GERO MANNELLA

Che cos’è la fantasia? Quali le eventuali differenze con l’immaginazione e la creatività?

Così, a naso, penso che l'immaginazione sia un sogno con un grado di consapevolezza. Voglio dire il sogno è germinazione spontanea e non guidata, che s'approfitta del basso regime del motore razionale, così lasciando che il sensoriale sopito scompagini gli archivi mnemonici e inventi storie plausibili o meno. E noi l’accusiamo e basta, tant’è che può trasformarsi in incubo. L’immaginazione è una dinamica simile, ma col motore razionale a regime normale o addirittura truccato (per chi usa allucinogeni), e in quanto tale adombra un elemento progettuale ed evolutivo, laddove nel sogno regna l’incongruo. In ogni caso la cifra dell’immaginazione credo sia il movimento e la proiezione.
La fantasia credo abbia a che fare con la pertinenza e l’escavazione, la folgorazione alogica più che il progetto, la ricerca a tentoni di una potenzialità e di una differenza dal predefinito, ha più a che fare con l’arte statica (o stitica) che con l’estatica, con diversi gradi di sfumature. Voglio dire che un quadro tout court è nel recinto del fantastico ed un’installazione dell’immaginazione, ma se quel quadro è di Francis Bacon o di un futurista lo si può considerare nel recinto di quest’ultima. Potremmo per semplificare assimilare la fantasia all’estetica 2D e l’immaginazione a quella 3D, ma non sono compartimenti così definiti, c’è sempre rischio di tracimazione. Per trasporre sullo scultoreo mi figuro la fantasia come un bassorilievo e l’immaginazione come un altorilievo, però magari il primo è più definito. O nell’arte digitale l’immaginazione la proiezione su più livelli per rendere l’idea del rilievo e la fantasia lo spaccare il pixel e farne frattali.
La creatività a mio avviso non è un processo bensì un’attitudine umana che impiega, oltre che il raziocinio, la fantasia e l’immaginazione per trovare per lo più soluzioni a problemi reali o fittizi.


chi è Gero Mannella?



Questo testo è redatto dall'autore esclusivamente per il Festival Fantasiologico 2017

Indietro

©2005-2018. Il sito www.fantasiologo.comè proprietà intellettuale di Massimo Gerardo Carrese. È vietata la riproduzione, parziale o totale, in qualsiasi forma e modo, di tutte le parti contenute in esso (immagini, sfondi, testi, musiche, poesie...) previa comunicazione scritta all'autore fantasiologo@fantasiologo.com Ogni abuso sarà punito a norma di legge.