione è stato chiamato un esperto, un fantasiologo, Massimo Gerardo Carrese, che terrà loro una lezione sulla narrazione. Il progetto, elaborato dalla professoressa Clemente, ha avuto così tanto successo che il prossimo anno sarà certamente ripetuto. I bambini ora aspettano che i genitori tornino a raccontare le favole, anche a casa. E se s'insegna a credere alle fiabe e si persegue il lieto fine, certamente sarà favorita una crescita emotiva migliore.

Pubblicato su: "Ottopagine" (6 maggio 2011)

Alla "Ricci" festa del libro e della lettura

Cervinara. Ginge alla seconda edizione la Festa del Libro e della Lettura che avrà luogo domani e sabato negli spazi della Scuola "Ricci" di Cervinara. Una piacevole occasione per chi ama la lettura e i libri in genere. L'ingersso alla manifestazione è gratuita e si rivolge a tutti: appassionati, esperi del settore, librai, studiosi, insegnanti, genitori e bambini. La kermesse sarà aperta alle ore 15,30 dalla lezione / conferenza Errava con libri - Con libri errava del fantasiologo Massimo Gerardo Carrese, studioso di fantasia che promuove corsi di fantasiologia (uno studio che unisce storia e caratteristiche della fantasia, linguistica generale e giochi di parole) e conferenze e seminari in Italia dedicati all'immaginazione. L'intervento di Carrese s'incentra sul libro come linguaggio umano (fondamento dell'oralità; letterature e linguistica; analfabetismo e cittadinanza; alterazioni dell'immaginazione) e come fantasia e gioco (libro-oggetto; grafia e scrittori; bibliografie immaginarie; bizzarre macchine e modi di lettura; ludici labirinti).


Pubblicato su: "www.caiazzonews.altervista.org" (1 maggio 2011) 

Da Caiazzo in Irpinia per la festa del libro...

Lezione/conferenza del fantasiologo Carrese. Errava con libri – Con libri errava è il titolo (tutto da scoprire) della lezione / conferenza di Massimo Gerardo Carrese, fantasiologo, alla seconda edizione della Festa del Libro e della Lettura organizzata dal Circolo Didattico “Clinio Ricci” di Cervinara (Av).  Il docente di “fantasiologia” (uno studio insieme di fantasia, linguistica generale e giochi di parole) presenta una relazione sul tema del libro come linguaggio umano e come fantasia e gioco. Questi gli argomenti del suo intervento: fondamento dell’oralità, letteratura e linguistica, analfabetismo e cittadinanza, alterazioni dell’immaginazione,  libro-oggetti, grafia e scrittori, bibliografia immaginaria, bizzarre macchine e modi di lettura, ludici labirinti. La manifestazione è a ingresso gratuito e coinvolge non solo gli appassionati  genitori, bambini, ma anche esperti del settore come librai, insegnanti e studiosi in genere. Il programma completo è consultabile sul sito web: www.fantasiologo.com


Pubblicato su: "Il Caudino" (maggio 2011) di Patrizia Clemente

Contagiare il piacere della lettura

C'è una cosa che mi ronza per la testa e che non vuole saperne di accomodarsi nei ricordi. E' l'immagine di una figura esile, modesta che stringe una busta della spesa piena di libri, di ogni tipo. Libri di Marx, Freud, Kafka e Svevo; di Leopardi, Pirandello e Montale. In ogni libro sottolineature, foglietti scritti e spiegazioni di lato. Tutti libri vissuti ma ben tenuti, profumati, disponibili. Ogni giorno da quella busta, come un pozzo senza fondo, il professor Guarino tirava fuori una storia, un personaggio, una poesia che lentamente dispiegava davanti ai nostri occhi, entrando nelle nostre vite. E' allora che ho conosciuto verametne i libri, quelli da scegliere e leggere per soddisfare un'improvvisa sete di sapere e di conoscere. Un'arsura la mia, nell'anima, bisognosa di crescere, di ampliare le conoscenze, di imporsi, di capire: il senso della vita, gli uomini, le donne, l'amicizia, l'amore negli scritti di grandi e meno conosciuti autori. Da allora l'esperienza e i pensieri contenuti nei libri hanno dissetato la mia anima, costantemente, incessantemente. Il Contagio con me ha funzionato. L'idea di contagiare, ora lo so, è il cuore del progetto "Topino di biblioteca" e lo scopo della Festa del Libro e della LEttura. Un progetto nato da una passione, ma sostenuta e sviluppata dalla Scuola Elementare di Cervinara, che sabato 7 e domenica 8 ha tentato di contagiare genitori, insegnanti, e bambini riempiendo la scuola di libri e librari, studiosi e artisti. Massimo Gerardo Carrese, fantasiologo, ha aperto il pomeriggio del sabato con una relazione dal titolo "Errava con libri - Con libri errava", anagramma delle parole "Cervinara, libro". Ha cominciato parlando delle sensazioni del libri: errare con il libro, nel senso di vagabondare con la mente ed errare anche nel senso di "allontanarsi dal vero". Ha proseguito sostenendo l'importanza di stampare i libri, che rappresentano i nostri vecchi e ci permettono di conoscere l'uomo, le sue origini, le sue fantasticherie, invcnzioni, immaginazioni, i suoi amori e le sue follie. Grande spazio ha dedicato all'importanza di leggere senza obblighi o suggerimenti condizionati ma solo per il piacere di farlo, senza finalità di sorta. Per Carrese trasmettere il piacere di leggere non passa attraverso gli obblighi pedanti della scuola o di un genitore che impone la lettura, ma attraverso il contagio, circondando il bambino di libri sin dai primi giorni, allo stesso modo con cui lo circondiamo di giocattoli. Se è contagiato fin da piccolo al libro, allora si troverà tra essi a suo agio anche da adulto. Mentre Massimo parlava a genitori e insegnanti, nella sala biblioteca colma di bambini si proiettava il film di animazione Nat e il segreto di Eleonora, la storiadi un bambino che riceve in eredità da sua nonna, una biblioteca pinea di libri da proteggere e salvare. Se, per disgrazia, dovessero lasciare quella biblioteca, le loro storie verrebbero dimenticate per sempre e perfino i loro protagonisti sparirebbero...E quando il film si avvicinava al elice epilogo, i bambini spettatori hanno salutato il ritorno dei personaggi delle fiabe con un applauso fragoroso e spontaneo. Tutti gli spazi della nostra scuola sono serviti alla promozione del libro e della lettura. Nella palestra allestimenti di stand ricchi di libri di narrativa e giochi didattici, hanno accolto genitori, insegnanti e bambini alla ine del film e della relazione di Carrese. Mentre il carrettino dei pop corn e il pagliaccio dispensavano sacchetti e palloncini a tutti i bambini, si raccoglievano offerte per acquistare libri e allestire uno spazio dedicato ai ragazzi nella Biblioteca de Il Caudino. "Accattatev' 'o spass'" è stato lo slogan attraverso il quale i genitori hanno chiesto paretcipazione e sostegno economico all'iniziativa. Il pomeriggio si è chiuso con l'emozionante e intensa partecipazione dei genitori di tutti i plessi scolastici alla lettura di fiabe e favole ai bambini presenti: un gesto d'amore per spargere i semi del piacere della lettura. Le aule si sono trasformate in spazi intimi, dove la lettura a voce alta ha preso posto tra gli sguardi assorti e coinvolti dei piccoli ascoltatori. Lo stupore ha raggiunto il culmine quando i bambini hanno visto apparire mamme-fate, rincipesse, damigelle, matrigne uscite dalle fiabe che stavano ascoltando. Un bellissimo laboratorio musicale, condotto da Angela Piccolo, dal titolo L'Arcobalena ha introdotto i bimbi nel mondo di una fiaba musicale, in cui si narrano le vicende di una balena un po' particolare, che ha sul dorso i sette colori dell'arcobaleno. La storia è stata raccontata in una cornice musicale con piccoli strumenti, con la voce e con il corpo. La domenica ha visto in scena cori di bambini di diverse classi cantare le canzoni delle fiabe, sullo sfondo le immagini dei famosi film di animazione. La scuola, stracolma di mamme, papà e parenti ha poi ascoltato la relazione di Ernestina Spiotta, supervisore di tirocinio presso l'Università Lumsa di Roma, che ha parlato del ruolo dell'adulto educatore che deve prendersi carico non solo dell'apprendimento della tecnica del leggere, ma anche del curare la nascita della passione per la Lettura. Partendo da una riflessione introspettiva nella scoperta di elementi fondanti a passione del leggere, ci ha parlato della validità della narrazione nella formazione della persona. La narrazione che consente di raccontare e stessi e di conoscere gli altri, che ci spinge alla ricerca di noi stessi negli altri. Ha, con il suo intervento, inoltre, sottolineato la valorizzazione e l'utilizzo più assiduo della parola intesa come comunicazione che abbatte la solitudine nel caos della quotidinità. La parola scritta consente la costruizione di significati personali e rappresenta l'antidoto alla massificazione delle opinioni determinata dalle pubblicità e dai mezzi audiovisivi in genere. Ha concluso il suo intervento definendo la lettura come mezzo di libertà, che fornisce ali nella costruzione del sapere personale. La serata è proseguita con lo spettacolo messo in scena dall'attore Peppe Barile, che ha letto in maniera impareggiabile alcune deliziose filastrocche di Gianni Rodari, proseguendo poi con il racconto della favola musicale di Pierino e il lupo, mentre si rpoiettavano immagini animate da lui create. Lasciando fuori il clamore degli applausi, alla scuola resta la grande soddisfazione di aver coinvolto tutti in una festa "intelligente" dedicata al libro, per tentare di contagiare l'amore per la lettura a genitori, bambini, insegnanti, dirigenti, amministratori, bibliotecari, studiosi. Noi speriamo che qualcosa sia accaduto o accadrà in questa direzione. Intanto a scuola sono arrivati pacchetti contenenti libri in dono per la biblioteca e una lettera dello scrittore Giovanni Taufer di Lauro, che loda la nostra iniziativa invitandoci a proseguire in questo percorso. Non posso concludere però questo articolo senza ringraziare le persone senza le quali niente sarebbe stato uguale. Grazie alla Dirigente Serafina Ippolito, instancabile e solare, che ha condiviso con me il progetto e lo ha sostenuto in tutto il suo percorso. Alle meravigliose maestre della nostra scuola. A Massimo, per la grande cultura associata ad una grande modestia. Ad Ernestina, persona davvero speciale, per le brillanti idee. A Concetta, insostituibile "promotrice letteraria"; a Brigida e Lena per la grande collaborazione. A Cinzia, per i preziosi suggerimenti. A Domenico, mio compagno di vita. 
Lezione/conferenza del fantasiologo Carrese. Errava con libri – Con libri errava è il titolo (tutto da scoprire

Pubblicato su: "www.altocasertano.wordpress.com" (30 aprile 2011) 

Festa del Libro e della Lettura - conferenza del fantasiologo Massimo Gerardo Carrese

Cervinara (Av) - Inizia il 7 maggio la seconda edizione della Festa del Libro e della Lettura promossa dalla Scuola Primaria “Clinio Ricci” di Cervinara.La manifestazione coinvolge librai, attori, genitori, insegnanti, appassionati, bambini estudiosi di vario genere. Ad aprire gli incontri di sabato 7 alle 15,30 Massimo Gerardo Carrese, studioso di fantasia, con una lezione/conferenzadal titolo Errava con libri – Con libri errava incentrata sul libro come linguaggio umano (fondamentodell’oralità; letterature e linguistica; analfabetismo e cittadinanza;alterazioni dell’immaginazione) e come fantasia e gioco (libro-oggetto;grafia e scrittori; bibliografie immaginarie; bizzarre macchine e modi dilettura; ludici labirinti). Per il programma completo: www.fantasiologo.com . ore 15,00 7-8 maggio 2011 Scuola “Clinio Ricci” di Cervinara (Avellino) via Cioffi. Ingresso gratuito.


Pubblicato su: "Il Mattino" (2 marzo 2011)
A scuola arriva il "fantasiologo", docenti a lezione di creatività

Parola, fantasia, gioco. Tutti elementi che caratterizzano la creatività. Ma in particolare la fantasia l'elemento che spesso manca nella società. Soprattutto quella spesa per il bene di tutti. Per questo, l'Istituto Comprensivo di Torrecuso "A. Fusco" ha aviato un corso di formazione sulla Fantasia dedicati ai docenti della scuola e tenuto dal professore Massimo Gerardo Carrese. "Parola, Fantasia, Gioco" è il titolo del percorso formativo che coinvolge docenti di ogni ordine e grado. Carree è un conoscitore della fantasia in ambito umanistico, scientifico, ludico e artistico; in tal senso si definisce un "fantasiologo", cioè uno studioso insieme di linguistica, storia della fantasia e giochi di parole. E' autore di vari scritti sul tema - alcuni suoi lavori sono conservati in diversi centri studio, biblioteche e università del mondo - ed ha esperienze dirette anche come poeta onomaturgo e musicista. Ai docenti presenta un percorso d'indagine e di studio fatto di sue metodologie didattiche e sue ricerche sul campo offrendo riflessioni teoriche e pratiche intorno alla Parola, al Gioco e alla Fantasia, quest'ultima intesa da Carrese non solo come importante momento ludico, ma come essenza della realtà entro cui l'uomo vive e si definisce.



Pubblicato su: il Sannita.it (1 marzo 2011)


Torrecuso, corso di formazione sulla Fantasia: i docenti della "A. Fusco" e il fantasiologo Carrese


Presso l’Istituto Comprensivo di Torrecuso “A. Fusco” è attivo un corso di formazione sulla Fantasia dedicato ai docenti della scuola e tenuto dal professore Massimo Gerardo Carrese. “Parola, Fantasia, Gioco” è il titolo del percorso formativo che coinvolge docenti di ogni ordine e grado. Carrese è un conoscitore della fantasia in ambito umanistico, scientifico, ludico e artistico; in tal senso si definisce un “fantasiologo”, cioè uno studioso insieme di linguistica, storia della fantasia e giochi di parole. E’ autore di vari scritti sul tema – alcuni suoi lavori sono conservati in diversi centri studio, biblioteche e università del mondo – ed ha esperienze dirette anche come poeta onomaturgo e musicista. Ai docenti presenta un percorso d’indagine e di studio fatto di sue metodologie didattiche e sue ricerche compiute sul campo offrendo riflessioni teoriche e pratiche intorno alla “Parola”, al “Gioco” e alla “Fantasia”, quest’ultima intesa da Carrese non solo come importante momento ludico, ma come essenza della realtà entro cui l’individuo vive e si definisce.


Pubblicato su: casertanews.it (9 febbraio 2011)
Fantasiologia alla "D'Amore": termina il corso di Carrese

Si è concluso nel migliore dei modi il «corso di fantasia» tenuto da Massimo Gerardo Carrese presso il 2° Circolo Didattico "D'Amore" di Piedimonte Matese. Le sue lezioni di «fantasiologia» (uno studio insieme di linguistica, storia della fantasia e giochi di parole) hanno entusiasmato i bambini delle classi III e IV della scuola primaria che hanno partecipato attivamente al corso promosso dalla scuola D'Amore grazie ai fondi operativi nazionali. Il fantasiologo Carrese, i cui lavori e incontri sono visibili sul suo sito www.fantasiologo.com, insieme agli alunni ha sviluppato le lezioni su tematiche che muovono dalla letteratura alla poesia sino alla ricerca sul campo, classici giochi di parole e suoi giochi fantasiologici (linguistici, didattici, musicali, tattili, visivi).

Pubblicato su: ntr24.it (9 febbraio 2011)
La "fantasia della lingua": partiti i corsi scolastici nel Sannio

Nelle scuole della provincia di Caserta e Benevento sono ripartiti i «corsi di fantasia della lingua» a cura di Massimo Gerardo Carrese, fantasiologo. I corsi, attivati nell’ambito di progetti operativi nazionali 2010/2011, coinvolgono scuole di vario ordine e grado: per le province di Benevento sono l’Istituto Comprensivo “A. Fusco” di Torrecuso e “S. F. De Dominicis” di Buonalbergo. Le lezioni, finalizzate al potenziamento e recupero della lingua madre con destinatari gli alunni, si incentrano sulla metodologia “fantasiologica” che il docente Carrese ha perfezionato nel corso degli anni presentando relazioni in simposi in tutta Italia e in pubblicazioni sulla Fantasia studiata e sperimentata in ambito umanistico, scientifico, ludico ed artistico. In particolar modo, il docente si occupa dello studio della Fantasia in relazione alla linguistica e ai giochi di parole.



Pubblicato su: Italia-News.it (17 gennaio 2011)
Fantasia della lingua: lezioni del fantasiologo Carrese

Nelle scuole della provincia di Caserta e Benevento sono ripartiti i «corsi di fantasia della lingua» a cura di Massimo Gerardo Carrese, fantasiologo. I corsi, attivati nell’ambito di progetti operativi nazionali 2010/2011, coinvolgono scuole di vario ordine e grado: per le province di Benevento sono l’Istituto Comprensivo “A. Fusco” di Torrecuso e “S. F. De Dominicis” di Buonalbergo mentre per Caserta l’Istituto “L. Vanvitelli” e la scuola “D’Amore” di Piedimonte Matese. Le lezioni, finalizzate al potenziamento e recupero della lingua madre con destinatari gli alunni, si incentrano sulla metodologia “fantasiologica” che il docente Carrese ha perfezionato nel corso degli anni presentando relazioni in simposi in tutta Italia e in pubblicazioni sulla Fantasia studiata e sperimentata in ambito umanistico, scientifico, ludico ed artistico. In particolar modo, il docente si occupa dello studio della Fantasia in relazione alla linguistica e ai giochi di parole. 



  INDIETRO

©2005-2018. Il sito www.fantasiologo.com è proprietà intellettuale di Massimo Gerardo Carrese. È vietata la riproduzione, parziale o totale, in qualsiasi forma e modo, di tutte le parti contenute in esso (immagini, sfondi, testi, musiche, poesie...) previa comunicazione scritta all'autore fantasiologo@fantasiologo.com Ogni abuso sarà punito a norma di legge.