ANNO 2016

Selezione casuale dei principali articoli in rete e cartacei

Rassegna Stampa su Massimo Gerardo Carrese / APC - Aziende per la Cultura


per altre notizie digitare su Google "Massimo Gerardo Carrese" o "fantasiologo"


Rassegna Stampa su Massimo Gerardo Carrese



APC - Aziende per la Cultura - rassegna stampa del progetto formativo
(seconda edizione)


Familandia (4 dicembre 2016)
Vivicasagiove(26 novembre 2016)
Dea Notizie(25 novembre 2016)
Clarus (24 novembre 2016)
Matese News(24 novembre 2016)
Caleno 24 ore(23 novembre 2016)
Tr News(22 novembre 2016)
Tr News(2 novembre 2016)
Il Casertano(2 novembre 2016)
Vivicasagiove(28 ottobre 2016)
Clarus (21 ottobre 2016)
Caleno 24 ore(20 ottobre 2016)
Dea Notizie(14 ottobre 2016)
Dea Notizie(8 ottobre 2016)
Caserta Sera(8 ottobre 2016)




APC - Aziende per la Cultura - rassegna stampa del progetto formativo
(prima edizione)


Clarus (28 giugno 2016)

Matese News - Caleno 24 ore - Dea Notizie (27 e 28 giugno 2016)

Informazione Campania (24 giugno 2016)

è Campania (23 giugno 2016)

Matese News (23 giugno 2016)

Vivicasagiove (23 giugno 2016)

Tr News (23 giugno 2016)

Caleno 24 ore (22 giugno 2016)

La Repubblica (18 giugno 2016)


è Campania (16 giugno 2016)

Tr News (15 giugno 2016)

Napoli Grafia (15 giugno 2016)

Corso Italia News (14 giugno 2016)

Report Campania (14 giugno 2016)

Quarto News (13 giugno 2016)

Il Quotidiano del Molise (10 giugno 2016)

Il Giornale del Molise (10 giugno 2016)

Teleregione Molise (7 giugno 2016)

Molise News 24 (7 giugno 2016)

Primo Piano Molise (7 giugno 2016)

Molise Network (7 giugno 2016)


-

Familandia (21 maggio 2016)

Caleno 24 ore (20 maggio 2016)

Vairanonews (20 maggio 2016)

Marco Lugni (19 maggio 2016)

Terre di Campania (19 maggio 2016)

CamCampania (18 maggio 2016)

Dea Notizie (18 maggio 2016)

Vivicasagiove (17 maggio 2016)

Matese News (16 maggio 2016)

Gazzetta di Mantova (9 maggio 2016)

Mantova Notizie (9 maggio 2016)


Informazione Campania (8 maggio 2016)

Il Mattino (7 maggio 2016)

Gazzetta di Caserta (6 maggio 2016)

Il Sannio (5 maggio 2016)

Linea d'Arte (5 maggio 2016)

Vivicasagiove (4 maggio 2016)

Matesenews (4 maggio 2016)

Ok Siena (3 maggio 2016)

Mi-Lorenteggio (3 maggio 2016)

Il Quaderno (2 maggio 2016)

-

Clarus (30 aprile 2016)

Oggi Benevento (28 aprile 2016)

Gazzetta di Avellino (26 aprile 2016)

Irpinia Report (26 aprile 2016)

Dentro Salerno (15 aprile 2016)

Cronache di Salerno (15 aprile 2016)

Trnews (14 aprile 2016)

Vivertempo (12 aprile 2016)

Corriere dei Viaggi (8 aprile 2016)

Vivicasagiove (8 aprile 2016)

Dea Notizie (5 aprile 2016)

-

Caleno 24 ore (19 marzo 2016)

Informareonline (17 marzo 2016)

Caserta Nu (16 marzo 2016)

Calvi Risorta (15 marzo 2016)

Grazzaniseonline (15 marzo 2016)

Caserta Musica (marzo 2016)

Tr news (15 marzo 2016)

Paesenews (15 marzo 2016)

Radice Ce (15 marzo 2016)

Appia news (15 marzo 2016)

-

Arteglobale (23 febbraio 2016)

Informare online (9 febbraio 2016)

Camcampania (2 febbraio 2016)

-

Dea Notizie (28 gennaio 2016)

Matesenews (27 gennaio 2016)

Claurs (27 gennaio 2016)

Tr-news (27 gennaio 2016)

Caleno 24ore (26 gennaio 2016)

Voce di strada (26 gennaio 2016)

Voce del Volturno (26 gennaio 2016)

Informazione Campania (25 gennaio 2016)

Tr-news (25 gennaio 2016)




Selezione Rassegna Stampa Generica




27 dicembre 2016

"La Repubblica"
CAIAZZO

Dalle 18.30 al Bar H di Caiazzo, via Palmieri San Giovanni e Paolo, "Alfabetario dei luoghi - Come visitare un luogo seguendo le 26 lettere dell'alfabeto", accompagnati dal fantasiologo Massimo Gerardo Carrese e con gli scatti in bianco e nero della fotografa Elisa Regna.



24 dicembre 2016

"Il Mattino"









22 dicembre 2016

"Clarusonline.it"

Caiazzo. Esce l’Alfabetario dei Luoghi del fantasiologo Carrese

Il primo volume dell'Alfabetario, dedicato al comune di Rocchetta e Croce, è realizzato con la collaborazione della fotografa Elisa Regna

È uscito ieri il primo volume dell’Alfabetario dei Luoghi realizzato da Massimo Gerardo Carrese, in arte fantasiologo, in collaborazione con la fotografa Elisa Regna.
Il volume, pubblicato da Ngurzu Edizioni e dedicato al comune di Rocchetta e Croce, si presenta come una “guida” fotografica e poetica da poter usare per visitare il paese attraverso le 26 lettere dell’alfabeto.
Continua a stupirci il fantasiologo, per l’originalità dei contenuti trasmessi e lo stile utilizzato, e questo libro ne è la prova più evidente. Presentato al lettore come “gioco fantasiologico”, l’Alfabetario dei Luoghi associa a ogni lettera un posto tipico del paese, conosciuti, sconosciuti, reali o fantastici.
Funzionali alla rappresentazione semantica sono le fotografie in bianco e nero scattate da Elisa Regna, 26 delle quali ritraggono luoghi realmente esistenti, e altre 26 luoghi chimerici, che lasciano immaginare qualcosa di intangibile, che può essere solo immaginato.
Il libro è un prodotto artigianale, realizzato dallo stampatore Giuseppe D’Abruzzo, chiudendo le pagine con dei bulloni di legno, lavorati dall’artigiano Nino Santabarbara. La fascicolazione e l’incollaggio, invece, sono opera dei due autori. È l’immediato il principio al quale questi ultimi si sono ispirati nella composizione delle pagine, a partire dalle foto, che scatti estemporanei, che non si rifanno ad alcuno studio o progetto.

Le date di presentazione del libro, per il primo ciclo, sono le seguenti:
martedì 27 dicembre 2016, ore 18:30 – Bar H, San Giovanni e Paolo, Caiazzo; sabato 14 gennaio 2017, ore 18:30 – Bottega Terra Felice, Santa Maria Capua Vetere; venerdì 20 gennaio, ore 17:30 – Istituto Magistrale “G. Guacci”, Benevento sabato 21 gennaio, ore 18:00 – Associazione “Il Faro”, Baia e Latina; domenica 22 gennaio, ore 18:00 – Libreria Che Storia, Caserta; sabato 4 febbraio, ore 19:00 – Gruppo Lettura, Spigno Saturnia, Latina; venerdì 10 febbraio, ore 18:30 – Libreria Lanovecento, Pozzuoli; sabato 11 febbraio, ore 18:00 – Piccola Libreria 80mq, Calvi Risorta; giovedì 16 febbraio, ore 18:00 – Piccola Biblioteca Comunale, Vairano Patenora.




 dicembre 2016

"Clarus n. 10"



salva l'immagine per leggere l'articolo in alta risoluzione



22 dicembre 2016

"terredicampania.it"



Alfabetario dei Luoghi

Edito da Ngurzu Edizioni, Alfabetario dei luoghi da un’idea del fantasiologo Massimo Gerardo Carrese realizzato con la fotografa Elisa Regna.

Un libro fotografico e poetico, una guida non turistica ma euristica, volta alla ri-scoperta dei luoghi rivelando una curiosità: come visitare un paese seguendo le 26 lettere dell’alfabeto. I due autori presentano il primo volume dedicato a Rocchetta e Croce, un progetto enciclopedico che coinvolgerà altri luoghi campani.

Su Wikipedia si legge che il paese di Rocchetta e Croce, in provincia di Caserta, è un comune sparso di 463 abitanti. Lo studioso Massimo Gerardo Carrese e la fotografa Elisa Regna hanno visitato il borgo cercando in esso dei rimandi semantici che ne mostrassero particolari poetici, suggestivi, inconsueti. Le 26 lettere dell’alfabeto come strumento, anche didattico, per addentrarsi con lo sguardo in luoghi, oggetti, persone. A Rocchetta e Croce, i due autori, secondo la loro sensibilità, hanno unito la lettera “L” a una “lumaca” posta su una pietra del centro storico; la “O” a un’“ombra” nella fessura di un muro antico; la “R” a dei “rombi” che decorano un portone; la “Z” allo “zittio” della piazza di Croce…e così via, per tutte le 26 lettere alfabetiche. L’Alfabetario dei Luoghi è un gioco fantasiologico, si legge nell’introduzione di Carrese che ha anche disegnato le mappe di Rocchetta e Croce attraverso cui il lettore può rintracciare il percorso alfabetico dei due autori. Con ogni lettera dell’alfabeto, e attraverso ogni singola lettera, di un luogo si scopre un posto reale e un posto chimerico. 26 scatti di luoghi reali (riferimento concreto al luogo) e 26 scatti di luoghi chimerici (riferimento concreto al luogo ma più fantastico). Le fotografie di Elisa Regna raccontano paesaggi reali e chimerici di Rocchetta e Croce, descritti dagli “haikugrammi” di Massimo Gerardo Carrese che ha strutturato l’intero progetto. Alfabetario dei Luoghi è un libro fotografico e poetico, realizzato artigianalmente, come ogni opera Ngurzu Edizioni che presenta in catalogo pubblicazioni dedicati a studi giochi e ricerche su fantasia e immaginazione compiuti da Carrese. Il lavoro sarà presentato per la prima volta in pubblico martedì 27 dicembre al Bar H, via Palmieri a Caiazzo, nella frazione di San Giovanni e Paolo alle ore 18:30. Ingresso libero. L’incontro prevede il coinvolgimento delle persone. Oltre alla data di Caiazzo, seguiranno altri appuntamenti a Pozzuoli, Vairano Patenora, Calvi Risorta, Minturno (gli incontri sono visibili alla pagina http://www.fantasiologo.com/Massimo%20Gerardo%20Carrese%20-%20lezioni%20di%20fantasia%20incontri%20fantasiologici.html  da cui è possibile scaricare anche un’anteprima del libro e approfondire il progetto).





21 dicembre 2016

"Corrieredeiviaggi.com"

Alfabetario dei Luoghi

che cosa accade se visitiamo un luogo attraversando le 26 lettere dell’alfabeto? il fantasiologo massimo gerardo carrese ne ha dato una risposta con il suo alfabetario dei luoghi (ngurzu edizioni 2016) realizzato insieme alla fotografa freelance elisa regna. i due autori hanno visitato il paese di rocchetta e croce, in provincia di caserta. il progetto alfabetico, ideato da massimo gerardo carrese, è completato dalle immagini in bianco e nero scattate da elisa regna. che cos’è un alfabetario dei luoghi? è un ordine alfabetico che invita a osservare un luogo e a cercare in esso, per ognuna delle 26 lettere,

due rimandi semantici: uno reale e l’altro chimerico, per dare vita a uno sguardo che sia fotografico e poetico. l’alfabetario dei luoghi è un gioco fantasiologico: con ogni lettera dell’alfabeto, e attraverso ogni singola lettera, di un luogo si scopre un posto reale e un posto chimerico. 26 scatti di luoghi reali (riferimento concreto a un luogo) e 26 scatti di luoghi chimerici (riferimento concreto al luogo ma che si allontana da esso perché richiama qualcosa che non è direttamente visibile con gli occhi del corpo ma con gli occhi della mente) i due autori saranno in tour in campania a presentare il primo

alfabetario (lettera “r di rocchetta e croce”) e sarà presentato in prima assoluta il 27 dicembre al bar h di san giovanni e paolo (caiazzo), paese in cui vive il fantasiologo carrese. l’incontro prevede il coinvolgimento del pubblico. edito da ngurzu edizioni, alfabetario dei luoghi è realizzato in forma

artigianale. il catalogo contiene due mappe geografiche con i luoghi alfabetici rintracciabili nel paese di rocchetta e croce; 52 fotografie in bianco e nero di elisa regna; 52 haikugrammi ideati da un gioco fantasiologico di carrese. nel saggio introduttivo a firma di massimo gerardo carrese (su www.fantasiologo.com)

si legge: "l’alfabetario dei luoghi è uno strumento, altresì didattico, per l’immaginazione (facoltà dell’azione) e per la fantasia (facoltà del possibile). non per evadere dal circostante ma per ri-crearlo e de-scriverlo con curiosità rinnovata. è una singolare gita. una guida non turistica. ma euristica. un

tentativo che ri-scopre i luoghi, anche da parte di chi da sempre li vive e li conosce (o crede di vivere e di conoscere)." è possibile consultare l'anteprima del libro qui, con esempi di tavole alfabetiche: http: www.fantasiologo.com specimen%20alfabetario%20dei%20luoghi%20di%20massimo%20gerardo%20carrese,%20elisa%20regna%20ngurzu%20edizioni.pdf






19 dicembre 2016

"tr-news.it"


Caiazzo. "Alfabetario dei Luoghi" del fantasiologo Carrese, in arrivo al Bar H di SS. Giovanni e Paolo



http://www.teleradio-news.it/2016/12/19/caiazzo-alfabetario-dei-luoghi-del-fantasiologo-carrese-arrivo-al-bar-h-ss-giovanni-paolo/




19 dicembre 2016

"Matesenews.it"


CAIAZZO / ROCCHETTA E CROCE. Alfabetario dei Luoghi: Pubblicato da Ngurzu Edizioni, il nuovo libro del fantasiologo Massimo Gerardo Carrese.


Il primo volume dell’enciclopedia è dedicato a Rocchetta e Croce. Appuntamento il 27 dicembre al Bar H di San Giovanni e Paolo, Caiazzo, prima data del tour culturale.

Alfabetario dei Luoghi nasce da un’idea del fantasiologo Massimo Gerardo Carrese (studioso di Storie e caratteristiche della fantasia e dell’immaginazione) che ha pensato a come visitare un paese secondo le 26 lettere dell’alfabeto. Egli non cerca nel paese i segni delle lettere dell’alfabeto (percorso già sperimentato) ma per ognuna delle 26 lettere, dalla A alla Z, scopre dei rimandi semantici. A Rocchetta e Croce, in provincia di Caserta, paese a cui è dedicato il primo volume del lavoro enciclopedico, ha trovato la “L” di “Lumaca” appoggiata alla pietra di un vicolo del centro storico, “O” di “Ombra” che nasce dal foro di un’antica casa in via Roma, “Z” di “zittio” della silenziosa piazza di Croce (in foto). Per ogni singola lettera ha rintracciato nel paese dei rimandi semantici. Un lavoro realizzato con lo sguardo fotografico di Elisa Regna, freelance. Un modo diverso di vivere, guardare e visitare un luogo, con curiosità rinnovata. Alfabetario dei Luoghi è “Una guida non turistica. Ma euristica”, si legge nel saggio introduttivo a firma di Carrese. Ogni immagine scattata da Elisa Regna è un ritratto in bianco e nero, corredata da un “haikugramma”, gioco poetico del fantasiologo per descrivere metaforicamente l’immagine casuale impressa da Elisa Regna. Un gioco, quello dell’alfabetario per come strutturato da Carrese, fatto di regole severe, di cui i due autori parleranno, ma non impossibili da praticare. Una restrizione che non limita la creatività ma che stimola in chi la pratica a trovare in un luogo tutti i rimandi semantici delle 26 lettere dell’alfabeto. Tutto dipende da come si guarda e a cosa si guarda. Per ogni lettera, Carrese e Regna sono andati alla ricerca nel paese di Rocchetta e Croce di due scatti, uno reale, appartenente al luogo e visibile, l’altro chimerico, sempre coincidente con il paese ma non direttamente visibile agli occhi. 52 fotografie in bianco e nero. Alfabetario dei Luoghi, come tutti i libri editi da Ngurzu Edizioni, è un’opera artigianale (le pagine, tra le tante particolarità, sono tenute insieme da una vite in frassino montata manualmente). Si apre con un saggio introduttivo di Carrese che ha disegnato anche la mappa geografica del paese per permettere al lettore di rintracciare i rimandi semantici individuati dai due autori. La presentazione dell’Alfabetario dei Luoghi riguarda il primo volume dell’enciclopedia (lettera “R” come “Rocchetta e Croce”) che apre a un ampio progetto alfabetico studiato da Massimo Gerardo Carrese e che coinvolgerà nel corso degli anni altri paesi della Campania: un alfabetario macroscopico (es. “A” come “Apice”, “B” come “Buonabitacolo”…”Z” come “Zungoli”, tutti paesi della Campania) che rivela un alfabetario microscopico (i 52 scatti in bianco e nero di ogni luogo visitato). Un’anteprima del catalogo è disponibile su www.fantasiologo.com La presentazione al Bar H si terrà martedì 27 dicembre ore 18:30. Il pubblico sarà coinvolto nelle fasi della presentazione. Ingresso libero.



16 dicembre 2016

"e-campania.it"

L’Alfabetario dei Luoghi, una guida euristica
Un’idea di Massimo Gerardo Carrese con la fotografia di Elisa Regna




Come visitare un paese seguendo le 26 lettere dell’alfabeto?

L'Alfabetario dei luoghi, da un'idea del fantasiologo Massimo Gerardo Carrese con la fotografa Elisa Regna, è una guida "non turistica ma euristica". I due autori presentano il primo volume della loro enciclopedia fotografica e poetica sui luoghi della Campania che hanno visitato secondo un gioco fantasiologico che coinvolge le lettere dell'alfabeto.

Presentazione interattiva, con coinvolgimento del pubblico martedì 27 dicembre Bar H, San Giovanni e Paolo (Caiazzo - CE) ore 18:30 ingresso libero

Che cosa racconta Alfabetario dei Luoghi? E' un libro fotografico e poetico, insieme. Una suggestione nata da Massimo Gerardo Carrese, studioso di Storie e caratteristiche della fantasia e dell'immaginazione che ha invitato la fotografa Elisa Regna a passeggiare con lui nel paese di Rocchetta e Croce, in provincia di Caserta, scoprendo in esso le 26 lettere dell'alfabeto. Carrese e Regna hanno visitato il paese di Rocchetta e Croce, in provincia di Caserta, strutturando un alfabetario di 52 immagini in bianco e nero scattate da Elisa Regna.

La fotografa, che passeggia con il fantasiologo, ricrea dei rimandi alfabetici rintracciabili nel luogo, nelle persone e oggetti che vivono un luogo. In Alfabetario dei Luoghi si leggono tavole alfabetiche che corrispondono a “L” come “lumaca” appoggiata a una pietra nel paese, “O” come “ombra” rintracciata nel buco di un muro, “Z” come “zittio” di una piazza silenziosa.

Immagini di Rocchetta e Croce che si possono verificare grazie a una mappa disegnata dal fantasiologo Carrese che permette al lettore di partecipare, oltre che idealmente, anche fisicamente all'alfabetario ripercorrendo i passi dei due autori.




16 dicembre 2016

"deanotizie.it"

Alfabetario dei Luoghi


Passeggiare in un paese seguendo le 26 lettere dell’alfabeto. Il nuovo libro del fantasiologo Massimo Gerardo Carrese e della fotografa Elisa Regna edito da Ngurzu Edizioni. Prima tappa del tour culturale a San Giovanni e Paolo, Caiazzo. 
 Il paese di Rocchetta e Croce visitato attraverso le 26 lettere dell’alfabeto. E quanto hanno fatto lo studioso Massimo Gerardo Carrese (fantasiologo) e la fotografa Elisa Regna. 26 scatti in b/n con rimandi reali, appartenenti a Rocchetta e Croce, e 26 scatti in b/n con rimandi chimerici, appartenenti al paese ma visti con gli occhi della mente. Carrese e Regna hanno visitato il paese di Rocchetta e Croce, in provincia di Caserta, ideando un alfabetario in cui si rintracciano 52 immagini in bianco e nero scattate da Elisa Regna. La fotografa ricrea dei rimandi alfabetici che appartengono al luogo, alle persone, agli oggetti che vivono un luogo: “L” come “lumaca” appoggiata a una pietra; “O” come “ombra” rintracciata nel buco di un muro, “Z” come “zittio” di una piazza silenziosa, ecc. Ogni tavola alfabetica è accompagnata da un gioco ideato dal fantasiologo Carrese, un “haikugramma” nato dal caso e dall’immediatezza. L’opera nasce da un’idea di Carrese ed è realizzata in forma artigianale, come tutte le pubblicazioni edite da Ngurzu Edizioni. Si apre con un breve saggio a firma di Carrese che ha disegnato le mappe geografiche di Rocchetta e Croce in cui il lettore può rintracciare l’alfabetario percorso dai due autori. Una guida del paese “non turistica. Ma euristica.” Un’anteprima del catalogo si può vedere sul sito www.fantasiologo.com 
Presentazione il 27 dicembre al Bar H di San Giovanni e Paolo (Caiazzo), ore 18:30. Presentazione interattiva. Si prevede il coinvolgimento del pubblico.




26 novembre 2016

"vivicasagiove.it"

Fantasia, immaginazione, creatività: Bruno Munari e Gianni Rodari

http://www.vivicasagiove.it/notizie/fantasia-immaginazione-creativita-bruno-munari-gianni-rodari/






24 novembre 2016

"caleno24ore.it"

«Fantasia, immaginazione, creatività: Bruno Munari e Gianni Rodari»


incontro formativo-esperienziale a cura del fantasiologo Massimo Gerardo Carrese, studioso di Storie e caratteristiche della fantasia e dell’immaginazione

Oltre al tema dell’incontro, saranno discussi anche documenti di Rodari e Munari e letto un saluto che la moglie di Rodari, Maria Teresa Ferretti, su amichevole invito di Carrese dedica ai partecipanti.

Anteprima II edizione A.P.C. Aziende per la Cultura

L’incontro è dedicato al gioco di Bruno Munari e Gianni Rodari visti dalla fantasiologia. Gianni Rodari scriveva che “La fantasia fa parte di noi come la ragione: guardare dentro la fantasia è un modo come un altro per guardare dentro noi stessi.” Bruno Munari che la fantasia fosse “Tutto ciò che prima non c’era anche se irrealizzabile.” Quali le differenze tra fantasia, immaginazione, creatività nei due autori e quali i suggerimenti per stimolarle? Massimo Gerardo Carrese ne discute in un incontro interattivo, formativo ed esperienziale. Esercizi, dimostrazioni pratiche, riflessioni.

Il pensiero ludico e giocoso di Bruno Munari e di Gianni Rodari esplorato e sperimentato attraverso la pratica. Saranno discussi documenti di Rodari e Munari e su amichevole invito di Carrese, Maria Teresa Ferretti, la moglie di Rodari, dedica un saluto scritto ai partecipanti.

Riparte con un’anteprima la seconda edizione di A.P.C. Aziende per la Cultura, il percorso formativo esperienziale ideato, organizzato e condotto da Massimo Gerardo Carrese con la partecipazione economica di un gruppo di artigiani e imprenditori del casertano che sostengono gli studi, le ricerche e i giochi del fantasiologo Carrese. La prima edizione di A.P.C. partita ad aprile e conclusa lo scorso giugno 2016, ha dato vita a 12 appuntamenti gratuiti in Campania, con tappe anche in Lombardia, Toscana, Molise…, coinvolgendo scuole, librerie, associazioni. Oltre 200 i partecipanti, circa 70 gli articoli apparsi in rete e su giornali locali e nazionali e più di 40,000 i contatti sulla pagina facebook di Aziende per la Cultura.

La Libreria “Che Storia” di Caserta ospita l’anteprima della II edizione di A.P.C. Aziende per la Cultura il cui tema è “IL GIOCO”. A.P.C. coinvolge imprenditori e artigiani del casertano a sostegno degli studi, giochi e ricerche che il fantasiologo Carrese compie sulle due facoltà della mente, fantasia e immaginazione. In lavorazione gli appuntamenti per il 2017.

Età consigliata: +16 anni – Durata: 3 ore – Posti limitati Necessaria prenotazione: 3889280981 / 08231971082 Libreria “Che Storia”

incontro organizzato da APC – AZIENDE PER LA CULTURA II edizione – da un’idea di Massimo Gerardo Carrese con il sostegno di GRUPPO D’ABBRACCIO di Ruviano






24 novembre 2016

"Matesenews.it"


CAIAZZO / RUVIANO / CASERTA. “Fantasia, immaginazione, creatività: Bruno Munari e Gianni Rodari”: incontro in libreria con il fantasiologo Massimo Gerardo Carrese.


“Vale la pena che un bambino impari piangendo quello che può imparare ridendo?”. “Quando qualcuno dice: questo lo so fare anch’io, vuol dire che lo sa rifare altrimenti lo avrebbe già fatto prima”.

Un incontro formativo-esperienziale su Bruno Munari e Gianni Rodari condotto dal fantasiologo Massimo Gerardo Carrese, studioso di Storie e caratteristiche della fantasia e dell’immaginazione. La Libreria “Che Storia” di Caserta (via Tanucci 83) ospita l’anteprima del ciclo formativo itinerante A.P.C. Aziende per la Cultura, ideato da Massimo Gerardo Carrese. Grazie al supporto di un gruppo di artigiani e imprenditori del casertano, lo studioso può diffondere i suoi studi, giochi e ricerche che compie sulle due facoltà della mente, fantasia e immaginazione appunto, viste nella dimensione quotidiana e nelle principali discipline umanistiche, scientifiche, ludiche e artistiche.
Il pensiero ludico e giocoso di Bruno Munari e di Gianni Rodari esplorato e sperimentato attraverso la pratica. Quali le differenze tra fantasia, immaginazione, creatività nei due autori e quali i loro suggerimenti per stimolarle? Massimo Gerardo Carrese ne discute in un incontro interattivo, formativo ed esperienziale. Esercizi, dimostrazioni pratiche, riflessioni. I due autori visti da una prospettiva fantasiologica. Oltre al tema dell’incontro, saranno discussi anche documenti di Rodari e Munari e letto un saluto che la moglie di Rodari, Maria Teresa Ferretti, su amichevole invito di Carrese dedica ai partecipanti. incontro organizzato da APC – AZIENDE PER LA CULTURA II edizione – da un’idea di Massimo Gerardo Carrese con il sostegno di GRUPPO D’ABBRACCIO di Ruviano. Domenica 4 dicembre, ore 16:30. Posti limitati Necessaria prenotazione: 3889280981 / 08231971082 Libreria “Che Storia”.




23 novembre 2016

"Clarusonline.it"

Il gioco secondo Rodari e Munari, incontro con il fantasiologo Carrese


Domenica 4 dicembre alle 16.30, la Libreria “Che Storia” di Caserta ospiterà ancora un incontro formativo-esperienziale dal titolo Fantasia, immaginazione, creatività: Bruno Murani e Gianni Rodari a cura del fantasiologo Massimo GerardoCarrese, studioso di storie e caratteristiche della fantasia e dell’immaginazione, e con il contributo del Gruppo D’Abbraccio di Ruviano. L’incontro è dedicato al concetto di “gioco” sposato da Bruno Munari e Gianni Rodari, colti nella prospettiva fantasiologica. Il fantasiologo si soffermerà sulle differenze esistenti tra fantasia, immaginazione e creatività, così come sono state esplorate dai due autori, insieme alle possibili implicazioni connesse a tali facoltà. I partecipanti saranno protagonisti di una performance interattiva, com’è nello stile del fantasiologo Carrese, mediante esercizi, dimostrazioni pratiche e riflessioni, proponendo così quello che è il pensiero ludico e gioioso degli stessi Rodari e Murani. L’appuntamento del 4 dicembre inaugura la seconda edizione del percorso Aziende per laCultura, dopo il successo della precedente terminata lo scorso mese di giugno, con il sostegno di imprenditori e artigiani del Casertano. Il percorso fantasiologico ha permesso allo studioso di San Giovanni e Paolo, frazione di Caiazzo, di condurre ben 12 appuntamenti in zone diverse d’Italia (Campania, Molise, Toscana, Lombardia), coinvolgendo librerie, scuole e associazioni culturali, per un totale di oltre 200 iscritti. L’ottima riuscita del progetto è stato anche argomento di numerosi articoli giornalistici apparsi su giornali locali e nazionali.
Per prender parte all’incontro, rivolto anche ai ragazzi dai 16 anni in poi, è richiesta la prenotazione ai seguenti recapiti telefonici della Libreria “Che Storia”: 3889280981 oppure 08231971082.

22 novembre 2016

"trnews.it"
Caserta. Fantasia, immaginazione, creatività: Bruno Munari e Gianni Rodari col fantasiologo Carrese

http://www.teleradio-news.it/2016/11/22/caserta-fantasia-immaginazione-creativita-bruno-munari-gianni-rodari-col-fantasiologo-carrese/



2 novembre 2016

"Teleradio-news.it"



Caiazzo. ‘Dall’Albero alla Zebra’: meeting per docenti col fantasiologo Carrese e pranzo offerto dall’azienda ‘San Bartolomeo’

L’’evento è ospitato da “San Bartolomeo – Casa in Campagna”, con pranzo offerto ai partecipanti.

Domenica 6 novembre 2016 alle ore 10:30, nel coro di un incontro con i docenti di scuola primaria, lo studioso Massimo Gerardo Carrese presenta il suo nuovo laboratorio fantasiologico “Dall’Albero alla Zebra” ideato per il parco faunistico e botanico di “San Bartolomeo – Casa in Campagna” ubicato alla via Rognano, localitàPantaniello, di Caiazzo, lungo la strada provinciale Piana di Monte Verna-Castel Campagnano. Un progetto interdisciplinare, incentrato sugli studi, giochi e ricerche del fantasiologo Carrese, coinvolgente per le scuole di ogni ordine e grado che ogni anno visitano il parco, esteso per ben 40.000 metri quadrati. Oltre ad ospitare l’evento, l’a rinomata azienda “San Bartolomeo – Casa in Campagna” offrirà ai docenti che parteciperanno un pranzo curato dal team gastronomico aziendale, con in testa la famosa chef e padrona di casa Rosanna Marziale.La presentazione di domenica 6 novembre è riservata ai soli docenti della scuola primaria.





28 ottobre 2016

"Vivicasagiove.it"

http://www.vivicasagiove.it/notizie/dallalbero-alla-zebra-domenica-la-presentazione-del-laboratorio-fantasiologico-massimo-gerardo-carrese/





21 ottobre 2016

"Clarusonline.it"

Caiazzo. Dall’albero alla zebra, il nuovo laboratorio del fantasiologo Massimo Gerardo Carrese

Un nuovo incontro formativo in compagnia col fantasiologo Massimo Gerardo Carrese si avvicina. Questa volta i destinatari sono esclusivamente gli insegnanti di scuola primaria che si occupano delle attività extrascolastiche, in primis visite guidate, i quali sono invitati a partecipare all’evento Dall’albero alla zebra.

Il laboratorio sarà presentato dal Fantasiologo presso la tenuta San Bartolomeo Casa in Campagna a Caiazzo il prossimo 6 di novembre.

Come partecipare? Il docente invia una mail a info@sanbartolomeocasaincampagna.it con nome, cognome, scuola di provenienza, numero di telefono, email. Oggetto: adesione presentazione 6 novembre. Qualche giorno prima della presentazione, ai partecipanti sarà inviata una mail di conferma dell’evento. info: 0823 862623 (tutti i giorni dalle 10 alle 17, martedì chiuso).
Il programma della giornata. Ore 10:30 accoglienza e registrazione partecipanti – Ore 11:15 inizio presentazione – Ore 12:40 discussione – Ore 13:30 pranzo.
Il laboratorio fantasiologo, la cui partecipazione è assolutamente gratuita, prevede un numero massimo di 70 partecipanti, pertanto è indispensabile inviare la propria adesione entro il 25 ottobre.
Coloro che saranno presenti avranno il privilegio di degustare i piatti invitanti preparati dalla chef Rosanna Marziale e dai suoi collaboratori, coordinati dal General Manager Loreto Marziale, nel pranzo offerto dalla tenuta.




20 ottobre 2016

"Caleno24ore.it"

Giardini del Volturno: VII edizione. San Bartolomeo Casa in Campagna ospita la manifestazione


CAIAZZO – Sabato e domenica prossima, San Bartolomeo Casa in Campagna a Caiazzo ospita la settima edizione di Giardini del Volturno, la kermesse che coinvolge artisti, artigiani con stand, sportivi, scuole, visite al parco faunistico meditazione, vivaisti. Una manifestazione organizzata dall’Associazione Giardini del Volturno pensata per tutte le età con punti ristoro per apprezzare le bontà del team gastronomico di San Bartolomeo Casa in Campagna (qui il programma completo http://www.sanbartolomeo-casaincampagna.it/programma7/ )

Tra le attività in programma, che si svolgeranno nell’arco della giornata, il laboratorio fantasiologico “A(g)guardare dentro” del fantasiologo Massimo Gerardo Carrese, studioso di Storie e caratteristiche della fantasia (facoltà del possibile) e dell’immaginazione (facoltà dell’azione) (qui per visitare il suo blog www.fantasiologo.com) che presenta un incontro per bambini a partire da 8 anni e incentrato su suoi studi, giochi e ricerche dedicate alle due facoltà della mente. Ingresso manifestazione €4.







19 ottobre 2016

"Ondawebtv.it"

I Giardini del Volturno. In mostra piante e fiori

Settima edizione sabato 22 e domenica 23 ottobre della esposizione florovivaistica “I giardini del Volturno” nel Parco San Bartolomeo collocato nel verde e nella natura incontaminata della incantevole valle di Caiazzo. L’evento, reso possibile dalla disponibilità e dalla progettualità organizzativa di Loreto Marziale, è aperto ad appassionati, esperti e neofiti, e semplici curiosi, e rappresenta un grande contenitore “verde” impreziosito dalla presenza di importanti vivaisti italiani. L’obiettivo è duplice: da una parte offrire a tutti gli operatori del settore la possibilità di consolidare la propria presenza sul mercato campano, dall’altra dare la possibilità ai visitatori di ampliare la conoscenza sul giardinaggio, passeggiando tra rarità botaniche e showroom di artigianato di alta qualità. Giardini del Volturno sarà anche mostra mercato per quello che riguarda arredo da giardino, terracotte, enogastronomia biologica, profumi e tutto quanto riconduce al concetto di giardino inteso come luogo in cui far vivere i sensi. I settori merceologici rappresentati: piante da appartamento, bonsai, piante da frutto, viti ed olivi, piante da giardino, piante officinali ed aromatiche, piante rare, piante acquatiche, piante carnivore. Inoltre arredo giardino, vasi e terrecotte, oggettistica per la casa a tema, decorazioni floreali, cosmesi naturale, alimentazione naturale, spezie da cucina.Il programma: sabato 22 ottobre 9.30/12.30 Laboratori Didattici e Creativi per Bambini:  “Dipingere con la Natura”  a cura del  WWF di Caserta; origami alati; musica e canto corale  a cura dell’ Associazione La Danza delle Farfalle;  classe di Yoga a cura di insegnanti Kundalini Yoga; “Con le mani nella terra” a cura dell‘Associazione Giardino Semplice; Lettura spettacolare e laboratorio di educazione ambientale a cura dell’autrice Maria Strianese; percorso educativo sulla degustazione e la qualità dell’olio a cura dell’ ITS Buonarroti – corso ad indirizzo Agrario di Caserta; Laboratorio Fantasiologico “A(g)guardare dentro” a cura del fantasiologo Massimo Gerardo Carrese, studioso di storie e caratteristiche della fantasia e dell’immaginazione; e ancora Land Art workshop ed esperienze di arte ambientale a cura di Pasquale Sostini, Floral& Wedding Designer. Alle 16.00 inaugurazione ufficiale della Mostra Mercato alla presenza del Sindaco di Caiazzo Tommaso Sgueglia, del Presidente dell’Associazione Giardini del Volturno Michele De Simone e di altri esponenti istituzionali  con la visita agli stand florovivaistici, enogastronomici, artigianali e la presentazione delle installazioni a cura degli artisti Peppe Ferraro e Angelo Marciano. Seguirà la Performance di Tango Argentino e laboratorio primi passi a cura dell‘AssociazioneTrasnochando di Caserta. Questo il programma di domenica 23 ottobre:  9.00 apertura stand; 9.30 – 12.30|15-17 Fitness in the Garden: attività sportiva a cura di Ottone Amore – in collaborazione con la Palestra My Well di Caserta (agli iscritti buono omaggio per prova gratuita dei servizi fitness di 7 giorni presso My Well); 10/12 Laboratorio di origami alati, di musica e canto corale “San Bartolomeo AMA – AMA San Bartolomeo”, a cura dell’ Associazione La Danza delle Farfalle; percorso educativo sulla degustazione e la qualità dell’olio a cura dell’ ITS Buonarroti, corso ad indirizzo Agrario, di Caserta; 10.00 – 11.30 |15.00 – 16.30 Kundalini Yoga per riequilibrare i centri di energia e rilassare le tensioni; 11.00 – 12.30  Laboratorio Fantasiologico “A(g)guardare dentro” a cura del fantasiologo Massimo Gerardo Carrese, studioso di storie e caratteristiche della fantasia e dell’immaginazione; 11/13  musica con il gruppo folk I Germogli di Maddaloni; 11.30/12.30 Laboratorio di Tai-Chi Chuan, Qi Gong e Shiatsu a cura dell’Associazione Artemisia di Caserta; 11.30 e 15.30 visita guidata all’area faunistica della tenuta San Bartolomeo; 12 Consegna Premio Orchidea ai benemeriti dell’ambiente, della botanica, del florovivaismo e del turismo sostenibile; 12.30 presentazione e degustazione del pallagrello Riccio Bianco IGT Terre del Volturno; 14.30 – 16.00 “Inspiration Wedding” ispirazioni ed idee per il matrimonio a cura di Pasquale Sostini, Floral& Wedding Designer;16.30 – 18.00 musica a cura di “Piacenti & Dolce Vita Orchestra”.



17 ottobre 2016

"Matesenews.it"

CAIAZZO. Sabato e domenica prossima la VII edizione i “Giardini del Volturno”: laboratori, visite al parco botanico e faunistico, premiazioni, attività ludiche e ricreative presso “San Bartolomeo Casa in Campana”.

Dalle ore 9 alle 18 di sabato e domenica prossima, la struttura San Bartolomeo Casa in Campagna a Caiazzo (via Rognano) ospita la VII edizione dei Giardini del Volturno, manifestazione dedicata ai prodotti del territorio e ai lavori di artigiani e cultori. Organizzata dall’Associazione Giardini del Volturno, l’evento è realizzato nella straordinaria tenuta di San Bartolomeo Casa in Campagna. 40,000 mq di verde con parco faunistico, che per l’occasione sarà possibile visitare. Numerosi i laboratori didattici e le attività che si svolgeranno nelle due giornate: dal percorso di degustazione e qualità dell’olio (a cura degli studenti dell’ITS Buonarroti di Caserta) a una classe di kundalini Yoga per adulti, dalle performance di tango argentino all’incontro “A(g)guardare dentro) del fantasiologo Massimo Gerardo Carrese, studioso di Storie e caratteristiche della fantasia e dell’immaginazione. Ingresso manifestazione €4. Il programma è consultabile all’indirizzo http://www.sanbartolomeo-casaincampagna.it/programma7/


8 ottobre 2016

"Casertasera.it"

CAIAZZO: “DALL’ALBERO ALLA ZEBRA”, DOMENICA 6 NOVEMBRE PRESSO SAN BARTOLOMEO CASA IN CAMPAGNIA
Caiazzo. San Bartolomeo Casa in Campagna è li eta di i nvitare i docenti di scuole primarie, responsabili delle attività extrascolastiche, alla presentazione del laboratorio DALL’ALBERO ALLA ZEBRA ideato dal fantasiologo Massimo Gerardo Carrese. La presentazione si svolge DOMENICA 6 NOVEMBRE presso San Bartolomeo Casa in Campagna a Caiazzo. Ai convenuti è gentilmente offerto un pranzo dal team gastronomico del a Chef Rosanna Marziale assistiti dal General Manager Loreto Marziale. La presentazione è ri servata ai soli docenti di scuola pri maria che si occupano di attività extrascolasti che (visite guidate) . Il numero dei posti è limi tato a un massimo di 70 parteci panti . Si i nvi tano gli i nteressati a inviare per tempo la propria adesione entro i l 25 ottobre 2016.
PROGRAMMA: – Ore 10: 30 accoglienza e registrazione partecipanti – Ore 1 1: 15 i nizio presentazione – Ore 12: 40 discussione – Ore 13 : 30 pranzo L’incontro descrive il  laboratorio DALL’ALBERO ALLA ZEBRA, ideato e condotto da Massimo Gerardo Carrese, studioso di Storie e caratteristiche della fantasia e dell’immaginazione ( www. fantasiologo. com). Il laboratori o è progettato per alunni di scuole primar e (escluse classi prime) che visitano i l parco faunistico e botanico (40. 000 mq) di San Bartolomeo Casa i n Campagna secondo una performance interattiva individuata dall o studioso e incentrata su ricerche, giochi e studi compiuti sull e due facoltà della mente, fantasia (facoltà del possibile) e immaginazione (facoltà dell ’azione) . I partecipanti sono chiamati a interagire con esercizi , dimostrazioni pratiche, riflessioni . In caso di bel tempo, si prevede una breve passeggiata fantasiologica nel parco faunistico e botanico. COME ADERIRE? I l docente invii a una mai l a info@sanbartolomeo-casaincampagna.it con nome, cognome, scuola di provenienza, numero di telefono, email . Oggetto: adesione presentazione 6 novembre. Qualche giorno prima dell a presentazione, ai partecipanti sarà inviata una mail di conferma del l ’evento.



27 settembre 2016

"Il Messaggero - Umbria"










25 settembre 2016
"Umbria Cronaca. com"

A Perugia e Terni: il "fantasiologo" Massimo Gerardo Carrese


PERUGIA  – Ospite a Perugia (il 27 settembre da Balù) e a Terni (il 28 nel nuovissimo Mishima), Carrese presenta il catalogo fantasiologico della sua Ngurzu Edizioni per cui da 10 anni pubblica in forma artigianale sue ricerche, giochi, studi dedicati alla fantasia e all’immaginazione. “Il fantasiologo”: voce bizzarra ma straordinariamente concreta. Risponde al nome di Massimo Gerardo Carrese, studioso di Storie e caratteristiche della fantasia e dell’immaginazione. Abbreviato è “fantasiologo” (qui il suo blog www.fantasiologo.com ). La stessa Enciclopedia Treccani Online riporta in un articolo la voce “fantasiologo” ispirata proprio all’attività di Massimo Gerardo Carrese. L’incontro prevede un reading, conversazioni e leggerissime svirgolazioni sulle due facoltà della mente. Ingressi liberi con aperitivo dalle ore 19:30 (60)






24 settembre 2016
"Corriere dei Viaggi.it"

Ngurzu Edizioni: in Umbria il fantasiologo Carrese
massimo gerardo carrese, studioso di storie e caratteristiche della fantasia e dell'immaginazione (noto come "il fantasiologo") presenta il suo catalogo ngurzu edizioni, opere realizzate artigianalmente e dedicate ai suoi studi, giochi, ricerche che conduce sulle due facoltà della mente, fantasia (facoltà

del possibile) e immaginazione (facoltà dell'azione), viste nelle principali discipline umanistiche, ludiche, scientifiche, artistiche, e nella vita di tutti i giorni. il 27 e il 28 settembre a perugia, ospite del balù (via cartolari) e a terni ospite del mishima (via del tribunale 9) presenta il suo catalogo

ngurzu edizioni attraverso un reading con conversazioni fantasiologiche. aperitivo. ingresso libero dalle 19:30. maggiori info su www.fantasiologo.com



20 settembre 2016
"Teleradionews.org"

In Umbria il fantasiologo Carrese

in occasione del decimo anniversario dalla creazione,l’estroso fantasiologo caiatino presenterà a Perugia e Terni il suo catalogo fantasiologico “Ngurzu” Edizioni.
Studi, giochi, ricerche su fantasia e immaginazione sono i temi dei lavori editi da “Ngurzu” Edizioni, opere realizzate artigianalmente dal fantasiologo Massimo Gerardo Carrese, studioso di Storie e caratteristiche della fantasia e dell’immaginazione.
In Umbria sarà il 27 e il 28 settembre per presentare il suo catalogo fantasiologico Ngurzu Edizioni.
A ospitare il reading fantasiologico e di conversazioni sulle due facoltà due locali, il Balù (il 27 a Perugia, via Cartolari) e il Mishima (il 28 a Terni, via del Tribunale 9).
Fantasiologo di professione (anche l’snciclopedia Treccani Online cita in un articolo la voce “fantasiologo” proprio in riferimento alla sua attività), saggista, inventore di giochi fantasiologici (linguistici, musicali, spaziali, matematici…), ideatore di percorsi formativi dedicati alle due facoltà della mente (fantasia e immaginazione) in ambito universitario, scolastico e sociale.
In Umbria presenta il suo catalogo fantasiologico con un reading e brevi conversazioni.
Ingressi ore 19:30, si prevede aperitivo.





20 settembre 2016
"Matese News.it"

Caiazzo. Tour culturale in Umbria per il fantasiologo Carrese. A Perugia e a Terni presenta il suo catalogo fantasiologico Ngurzu Edizioni 

Lo studioso caiatino Massimo Gerardo Carrese sarà il 27 e il 28 settembre prossimo inUmbria a presentare il suo catalogo fantasiologico Ngurzu Edizioni. A ospitare gli incontri, il Balù di Perugia e il Mishima di Terni. Studioso di Storie e caratteristiche della fantasia e dell’immaginazione (citato anche dalla Enciclopedia Treccani Online in un articolo alla voce “fantasiologo”), Massimo Gerardo Carrese presenta i suoi studi, giochi, ricerche che dedica alle due facoltà della mente, fantasia e immaginazione, e ne parla attraverso le sue opere, realizzate artigianalmente ed edite da Ngurzu Edizioni, giunta al 10° anno di attività. Maggiori informazioni www.fantasiologo.com


7 agosto 2016

Vairano Patenora - Conversazioni fantasiologiche con Massimo Gerardo Carrese "Paesenews.it"

Dedichiamo quattro puntate alla fantasia e all'immaginazione viste dallo studioso Massimo Gerardo Carrese. Con lui conversa lo storico dell'arte Giovanni Fasulo. Ennio Flaiano in Diario Notturno scriveva che "Solo la verità contiene abbastanza fantasia". Ma che cos'è la fantasia? C'è differenza con l'immaginazione? Fantasia e immaginazione sono solo momenti di evasione dalla realtà o caratterizzano profondamente il modo in cui viviamo, le verità che condividiamo? In quattro puntate presentiamo alcuni studi, giochi e ricerche del fantasiologo Massimo Gerardo Carrese www.fantasiologo.com, studioso di Storie e caratteristiche della fantasia (facoltà del possibile) e dell'immaginazione (facoltà dell'azione) che conversa con lo storico dell'arte Giovanni Fasulo per capire, attraverso anche esempi pratici, come funzionano nella nostra mente le due facoltà, se sono attività produttive, didattiche o solo intrattenimento e spensieratezza, quali sono le loro storie e dove si possono rintracciare nella vita quotidiana e nelle principali discipline umanistiche, scientifiche, ludiche e artistiche. Le quattro puntate andranno in onda nel mese di agosto.







23 giugno 2016
"Clarus"

“Io e gli occhiali di Munari”. Intervengono Michele Francipane e il fantasiologo Massimo Gerardo Carrese

L’incontro è per domani alle 18.30, presso la libreria “Che Storia” di Caserta

Giovanna Corsale  – Due conoscenze importanti per la redazione di Clarus; due persone alle quali siamo affezionati da tempo; due studiosi mai scontati, i quali nelle loro ricerche sanno fondere raziocinio e creatività. Ci stiamo riferendo al professor Michele Francipane, ludogrammatico e psiconomasta, e Massimo Gerardo Carrese, alias fantasiologo, studioso di Storie e Caratteristiche della Fantasia e dell’Immaginazione. Clarus ha e spera di continuare ad avere il piacere di intraprendere allettanti e proficue collaborazioni con i due caiatini, accomunati da una passione senza fine per l'”espressione”, approfondita a 360 gradi. Siamo lieti di annunciare un incontro che vedrà impegnati entrambi, domani (24 giugno) presso la libreria indipendente “Che Storia” di Caserta, dalle 18.30. Argomento del confronto che vedrà l’intervento del professor Francipane è Io e gli occhiali di Munari. Bruno Munari è stato un poliedrico artista e designer italiano, specializzato nelle modalità espressive visive e non, approfondendo il tema del movimento, della luce e dello sviluppo della creatività e della fantasia nell’infanzia attraverso il gioco. Michele Francipane ha avuto il privilegio di conoscere Munari, attraverso frequentazioni dirette e indirette, e apprezzarne i risultati ottenuti.
Durante il confronto, moderato da Massimo Carrese, il professor Francipane presenterà al pubblico i laboratori tattili, il Giocabolario, i famosi Ludogrammi, editi dalla casa editrice Mursia nel 1992; ma in particolare si soffermerà su alcune chicche inventate da Munari, che di sicuro cattureranno l’attenzione e la curiosità dei partecipanti.
Per i dettagli dell’evento basta visitare il sito web del fantasiologo.




22 giugno 2016

"Vivicasagiove"


Alla libreria “Che Storia” di Caserta il ludogrammatico Michele Francipane
presenta “Io e gli occhiali di Bruno Munari”.
Venerdì alla libreria “Che Storia” di Caserta il ludogrammatico Michele Francipane racconta della sua collaborazione con Bruno Munari. Prototipi, curiosità, aneddoti. Modera il fantasiologo Massimo Gerardo Carrese

Un incontro irripetibile ed eccezionale. Venerdì prossimo presso la Libreria indipendente Che Storia di Caserta (via Tanucci 83) il fantasiologo Massimo Gerardo Carrese, studioso di Storie e caratteristiche della fantasia e dell’immaginazione (www.fantasiologo.com), presenta “Io e gli occhiali di Bruno Munari”. Bruno Munari visto da chi lo ha conosciuto e frequentato: Michele Francipane, ludogrammatico, autore di dizionari, psiconomasta e inventore di giochi. Bruno Munari è figura poliedrica e complessa. Vincitore di Compassi d’Oro, del Premio Andersen, illustratore per Einaudi, artista e designer e tanto altro. Michele Francipane ne racconta le collaborazioni attraverso curiosità e aneddoti, prototipi, libri e giochi. Ore 18:30. Ingresso libero. Gradita la prenotazione.





5 giugno 2016

"Caleno24ore.it"


Il 4 giugno si è svolta la 10ma edizione dell’evento “Ambiente Cultura e Legalità”




4 giugno 2016

"IAC Pignataro maggiore"


http://www.iacpignataromaggiore.gov.it/caimano%20http://www.iacpignataromaggiore.gov.it/caimano%20giovanna.pdfgiovanna.pdf



4 giugno 2016

"informazione.campania.it"


BELLONA - INCONTRO SU AMBIENTE, CULTURA ELEGALITA'




Alla manifestazione Ambiente Cultura Legalità intervengono Don Luigi Merola, il fantasiologo Massimo Gerardo Carrese, Alessandro D’Acquisto (fratello di Salvo D’Acquisto) e l’imprenditore Pietro Russo.

Sabato 4 giugno presso l’aula consiliare di Bellona, a partire dalle ore 17:30 si apre la manifestazione dedicata all’Ambiente Cultura Legalità giunta alla sua Xa edizione. Alla presenza del sindaco Abbate, del Generale Domenico Cagnazzo, del Comandante della Stazione dei Carabinieri Crescenzo Iannarella, e a esponenti dell’impegno culturale e sociale come Don Luigi Merola, il fantasiologo Massimo Gerardo Carrese, Alessandro D’Acquisto fratello di Salvo D’Acquisto, si terrà la presentazione del quarto volume del libro “Chi è?”, un testo che rimarca qualità di persone presenti e passate del territorio casertano. Molti gli interventi in programma tra cui quello del fantasiologo Massimo Gerardo Carrese, studioso di Storie e caratteristiche della fantasia e dell’immaginazione, che parlerà dell’immaginario delle parole e della loro custodia (www.fantasiologo.com). L’evento è organizzato dall’Associazione Dea Sport Onlus. Ingresso libero.





27 maggio 2016

"Tr news"



Piedimonte Matese. Alla scuola ‘Falcone’ venerdì incontro ‘giocoso’
con il fantasiologo Carrese di Caiazzo



“Di che colore è la cabina?” è il tema dell’incontro programmato per venerdì 27 maggio tra il fantasiologo Massimo Gerardo Carrese e gli studenti della scuola “Falcone”.
Venerdì 27 maggio l’Istituto Comprensivo “G. Falcone” di Piedimonte Matese ospiterà una lezione fantasiologica condotta da Massimo Gerardo Carrese, studioso di Storie e caratteristiche della fantasia e dell’immaginazione. Una lezione -come riportato anche su Facebook- incentrata sul gioco come azione e come possibilità. Titolo dell’incontro è “Di che colore è la cabina?”. Una domanda a cui sembrerebbe impossibile rispondere perché non vi sono elementi utili per definire di che colore sia la cabina eppure una risposta c’è, ed è pure logica, perché la fantasia e l’immaginazione sono attività anche logiche oltre che importante momento di svago e di evasione, come sottolinea Carrese. Che cosa fa un fantasiologo? Intanto, possiamo dire che un fantasiologo è uno studioso (e Carrese in quanto fantasiologo compare anche nell’Enciclopedia Treccani Online) e si occupa delle due facoltà della mente, fantasia e immaginazione, da lui intese rispettivamente come facoltà del possibile e facoltà dell’azione. Ne studia le caratteristiche, le storie, gli aspetti più bizzarri nella vita quotidiana e nelle discipline umanistiche, scientifiche, ludiche e artistiche. Un incontro mattutino che coinvolgerà alcune classi della scuola “Falcone” su vari temi della fantasiologia.


25 maggio 2016

"duepuntozeronews.it"


Conclusa con successo la II edizione de “Il Bicicletterario – Parole in bicicletta”


[...] Alle 11 era previsto l’incontro con il fantasiologo Massimo Gerardo Carrese, per il quale circa 150 bambini con pullmans appositi stavano per recarsi all’Arena: le condizioni meteo hanno scoraggiato gli accompagnatori dal portarli sul posto, ma, in extremis, grazie all’interessamento di un’insegnante, le Scuole Medie di Marina di Minturno hanno messo a disposizione l’aula magna in modo da poter comunque svolgere l’incontro, che ha avuto un grande successo, non soltanto tra i più piccoli. [...]





maggio 2016

"web istituto"

News Istituto Comprensivo Minturno



Nell'ambito del concorso indetto dal "Il bicicletterario", la Scuola Secondaria di I° Grado "A. De Santis" di Marina di Minturno ha partecipato con le classi prime e seconde alla produzione di testi e poesie a tema. Un alunno di prima ha vinto il primo premio nella sezione poesia bambini e un'alunna di seconda ha vinto il terzo premio nella sezione poesia ragazzi. In occasione della giornata di premiazione, l'Aula Magna della sede di Marina di MInturno ha ospitato il fantasiologo Massimo Gerardo Carrese che ha intrattenuto gli alunni con giochi di destrutturazione delle parole che li ha particolarmente entusiasmati.



Incontro Fantasiologico con Massimo Gerardo Carrese: sabato 14 maggio ore 11.00



maggio 2016

"Bicicletterario Blogspot"


Ad un'ora dall'apertura de IL BICICLETTERARIO IN FESTA, e cioè quando scoccheranno le ore 11.00 di sabato 14 maggio 2016, nell'Arena Mallozzi di Scauri, sotto la suggestiva tensostruttura allestita per l'occasione, saranno la fantasia e l'immaginazione ad essere le protagoniste di un interessantissimo incontro con Massimo Gerardo Carrese: fantasiologo, inventore di giochi e di percorsi interdisciplinari, saggista, musicista, fondatore del “Panassurdismo”, poeta onomaturgo e ludorimico, conduce sul tema della fantasia (facoltà del possibile) e dell’immaginazione (facoltà dell’azione) cicli di conferenze, formazione, lezioni in ambito universitario, scolastico e sociale sul territorio nazionale ed estero. Oltre ad essere tutto questo e altro, è anche uno degli autorevoli giurati de Il Bicicletterario edizione 2016.

Ha preparato per noi, con un occhio di riguardo per le giovanissime generazioni, questo appuntamento imperdibile di cui qui di seguito potete conoscere i dettagli.



DI CHE COLORE È LA CABINA?

incontro a cura di Massimo Gerardo Carrese, fantasiologo

“Di che colore è la cabina?” Inizia con questa domanda l’incontro formativo esperienziale dedicato al GIOCO FANTASIOLOGICO, un percorso interdisciplinare ideato da Massimo Gerardo Carrese, che esplora lecaratteristiche dell’immaginazione(facoltà dell’azione) e dellafantasia (facoltà del possibile)viste nella pratica quotidiana, nel fantastico e nelle principali discipline umanistiche, scientifiche, ludiche e artistiche.
Gioco come attività logica, didattica, creativa e ri-creativa; come impulso a sviluppare il libero piacere e favorire il sentimento della leggerezza; come funzione biologica per stimolare le attività, le curiosità e le potenzialità; come carattere privilegiato per l’educazione, la conoscenza e la funzione sociale.
Il fantasiologo Massimo Gerardo Carrese presenta giochi classici e di propria ideazione: anagramma, palindromo, zeppa, tavole tattili, elementi di matemagica, strutture pentavocaliche, profili di parole, alfabeti circolari, fonosimbolismi e ludorime, rompicapi fantasiologici, tavole zoomimetiche, animali a ritroso, haikugrammi, ortinti segni... e tanti altri giochi noti e meno noti, anche sull’espressività e la sensorialità.
L’incontro è di tipo dialogico e si svolge secondo una PERFORMANCE INTERATTIVA: i partecipanti sono coinvolti attivamente con esercizi, giochi, percorsi interdisciplinari, dimostrazioni pratiche da cui si sviluppano riflessioni e discussioni su fantasia, immaginazione, creatività.

Durata: max 1 h 30m
Età minima: 9 anni
Partecipazione gratuita
Info www.fantasiologo.com



3 maggio 2016

"User Tv"

Cervinara. Una biblioteca scolastica è sempre una festa!


Inaugurata una nuova biblioteca scolastica a Cervinara.

Una festa. Perché quando i protagonisti sono i libri e i bambini non può essere altrimenti. Ormai tutte le scuole elementari di Cervinara hanno una loro piccola biblioteca grazie all’impegno di docenti “virtuosi” come li definisce la dirigente Ippolito. I bambini devono respirare il profumo dei libri e devono averli a disposizione in qualsiasi momento, perché non bisogna forzarli spiega il fantasiologo Massimo Carrese ospite della manifestazione. Alla giornata ha contribuito anche l’Associazione Condividiamo con letture in classe insieme ai bambini di prima elementare.
Un’idea-progetto dal nome Topino di Biblioteca che da più di 7 anni promuove la cultura del libro nella scuola e che ha contribuito alla realizzazione delle biblioteche con il contributo organizzativo di molti docenti, tra i quali Patrizia Clemente, e dei genitori che hanno donato volumi che sono a disposizione di tutti i bambini. A breve il servizio video sull’inaugurazione della biblioteca scolastica del Plesso Valle-Pantanari.




26 aprile 2016

"Il Ciriaco"


Cervinara, il fantasiologo Carrese inaugura due biblioteche al De Sanctis

Massimo Gerardo Carrese, studioso di Storie e caratteristiche della fantasia e dell'immaginazione, conosciuto come "il fantasiologo" (anche sul sito della Enciclopedia Treccani Online), che con l'Istituto in provincia di Avellino ha svolto collaborazione nel corso degli anni incentrate sulla fantasiologia e sul mondo del libro. Il "De Sanctis" vanta un marcato interesse intorno al mondo del libro, con attività didattiche specifiche ideate dalle insegnanti e stimolate da ore di formazione sull'animazione al libro, incontro con autori e illustratori, ideazione di eventi pubblici come la festa del libro. Le due biblioteche prossimamente inaugurate faranno parte della sede di Valle e l'altra di Pirozza. Il fantasiologo Carrese terrà un incontro dedicato ai bambini e ai genitori incentrato sui suoi studi, giochi e ricerche dedicate alle due facoltà, l'immaginazione e la fantasia intese rispettivamente dallo studioso come facoltà dell'azione e facoltà del possibile. Saggista, fondatore di Ngurzu Edizioni, ideatore di giochi fantasiologici (matematici, linguistici, poetici...), musicista, poeta onomaturgo e ludorimico, ideatore del progetto formativo APC - Aziende per la Cultura, Massimo Gerardo Carrese (www.fantasiologo.com) si occupa professionalmente di fantasia e immaginazione da anni e ne divulga in Italia e all'estero le storie e gli aspetti in ambiti scolastici, universitari, sociali.



26 aprile 2016

"Gazzetta di Avellino"


Due nuove biblioteche all’’istituto “F. De Sanctis” di Cervinara, le inaugura il fantasiologo Massimo Gerardo Carrese venerdì 29 e martedì 2 maggio.



Venerdì 29 aprile e martedì 2 maggio l’Istituto Comprensivo “F. De Sanctis” di Cervinara apre due nuove biblioteche scolastiche. A inaugurarle Massimo Gerardo Carrese, studioso di Storie e caratteristiche della fantasia e dell’immaginazione, conosciuto come “il fantasiologo” (anche sul sito dellaEnciclopedia Treccani Online), che con l’Istituto in provincia di Avellino ha svolto collaborazione nel corso degli anni incentrate sulla fantasiologia e sul mondo del libro. La “De Sanctis” vanta un marcato interesse intorno al mondo del libro, con attività didattiche specifiche ideate dalle insegnanti e stimolate da ore di formazione sull’animazione al libro, incontro con autori e illustratori, ideazione di eventi pubblici come la festa del libro.Le due biblioteche prossimamente inaugurate faranno parte della sede di Valle e l’altra di Pirozza. Il fantasiologo Carrese terrà un incontro dedicato ai bambini e ai genitori incentrato sui suoi studi, giochi e ricerche dedicate alle due facoltà, l’immaginazione e la fantasia intese rispettivamente dallo studioso come facoltà dell’azione e facoltà del possibile. Saggista, fondatore di Ngurzu Edizioni, ideatore di giochi fantasiologici (matematici, linguistici, poetici…), musicista, poeta onomaturgo e ludorimico, ideatore del progetto formativo APC – Aziende per la Cultura, Massimo Gerardo Carrese (www.fantasiologo.com) si occupa professionalmente di fantasia e immaginazione da anni e ne divulga in Italia e all’estero le storie e gli aspetti in ambiti scolastici, universitari, sociali.



26 aprile 2016


"Irpiniareport"


Il fantasiologo Massimo Gerardo Carrese a Cervinara per inaugurare le nuove biblioteche all'Istituto De Sanctis


CERVINARA - Venerdì 29 aprile e martedì 2 maggio l’Istituto Comprensivo “F. De Sanctis” di Cervinara apre due nuove biblioteche scolastiche. A inaugurarle Massimo Gerardo Carrese, studioso di Storie e caratteristiche della fantasia e dell’immaginazione, conosciuto come “il fantasiologo” (anche sul sito della Enciclopedia Treccani Online), che con l’Istituto in provincia di Avellino ha svolto collaborazione nel corso degli anni incentrate sulla fantasiologia e sul mondo del libro. La “De Sanctis” vanta un marcato interesse intorno al mondo del libro, con attività didattiche specifiche ideate dalle insegnanti e stimolate da ore di formazione sull’animazione al libro, incontro con autori e illustratori, ideazione di eventi pubblici come la festa del libro. Le due biblioteche prossimamente inaugurate faranno parte della sede di Valle e l’altra di Pirozza. Il fantasiologo Carrese terrà un incontro dedicato ai bambini e ai genitori incentrato sui suoi studi, giochi e ricerche dedicate alle due facoltà, l’immaginazione e la fantasia intese rispettivamente dallo studioso come facoltà dell’azione e facoltà del possibile. Saggista, fondatore di Ngurzu Edizioni, ideatore di giochi fantasiologici (matematici, linguistici, poetici…), musicista, poeta onomaturgo e ludorimico, ideatore del progetto formativo APC - Aziende per la Cultura, Massimo Gerardo Carrese (www.fantasiologo.com) si occupa professionalmente di fantasia e immaginazione da anni e ne divulga in Italia e all’estero le storie e gli aspetti in ambiti scolastici, universitari, sociali.




aprile 2016


"Istituto Comprensivo Cervinara"

Inaugurazione biblioteche


http://istitutocomprensivocervinara.gov.it/2016/04/28/locandine-inaugurazione-biblioteche-di-plesso/
Il 3 e 25 maggio saranno inaugurate le piccole biblioteche di plesso, nella scuola di Valle e in quella diPirozza. Il nostro Istituto si è sempre molto impegnato nel promuovere la lettura tra i bambini, attraverso progetti e iniziative quali feste del libro, gare di lettura, corsi di formazione di animazione alla lettura, corsi di illustrazione, attività di scrittura creativa e tanto altro. Ci accompagneranno in questi eventi il fantasiologo Massimo Gerardo Carrese, l’Associazione Condividiamo di Cervinara e le volontarie di Nati per leggere. Le attività avranno inizio domani alla scuola Primaria del plesso Pirozza con l’incontro formativo esperienziale dedicato al GIOCO FANTASIOLOGICO, a cura di  Massimo Gerardo Carrese.

locandine:
http://istitutocomprensivocervinara.gov.it/wp-content/uploads/inaugurazione-pirozza-2.pdf
http://istitutocomprensivocervinara.gov.it/wp-content/uploads/inaugurazione-valle.pdf




28 aprile 2016


"Retesei.com"

Due nuove biblioteche all'Istituto "F. De Sanctis" di Cervinara


Ai plessi Pirozza e di Valle inaugura il fantasiologo Massimo Gerardo Carrese
Le biblioteche conservano i saperi dell’umanità e stimolano curiosità. Una biblioteca che inaugura è un sapere che si custodisce e una curiosità che si garantisce. Il fantasiologo Massimo Gerardo Carrese, studioso di Storie e caratteristiche della fantasia e dell’immaginazione, terrà un incontro venerdì 29 aprile (al plesso Pirozza) e martedì 3 maggio (al plesso di Valle) per celebrare l’inizio delle due biblioteche scolastiche dell’Istituto Comprensivo “De Sanctis” di Cervinara retto dalla Dirigente Serafina Ippolito. La “De Sanctis” vanta un marcato interesse attorno al mondo del libro, con attività didattiche specifiche ideate dalle insegnanti e stimolate da ore di formazione dedicate al libro e alla sua animazione, incontro con autori e illustratori, ideazione di eventi pubblici negli anni trascorsi come la Festa del Libro. Massimo Gerardo Carrese è saggista, poeta onomaturgo e ludorimico, musicista, fondatore di Ngurzu Edizioni e del “Panassurdismo”, ideatore di giochi fantasiologici (spaziali, linguistici, matematici…), si occupa professionalmente di fantasia e immaginazione intese rispettivamente come facoltà del possibile e facoltà dell’azione. La voce “fantasiologo” appare sul sito online dell’Enciclopedia Treccani in una scheda sui neologismi per descrivere la sua attività. Autore di svariati testi che autoproduce realizzandoli in maniera artigianale (Ngurzu Edizioni), dedicherà i suoi interventi inaugurali al gioco, in particolare alle attività dedicate alla lettura e al libro viste attraverso la fantasiologia, un percorso interdisciplinare che esplora le caratteristiche dell’immaginazione (facoltà dell’azione) e della fantasia (facoltà del possibile) nella pratica quotidiana, nel fantastico e nelle principali discipline umanistiche, scientifiche, ludiche e artistiche. Gli incontri sono riservati agli alunni di più classi dell’Istituto.


26 aprile 2016


"irpinianews.it"


Due nuove biblioteche all'Istituto "F. De Sanctis" di Cervinara



Venerdì 29 aprile e martedì 2 maggio l’Istituto Comprensivo “F. De Sanctis” di Cervinara apre due nuove biblioteche scolastiche. A inaugurarle Massimo Gerardo Carrese, studioso di Storie e caratteristiche della fantasia e dell’immaginazione, conosciuto come “il fantasiologo” (anche sul sito della Enciclopedia Treccani Online), che con l’Istituto in provincia di Avellino ha svolto collaborazione nel corso degli anni incentrate sulla fantasiologia e sul mondo del libro. La “De Sanctis” vanta un marcato interesse intorno al mondo del libro, con attività didattiche specifiche ideate dalle insegnanti e stimolate da ore di formazione sull’animazione al libro, incontro con autori e illustratori, ideazione di eventi pubblici come la festa del libro. Le due biblioteche prossimamente inaugurate faranno parte della sede di Valle e l’altra di Pirozza.

Il fantasiologo Carrese terrà un incontro dedicato ai bambini e ai genitori incentrato sui suoi studi, giochi e ricerche dedicate alle due facoltà, l’immaginazione e la fantasia intese rispettivamente dallo studioso come facoltà dell’azione e facoltà del possibile. Saggista, fondatore di Ngurzu Edizioni, ideatore di giochi fantasiologici (matematici, linguistici, poetici…), musicista, poeta onomaturgo e ludorimico, ideatore del progetto formativo APC – Aziende per la Cultura, Massimo Gerardo Carrese (www.fantasiologo.com) si occupa professionalmente di fantasia e immaginazione da anni e ne divulga in Italia e all’estero le storie e gli aspetti in ambiti scolastici, universitari, sociali.



8 aprile 2016


"DeaNotizie"

Incontro culturale al Cafè Retro di Pietramelara


Pietramelara - Domenica 10 aprile a Pietramelara lo scrittore Carlo Sperduti. Presenta il fantasiologo Massimo Gerardo Carrese- Il Cafè Retro di Pietramelara è un luogo che offre stimoli di vario genere: dalla musica live alle parole spensierate, da mostre fotografiche e incontri culturali a ottimi aperitivi (come quello a disposizione durante l’incontro A.P.E. Aperitivo per Evadere). Domenica alle 19 sarà la volta di un evento culturale che prevede la presentazione di un libro particolare. Parliamo di Carlo Sperduti (classe 1984) e del suo Sottrazione, uscito qualche giorno fa per i tipi Gorilla Sapiens Edizioni. Sottrazione è un testo che dispiega le possibilità della letteratura e regge su una regola fondamentale: i 34 racconti che lo compongono hanno una lunghezza decrescente, più si legge e più brevi diventano i racconti. Con l’autore ne parla lo studioso Massimo Gerardo Carrese, il fantasiologo (a cui domenica scorsa è stato assegnato un riconoscimento culturale nell’ambito del Premio Volturno 2016), studioso di Storie e caratteristiche della fantasia e dell’immaginazione (www.fantasiologo). Parlerà del libro come è il suo modo, attraverso una performance interattiva: il pubblico è coinvolto con esercizi e riflessioni. Letture ad alta voce, giochi di parole, discussioni sulla letteratura e sull’editoria, su fantasia e immaginazione. Espone per l’occasione Elisa Regna che mette in mostra alcuni suoi scatti dal titolo “D’anima scissa”, in relazione con il tema della sottrazione che nasconde in sé una particolarità, come dice l’autore Sperduti: scrivere per sottrazione è una moltiplicazione. Ingresso libero. Ore 19. Via Roma 57, Pietramelara (Caserta).



8 aprile 2016


"Corrieredeiviaggi.com"

La Sottrazione è una moltiplicazione


Il potenziale in letteratura che cosa accade se si incontrano un fantasiologo e uno scrittore che sostiene che le sottrazioni sono una moltiplicazione? il fantasiologo risponde al nome di massimo gerardo carrese. lo scrittore è carlo sperduti, autore del libro sottrazioni, edito da gorilla edizioni. il testo. di sperduti è un insieme di racconti che procedono per sottrazione, per l’appunto. l’idea di fondo è la seguente: il primo racconto ha un certo numero di battute; il secondo racconto un numero di battute inferiori rispetto a quello precedente e così via, fino al 34° racconto con un numero di battute minime per raccontare una storia. il libro sarà presentato dallo studioso di storie e caratteristiche della fantasia e dell’immaginazione (www.fantasiologo.com) che nel contesto del cafe retrò di pietramelara, locale molto attivo nella provincia di caserta, proporrà un incontro, alla presenza dello scrittore, molto coinvolgente con i partecipanti: letture e riflessioni sul potenziale in letteratura. l’ingresso è libero. durante l’incontro è possibile partecipare ad a.p.e. aperitivo per evadere. esposizione fotografica di elisa regna. 10 aprile ore 19. via roma. 




8 aprile 2016


"Caleno 24 ore.it"

Sperduti e Sottrazione

Domenica prossima si presenta Sottrazione, il libro di Carlo Sperduti. Conversazione fantasiologica di Massimo Gerardo Carrese con l’autore. Esposizione fotografica di Elisa Regna

PIETRAMELARA - Domenica 10 aprile al Cafè Retro di Pietramelara. Sottrazione è l’ultimo libro in ordine cronologico di Carlo Sperduti, classe 1984. Uscito pochi giorni fa per i tipi Gorilla Sapiens Edizioni, è un testo che regge su una regola bizzarra: i racconti seguono un ordine decrescente di lunghezza. Più si procede alla lettura più le storie diminuiscono. Il libro si compone di 34 racconti, disposti per l’appunto in ordine decrescente di lunghezza, ed esprime le infinite possibilità della narrativa breve e brevissima, a dimostrazione empirica del fatto che “scrivere per sottrazione è una moltiplicazione”. Ne parla il fantasiologo Massimo Gerardo Carrese, studioso di Storie e caratteristiche della fantasia e dell’immaginazione, in una conversazione fantasiologica con l’autore. L’incontro proposto da Carrese è di tipo interattivo: come a tutti i suoi eventi, i partecipanti sono chiamati a intervenire sulle argomentazioni trattate con esercizi e riflessioni. All’evento si accompagna l’esposizione fotografica di Elisa Regna dal titolo “d’anima scissa”. Segue A.P.E. Aperitivo per Evadere. Ore 19. Ingresso libero. 



6 aprile 2016


"Trnews.it"


Pietramelara. "Aperitivo per Evadere" domenica con lo scrittore Sperduti e il fantasiologo Carrese


Pietramelara. ‘Aperitivo per Evadere’ domenica con lo scrittore Sperduti e il fantasiologo Carrese


Pietramelara lo scrittore Carlo Sperduti presenta il fantasiologo Massimo Gerardo Carrese. Il Cafè Retro di Pietramelara è un luogo che offre stimoli di vario genere: dalla musica live alle parole spensierate, da mostre fotografiche e incontri culturali a ottimi aperitivi (come quello a disposizione durante l’incontro A.P.E. (Aperitivo per Evadere). Domenica 10 aprile alle ore 19 sarà la volta di un evento culturale che prevede la presentazione di un libro davvero particolare: parliamo di Carlo Sperduti (classe 1984, nella foto a sinistra) e del suo “Sottrazione”, uscito qualche giorno fa per i tipi di Gorilla Sapiens. Sottrazione è un testo che dispiega le possibilità della letteratura e regge su una regola fondamentale: i 34 racconti che lo compongono hanno una lunghezza decrescente, più si legge e più brevi diventano i racconti.Con l’autore ne parlerà lo studioso Massimo Gerardo Carrese (nella foto a destra ), il fantasiologo (al quale, fra l’altro, domenica scorsa è stato assegnato un altro importante riconoscimento culturale nell’ambito del Premio “Volturno 2016”), studioso di Storie e caratteristiche della fantasia e dell’immaginazione (www.fantasiologo.com). Carrese parlerà del libro come è il suo modo, cioè attraverso una performance interattiva: il pubblico, infatti, sarà coinvolto con esercizi e riflessioni.Letture ad alta voce, giochi di parole, discussioni sulla letteratura e sull’editoria, su fantasia e immaginazione. Per l’occasione Elisa Regna metterà in mostra alcuni suoi scatti dal titolo “D’anima scissa”, in relazione con il tema della sottrazione che nasconde in sé una particolarità, come argutamente sottolinea l’autore Sperduti: “scrivere per sottrazione è una moltiplicazione“. Ingresso libero. Ore 19. Via Roma 57, Pietramelara (Caserta).





6 aprile 2016


"MateseNews.it"

Lo scrittore Carlo Sperduti con "Sottrazione"


PIETRAMELARA / CAIAZZO. Lo scrittore Carlo Sperduti con “Sottrazione”: domenica al Cafè Retro lo presenta il fantasiologo Massimo Gerardo Carrese.


Al Cafè Retro di Pietramelara (via Roma) arriva lo scrittore Carlo Sperduti con il suo ultimo libro di racconti intitolato Sottrazione (edito da Gorilla Sapiens Edizioni). 34 racconti che seguono una regola di composizione ben precisa: i singoli racconti sono disposti in ordine decrescente di lunghezza (questo il motivo del titolo) ma, soprattutto, l’intero libro si incentra sulla frase d’apertura “scrivere per sottrazione è una moltiplicazione”. Carlo Sperduti, autore di numerosi testi, domenica porta con sé Sottrazione nel paese di Pietramelara per esprimere le infinite possibilità della narrativa breve e brevissima. Ne parla lo studioso di Storie e caratteristiche della fantasia e dell’immaginazione Massimo Gerardo Carrese, il fantasiologo (a cui domenica scorsa è stato assegnato un riconoscimento alla cultura nell’ambito del Premio Volturno 2016) che, tra le altre sue competenze, è cultore di enigmistica e di letteratura potenziale e presenta il libro di Sperduti con una digressione fantasiologica ma soprattutto secondo il suo modo: una performance interattiva che coinvolge gli spettatori durante la presentazione a svolgere esercizi e riflessioni. Il Cafè Retro è una realtà interessante a Pietramelara e offre forme di intrattenimento e di cultura di autori emergenti e affermati. Ad accompagnare la presentazione gli scatti di Elisa Regna che presenta una esposizione dal titolo “d’anima scissa”. Ingresso libero. Ore 19. Segue A.P.E. Aperitivo per Evadere.




5 aprile 2016


"CorriereCaserta.it"

De Luca ha fatto il giro degli stand lungo i viali, accompagnato dalla chef stellata Rosanna Marziale, dal sindaco di Caiazzo Tommaso Sgueglia e dal commissario dell’Ept Lucia Ranucci…

Dall’oasi San Bartolomeo di Caiazzo, dove ieri ha ricevuto il premio Volturno per il suo impegno a favore dell’ambiente, il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca rilancia il suo piano di sviluppo per Caserta, che ha il fulcro nel turismo sostenibile e nella valorizzazione dei beni culturali. Al centro c’è lo straordinario attrattore della Reggia vanvitelliana. Il governatore annuncia 2 milioni di euro per il Palazzo Reale: “A luglio porteremo l’opera lirica alla Reggia, con il maestro Daniel Oren che dirigerà il Nabucco e l’Aida di Verdi, a cui si aggiungeranno i concerti del maestro Pappano. Puntiamo ad avere la lirica ogni estate nel sito Unesco casertano, che dovrà diventare l’equivalente dell’Arena di Verona per l’importanza della stagione di eventi in cartellone.Così la rete museale diventa filiera per il turismo”. Il governatore arriva poco prima di mezzogiorno nella tenuta della famiglia Marziale, dove si tiene la giornata conclusiva della sesta mostra mercato di giardinaggio, artigianato ed enogastronomia “Giardini del Volturno” nei 40mila metri quadrati del parco. Ma dove soprattutto è prevista la cerimonia del premio (una scultura in bronzo del dio Volturno opera di Battista Marello), organizzata dall’Assostampa casertana guidata da Michele De Simone. De Luca fa il giro degli stand lungo i viali, accompagnato dalla chef stellata Rosanna Marziale, dal sindaco di Caiazzo Tommaso Sgueglia e dal commissario dell’Ept Lucia Ranucci. Non si nega a selfie e strette di mano di produttori e visitatori. Resiste in giacca e cravatta al caldo quasi estivo, chiedendo solo un caffè doppio. “Questa è la Svizzera della provincia di Caserta e noi abbiamo voluto organizzare un premio sottolineando l’importanza del fiume Volturno per questo territorio”, spiega De Simone. Il governatore annuisce. La parola d’ordine del suo intervento è “fiducia nel futuro, nelle nostre forze e nella parola data ai cittadini”, scandisce bene. Il motivo? “Per Caserta – dice – si apre una pagina straordinaria, abbiamo deciso di far rinascere il territorio più ricco di potenzialità della Campania. Qui avete tutto, dal mare alla terra, ma servono due cose ancora: fiducia e organizzazione. Dobbiamo essere concreti, rigorosi e avere obiettivi chiari da raggiungere”. Sul marchio della Terra dei fuochi il presidente incalza subito: “Stiamo cercando di vincere la guerra della diffamazione. La Terra dei fuochi è il grande alibi per l’aggressione ai nostri prodotti. La realtà è che siamo la regione con il più alto livello di controlli sui prodotti, gli unici ad avere in corso monitoraggi anche su acqua, terra e salute dei cittadini”. E poi l’incubo – ecoballe: “A fine aprile – rimarca – partiranno i primi camion per togliere quelle montagne nella zona di Villa Literno e Giugliano. Libereremo il territorio, perché nessun progetto di sviluppo è possibile con quell’immagine che deturpa tutto”. L’altro scempio denunciato è il litorale domizio, “su cui interverremo con decisione”, arringa il presidente e aggiunge:“All’architetto Stefano Boeri affideremo il masterplan per la rinascita di tutta la fascia costiera. In due – tre anni poi il mare deve tornare balneabile. Inoltre, lungo il corso del Volturno, intendiamo realizzare anche piccoli approdi fluviali. I fondi europei servono a questo: grandi progetti per creare migliaia di posti di lavoro”. Ce n’è anche per l’altra reggia, quella di Carditello, “dove porteremo eventi legati all’ippica e alla riscoperta del cavallo persano, già noto ai tempi dei Borbone”. Il progetto di rilancio è complessivo, investe anche le sete e l’industria, con Caserta sede del distretto dell’aerospazio da sviluppare intorno al Cira di Capua.“Non è vero che non abbiamo speranza”, conclude De Luca contro tutti i gufi. E la speranza è anche nel talento che esprime la provincia, come quello degli altri protagonisti premiati: la giovane soprano Virginia Cimino di Caiazzo; l’imprenditore Sandro Pasca di Capua; il fantasiologo Massimo Gerardo Carrese di Caiazzo; lo sceneggiatore Filippo Gravino e l’attrice Giovanna Di Rauso,entrambi di Capua.




1 aprile 2016


"Italianews24.it"

Caiazzo: Giardini del Volturno

CAIAZZO: LA CITTà DOMANI APRE LE PORTE AI RIGOGLIOSI “GIARDINI DEL VOLTURNO”. UNA DUE GIORNI ALL’INSEGNA DEI COLORI E PROFUMI DELLA NOSTRA TERRA

Caiazzo. Mancano ormai poche ore all’apertura della Mostra Mercato di Giardinaggio “Giardini del Volturno” , evento giunto ormai alla sua VI edizione, previsto per domani e dopo domani a Caiazzo. In vista di tale occasione, infatti, , il parco faunistico e botanico di San Bartolomeo di Caiazzo aprirà al pubblico una meravigliosa ricchezza naturale di valore inestimabile consistente in un’area di 40.000 mq. Area questa, scelta dal Fai, perchè location ideale, con le tante varietà floreali ed aree boschive, per ospitare una mostra dedicata al giardinaggio, prodotti artigianali ed enogastronomici del territorio. Un inno alla natura ed alle bellezze durante il quale, i partecipanti, avranno la possibilità di accedere  a laboratori didattici, workshop floreali e  visite guidate al parco faunistico. Il WWF sarà presente con il suo Panda Point per la divulgazione e la tutela dell’ambiente, e per offrire laboratori estemporanei di eco-oggetti. Presente anche L’I.T.S. ad indirizzo Agrario di Caserta “Buonarroti” con il suo stand “Olio senza segreti“, e proporrà laboratori di assaggio e degustazioni dell’olio extravergine d’oliva ed illustrerà le più importanti cultivar campane e non di oliva da olio. Pasquale Sostini, Flower Designer, realizzerà composizioni d’effetto e sorprendenti abiti floreali. Maria Domenica Castrì, maestra Ransui dell’Associazione Artikeabana, ci introdurrà all’arte orientale dei fiori viventi, l’Ikeabana, guidandoci nella realizzazione di composizioni floreali frutto dell’armonia tra creatività e meditazione interiore. E, dulcis in fundo, ad allietare la giornata ci sarà il fantasiologo Massimo Gerardo Carrese, studioso di storie e che fa della fantasia e dell’immaginazione le due qualità cardine della sua vita.



1 aprile 2016


"FloraViva"

Giardini del Volturno

Mostra mercato di Giardinaggio “Giardini del Volturno” che si terrà nei 40.000 mq del parco faunistico e botanico di San Bartolomeo a Caiazzo (Ce), scelto dal FAI  per le giornate di primavera, alle pendici dell’antica Colonia romana nell’incantevole vallata di Cesarano. La mostra sarà dedicata a tutto ciò che ruota attorno al giardinaggio, ai prodotti artigianali naturali ed enogastronomici del territorio.L’evento, come ogni anno, prevederà workshop e laboratori per adulti e bambini, incontri, mostre, conferenze ed altre attività, tra le quali la visita guidata al Parco faunistico della tenuta dove si potranno ammirare e conoscere animali esotici, restando immersi nel verde del paesaggio circostante. Un’area ristoro appositamente allestita consentirà ai visitatori di godere dell’evento in totale relax.Durante la mostra mercato seguiranno una serie di eventi ai quali i visitatori potranno partecipare.Sarà possibile riscoprire l’essenza della bellezza in noi grazie ad una serie di classi  Kundalini Yoga in un doppio appuntamento al giorno. Assorti dai suoni della natura, tra prati verdeggianti o all’ombra dei grandi alberi, negli angoli più ameni della tenuta, si potrà godere di una lezione yoga per ritrovare il proprio equilibrio interiore in comunione con la natura circostante.Laboratori didattici a cura di associazioni di strutture della rete Campania per Bimbi coinvolgerannoadulti e bambini in attività di agricoltura, gioco e riciclo creativo, alimentando così l’interesse e la conoscenza per la natura e l’ambiente. Colori e pennelli saranno invece gli strumenti per i laboratori per bambini realizzati dal professore di pittura Angelo Marciano. Pasquale Sostini, Flower Designer, realizzerà composizioni d’effetto e sorprendenti abiti floreali. Maria Domenica Castrì, maestra Ransui dell’Associazione Artikeabana, ci introdurrà all’arte orientale dei fiori viventi, l’Ikeabana, guidandoci nella realizzazione di composizioni floreali frutto dell’armonia tra creatività e meditazione interiore.Ai Giardini del Volturno viaggeremo con la fantasia, grazie al “fantasiologo” Massimo Gerardo Carrese, studioso di storie e caratteristiche della fantasia e dell’immaginazione, che ha attirato, negli anni, la curiosità e l’interesse da parte di diversi organi di stampa come Repubblica, Corriere della Sera, Il Mattino. Si occupa a tempo pieno di immaginazione e fantasia. Delle due facoltà ne studia e ricerca le storie, le caratteristiche, i meccanismi, le bizzarie in ambito interdisciplinare, fantastico e quotidiano.L’architetto Giancarlo Pignataro, presidente della sezione di Caserta dell’Associazione Italia Nostra, tratterà invece di “Paesaggio tra identità e creatività“. Domenica 3 Aprile parteciperemo all’assegnazione del Premio Volturno, dedicato a personalità istituzionali, professionali e culturali che hanno ben operato in particolare per il territorio del MedioVolturno. Un’installazione a cura dell’artista Mimmo Di Dio , dal titolo “Così adagiata”, verrà allestita per celebrare l’acqua  attraverso i simboli che si sono affermati nella storia attorno questo elemento. Giardini del Volturno offre a tutti gli operatori del verde e dell’artigianato di qualità la possibilità diconsolidare la propria presenza sul mercato campano e ai visitatori la possibilità di vivere le eccellenze del territorio ‘sul’ territorio.



 

9 marzo 2016


"Trnews.it"



S. Maria C. Vetere. "Urubù": incontro su fantasia e immaginazione con il fantasiologo Carrese alla Bottega "Terra Felice"

Sabato 12 marzo il fantasiologo Carrese presenterà anche il catalogo “Ngurzu” Edizioni.Urubù è il titolo dell’incontro a cura di Massimo Gerardo Carrese, studioso di Storie e caratteristiche della fantasia e dell’immaginazione (noto come “il fantasiologo”). Alle ore 18 di sabato 12 marzo alla Bottega “Terra Felice” di Santa Maria Capua Vetere (via Belgio 17), il fantasiologo Carrese presenta il suo catalogo “Ngurzu” Edizioni: studi, giochi, ricerche sulle due facoltà della mente, fantasia e immaginazione da lui intese rispettivamente come facoltà del possibile e facoltà dell’azione. Un incontro culturale, adatto a un pubblico adulto, che ripercorre le caratteristiche, le storie, le bizzarrie e curiosità della fantasia e dell’immaginazione attraverso le pubblicazioni di Carrese presenti nel catalogo Ngurzu Edizioni, da lui fondata nel 2006.Un catalogo di sue opere realizzate in forma indipendente e artigianale, oggi catalogate nelle più importanti biblioteche e università d’Europa, Asia e America. Tra letture bizzarrissime, giochi fantasiologici e riflessioni sulle due facoltà, viste nel quotidiano e nelle principali discipline umanistiche, scientifiche, ludiche e artistiche, il pubblico sarà coinvolto a interagire: come a tutti gli incontri di Carrese, i partecipanti sono chiamati in prima persona a trattare delle argomentazioni discusse attraverso esercizi, dimostrazioni pratiche, riflessioni. Ingresso libero.




8 marzo 2016


"Vivicasagiove.it"

Alla Bottega Terra Felice un incontro su fantasia e immaginazione

Sabato 12 marzo il fantasiologo Carrese presenta il catalogo Ngurzu Edizioni


Urubù è il titolo dell’incontro a cura di Massimo Gerardo Carrese, studioso di Storie e caratteristiche della fantasia e dell’immaginazione (noto come “il fantasiologo”). Alle ore 18 di sabato 12 marzo alla Bottega Terra Felice di Santa Maria Capua Vetere, il fantasiologo Carrese presenta il suo catalogo Ngurzu Edizioni: studi, giochi, ricerche sulle due facoltà della mente, fantasia e immaginazione da lui intese rispettivamente come facoltà del possibile e facoltà dell’azione. Un incontro culturale, adatto a un pubblico adulto, che ripercorre le caratteristiche, le storie, le bizzarrie e curiosità della fantasia e dell’immaginazione attraverso le pubblicazioni di Carrese presenti nel catalogo Ngurzu Edizioni, da lui fondata nel 2006. Un catalogo di sue opere realizzate in forma indipendente e artigianale, oggi catalogate nelle più importanti biblioteche e università d’Europa, Asia e America. Tra letture bizzarrissime, giochi fantasiologici e riflessioni sulle due facoltà, viste nel quotidiano e nelle principali discipline umanistiche, scientifiche, ludiche e artistiche, il pubblico sarà coinvolto a interagire: come a tutti gli incontri di Carrese, i partecipanti sono chiamati in prima persona a trattare delle argomentazioni discusse attraverso esercizi, dimostrazioni pratiche, riflessioni. Ingresso libero, via Belgio 17.





4 marzo 2016


"Matesenews.it"


Caiazzo/S. Maria C.V. La Bottega Terra Felice ospita il fantasiologo Massimo Gerardo Carrese: Sabato 12 a Santa Maria Capua Vetere un incontro dedicato alla fantasia e all'immaginazione 


L’incontro, adatto a un pubblico dai 12 anni, è una performance interattiva: i presenti sono invitati a partecipare con esercizi, giochi, riflessioni sui temi della fantasia e dell’immaginazione.

Massimo Gerardo Carrese è uno studioso di Storie e caratteristiche della fantasia e dell’immaginazione, che ama definirsi “fantasiologo”, voce apparsa anche sull’Enciclopedia Treccani Online in un articolo dedicato ai neologismi e in cui si scrive della sua attività.Sabato 12 marzo Carrese presenta alla Bottega Terra Felice di Santa Maria Capua Vetere (via Belgio 17) il suo catalogo fantasiologico Ngurzu Edizioni, 19 titoli su suoi studi, giochi e ricerche dedicate ai temi della fantasia e dell’immaginazione. Titoli che spaziano dalla saggistica e giochi alla poesia, racconti e musiche. Dal 2006 Massimo Gerardo Carrese pubblica artigianalmente e in forma autoprodotta i suoi lavori, conservati nelle più importanti biblioteche e università d’Europa, Asia e America. Alla Bottega Terra Felice fa tappa il suo tour culturale “Urubù”, dedicato al catalogo fantasiologico Ngurzu Edizioni (che quest’anno festeggia i 10 anni di attività). L’incontro, adatto a un pubblico dai 12 anni, è una performance interattiva: i presenti sono invitati a partecipare con esercizi, giochi, riflessioni sui temi della fantasia e dell’immaginazione, intese rispettivamente dallo studioso come facoltà del possibile e facoltà dell’azione. Ore 18. Ingresso libero. Info www.fantasiologo.com





23 febbraio 2016


"arteglobale"

Formarsi su Fantasia e Immaginazione 



da aprile a luglio, in arrivo corsi gratuiti di formazione interdisciplinare su fantasia e immaginazione
Studi, giochi, ricerche dello studioso Massimo Gerardo Carrese e creatività di un gruppo di imprenditori e artigiani della provincia di Caserta che promuove un ciclo di formazione interdisciplinare destinato a curiosi, studenti, docenti, librai, bibliotecai…età minima 16 anni.

Dal prossimo aprile lo studioso Massimo Gerardo Carrese, esperto di Storie e caratteristiche della fantasia e dell’immaginazione (fantasiologo), porterà in giro sul territorio nazionale, i suoi studi, giochi, pubblicazioni (Ngurzu Edizioni) e ricerche in un corso di formazione itinerante dedicato ai temi della fantasia e dell’immaginazione, da lui rispettivamente intese come facoltà del possibile e facoltà dell’azione. Lo farà attraverso una performance interattiva che coinvolge attivamente il partecipante con esercizi, dimostrazioni, metodologie innovative, riferimenti bibliografici, discussioni in cui si raccontano le caratteristiche delle due facoltà viste nel quotidiano e nelle principali discipline umanistiche, scientifiche, ludiche e artistiche. Il progetto formativo, completamente gratuito per i partecipanti, è reso possibile da APC – Aziende per la Cultura ideato, promosso e coordinato dallo stesso Carrese. Nel corso si descrivono, coerentemente alle argomentazioni trattate, anche le creatività di un gruppo di artigiani e imprenditori del territorio casertano che sostiene la formazione del fantasiologo e che ha deciso di farsi raccontare in un percorso culturale originale: non una descrizione dei loro prodotti né un’informazione commerciale ma il racconto della loro creatività imprenditoriale e artigianale, aspetto sociale che caratterizza e spesso ri-disegna un intero territorio, anche nell’immaginario collettivo, come quello casertano. Linguistica, arte, design, letteratura, musica, poesia, pedagogia, neuroscienze, gioco, matematica, filosofia….ogni corso dura 3 ore e spazia su fantasia e immaginazione in modi coinvolgenti, teorici e pratici. I luoghi della formazione sono librerie, scuole primarie, associazioni culturali, biblioteche. A giorni saranno pubblicate le date, i nomi delle aziende partecipanti e le modalità di adesione sul sito www.fantasiologo.com e la pagina Facebook “APC – Aziende per la Cultura”



19 febbraio 2016


Dea Notizie, anno X n. 160


Il fantasiologo Massimo Carrese diventa custode della parola "inimmaginabilità" 

Il fantasiologo Massimo Gerardo Carrese diventa custode della parola "inimmaginabilità", tra le altre, rischia di scomparire dal dizionario della lingua italiana. La Società Dante Alighieri sul sito beatrice.ladante.it da molti anni stila un elenco di parole da adottare. Parole che rischiano di scomparire dai dizionari della lingua italiana perché obsolete o non più utili a descrivere la realtà dei tempi. Ma ci sono parole in cui si conserva la storia dell'essere umano e non possono andare perdute. In questa dimensione, il fantasiologo Massimo Gerardo Carrese, studioso di Storie e caratteristiche della fantasia e dell'immaginazione (www.fantasiologo.com), adotta le parole. Da diversi anni lo studioso cerca di prendersi cura di alcune parole che rischiano di scomparire nella lingua italiana e di "proteggerle" divulgandole il più possibile: attraverso le sue pubblicazioni (Ngurzu Edizioni), discutendone durante le sue lezioni (universitarie e scolastiche) o ai suoi incontri culturali (performance interattive) dedicati alle due facoltà della mente, la fantasia (facoltà del possibile) e l'immaginazione (facoltà dell'azione). Nel corso del tempo ha adottato parole come "fantasiosità" (carattere fantasiooso), "onomaturgo" (chi crea parole nuove), delle parole "alfabetiere" e "alfabetario" (supporto didattico per insegnare l'alfabeto) sarà custode fino al 2020. La nuova adozione dello studioso per il 2016 riguarda invece la parola "inimmaginabilità", vocabolo che conserva in sé non solo il carattere di ciò che è inimmaginabile ma, come rileva lo stesso Carrese, un diplice aspetto: "Perché ho scelto questa parola? Per il suo duplice senso: l'impossibilità di immaginare qualcosa; la straordinarietà di un evento che si realizza. Parola che descrive la presenza del potenziale, del possibile, in ognuno di noi". Adottare parole vuol dire conservarne la presenza nel dizionario (e tutti possiamo contribuire a questo gesto, basta andare sul sito della Dante e seguire le indicazioni) o quantomeno garantirne una tracciabilità negli scritti, un ricordo. Adottare parole vuol dire custodire un valore che, come per la parola "inimmaginabilità", descrive un aspetto fondamentale dell'essere umano il quale, in una società che tende all'omologazione, dimentica le proprie potenzialità: l'abilità a immaginare anche l'impossibile e tendere alla sua realizzazione. La storia dell'umanità è colma di eventi "inimmaginabili". Nel bene e nel male.



10 febbraio 2016



Terzo appuntamento per RivelArti: giochiamo con la fantasia 
"Vivicasagiove.it"

“RivelArti – Rassegna per artisti indipendenti”, nasce per dare voce agli artisti attraverso incontri che fondono più linguaggi dell’arte: ospiti rappresentanti del panorama letterario e musicale, accompagnati da mostre collettive di fotografi e pittori, oltre che da interventi di alcune realtà di spicco impegnate sul territorio per la diffusione della cultura.
Le mostre saranno ospitate dal Coffea per le due settimane successive all'evento, mentre dalla pagina Facebook sarà possibile essere aggiornati sui nostri ospiti.

Il format è ideato e organizzato da Maria Pia dell'Omo che cura la selezione letteraria e delle arti visive, con il contributo di Davide Andreozzi, giovane produttore musicale del collettivo Insomnia Concerti che seleziona per la rassegna cantautori indipendenti. La Rassegna, dopo aver ospitato in tre date artisti del panorama campano, vedrà il suo appuntamento serale conclusivo il 26 Febbraio 2016, a partire dalle ore 21.30 presso il “Coffea”, sito in via San Carlo, 48, Caserta (CE).

Terzo appuntamento, i nostri ospiti:
– Massimo Carrese, studioso di Storie e caratteristiche della fantasia e dell’immaginazione , meglio noto come “Il Fantasiologo”, che presenterà il catalogo della Ngurzu Edizioni, sua editrice indipendente, con la performance interattiva “Urubù”.
– Silvana Cefarelli, portavoce del gruppo casertano “La Ginestra”, che da un ventennio si occupa della tutela e della diffusione della poesia del Novecento.
– Umberto Aeffe e Alfredo Tescione dei Semantica, che proporranno la loro musica d’autore.
– Frances Ca Saladino e Benny Salomone dei Catastrofé – gruppo theatrical rock e indie rock sperimentale.
– I fotografi Elisa Regna e Pasquale Vitale, con un “essai” di Vitale del suo sguardo su #Parigi e con gli scatti intensi e folkloristici di Regna sui luoghi del casertano.
– La pittrice Alessandra Alu, con i suoi quadri realizzati con il drip painting, tecnica di cui #Pollock fu maestro.




9 febbraio 2016


"informareonline.com"

Caserta. APC - Aziende per la Cultura 



Il progetto racconta, all’interno degli studi del fantasiologo Carrese, non il prodotto commerciale ma le storie, le caratteristiche, la creatività imprenditoriale e artigianale delle aziende partecipanti alla formazione. Una formazione interdisciplinare, e non un’informazione commerciale, che descrive le due facoltà della mente, fantasia e immaginazione, attraverso la creatività dell’imprenditore e dell’artigiano casertano e lo fa in un modo insolito, interattivo, scientifico, ludico, didattico, letterario, esperienziale, linguistico, artistico…un ciclo di formazione completamente gratuito per i partecipanti e rivolto a librerie, biblioteche, associazioni culturali e scuole primarie presenti sul territorio nazionale che ospiteranno la formazione. Il programma è disponibile alla pagina www.fantasiologo.com  e su facebook "APC - Aziende per la Cultura"  . Sulle stesse pagine saranno resi noti i nomi delle aziende che già sostengono il progetto e i luoghi che ospiteranno la formazione.



7 febbraio 2016


"Corriere della Sera - corriere.it"



Versi a pedali: riparte il Bicicletterario il premio per i poeti sulle due ruote



Fino al 28 febbraio sarà possibile inviare le opere ispirate al mezzo ecologico e democratico. La partecipazione è aperta a tutti: bambini,ragazzi e adulti

«È andando in bicicletta che impari meglio i contorni di un paese, perché devi sudare sulle colline e andare giù a ruota libera nelle discese». Così scriveva Ernest Hemingway dichiarando al mondo il suo amore per le due ruote. Un mezzo, la bicicletta, che è sinonimo di scoperta e spericolata avventura (anche in mezzo al traffico delle città) e che ispira anche oggi scrittori e autori. A loro è dedicato il premio letterario «Il Bicicletterario- Parole in bicicletta» ripartito per la sua seconda ciclo-edizione. Fino al 28 febbraio - come scritto sul bando - sarà possibile inviare poesie («versi a pedali») o racconti brevi ispirati al variegato universo della bici. Tutti possono partecipare al Bicicletterario: bambini, ragazzi e adulti, scrittori di fama o narratori in erba. «La sfida che proponiamo è questa: confrontarsi con i grandi che ne hanno scritto, comunque consapevoli dell’unicità della propria storia, pedalando accanto a loro in una sorta di ‘gruppone’ da Giro D’Italia - scrivono gli organizzatori - È vero, qualcuno vincerà pure, ma senza il gruppo, senza i suoi colori, non c’è Giro». Ecologica e democratica Da mezzo ecologico ad autentica passione. La bicicletta diventa sempre qualcosa ‘di più’ e lo sperimentiamo ogni giorno.Quante storie sono nate in bicicletta, quante se ne scrivono ogni giorno?». È così che Guido Rubino («scrittore di biciclette») racconta la nascita di questo premio, l’unico al mondo a essere dedicato alla bici, e che vuole sempre più diffondere l’uso della bicicletta come mezzo ecologico e popolare (perciò «democratico»). A scegliere il vincitore del Bicicletterario sarà una giuria presieduta da Emilio Rigatti (scrittore, insegnante e cicloviaggiatore) e composta da Rubino con Alfonso Artone (scrittore), Gisella Calabrese (Direttore Artistico Visioni Corte Film Festival), Massimo Gerardo Carrese (fantasiologo), Patrizia Cervone (Premio Dragut), Cristina Di Pastena (Co.S.Mo.S.), Luisa Di Pastena (archeologa), Francesca Fornario (scrittrice, giornalista, conduttrice Radiodue RAI), Carlo Laurenti (cineasta, saggista, sinologo), Guido Rubino, Luca Simeone (Direttore Napoli Bike Festival), Irene Sparagna (Edizioni Stravagario), Vincenzo Sparagna (Direttore Frigidaire), Elena Stramentinoli (giornalista, inviata della trasmissione Presa Diretta di Rai3). «Una critical Mass letteraria che esiste solo in virtù della partecipazione di tanti». La premiazione è prevista per sabato 14 maggio, a Scauri, località costiera del comune di Minturno (Latina)





2 febbraio 2016


"CamCampania"

Il fantasiologo Carrese riparte dall'APC, Aziende per la Cultura

Da un’idea di Massimo Gerardo Carrese, dal prossimo marzo un progetto formativo gratuito dedicato a cittadini, docenti e alunni con il sostegno di un gruppo di imprenditori e artigiani della provincia di Caserta.

Fantasia. Immaginazione. Creatività. Scuole Primarie. Librerie. Associazioni Culturali. Biblioteche. Aziende. Caserta. Ecco le parole chiave che caratterizzano il nuovo progetto APC – Aziende per la Cultura ideato e promosso da Massimo Gerardo Carrese, studioso di Storie e caratteristiche della fantasia e dell’immaginazione, conosciuto anche come “il fantasiologo” (www.fantasiologo.com). A partire dal prossimo marzo, Carrese porterà in giro, sul territorio nazionale e locale, i suoi studi, giochi, pubblicazioni (Ngurzu Edizioni) e ricerche in un corso di formazione itinerante dedicato ai temi della fantasia e immaginazione, da lui rispettivamente intese come facoltà del possibile e facoltà dell’azione. Lo farà raccontando le caratteristiche delle due facoltà e descrivendo la creatività di artigiani e imprenditori del territorio casertano: non una descrizione dei prodotti ma della creatività imprenditoriale e artigianale, aspetto sociale che caratterizza e spesso ri-disegna un intero territorio, anche nell’immaginario collettivo, come quello casertano. APC – Aziende per la Cultura descrive non il prodotto del territorio ma le realtà imprenditoriali della provincia di Caserta. La parola realtà non è scritta a caso: la fantasia e l’immaginazione, per come intese e studiate da Carrese, possono divenire anche realtà ma servono specifiche variabili affinché questo possa accadere. I suoi corsi di formazione, caratterizzati da approcci scientifici, umanistici, ludici e artistici, riflettono su queste variabili e le illustrano, in generale e nello specifico, a un pubblico misto in contesti scolastici, universitari e sociali. APC – Aziende per la Cultura si realizza grazie al sostegno di artigiani e imprenditori casertani che hanno deciso di appoggiare il percorso formativo di Massimo Gerardo Carrese e di farsi raccontare, anche fuori regione, in “performance interattive” in cui lo studioso presenta le caratteristiche della fantasia e dell’immaginazione raccontando gli aspetti creativi delle aziende casertane da punti di vista insoliti, attraverso l’interdisciplinarietà e la vita quotidiana: dalla letteratura al design, dalla matematica alla linguistica, dalla pedagogia all’architettura, dalla didattica al gioco, dalla dimensione reale a quella fantastica. Fantasia e immaginazione non solo come importante evasione dalla realtà ma, nel contesto della formazione e per come intese da Carrese, come facoltà che costruiscono e costituiscono le realtà in cui ognuno di noi vive e si definisce. A giorni saranno resi noti i nomi delle Aziende che sostengono APC – Aziende per la Cultura. I destinatari del progetto sono le scuole primarie, librerie, associazioni culturali e biblioteche sul territorio locale e nazionale. La partecipazione è gratuita.






28 gennaio 2016


"DeaNotizie.it"

Ripartire dall'APC - Aziende per la Cultura

Artigiani e imprenditori della provincia di Caserta sostengono il corso di formazione itinerante del fantasiologo Massimo Gerardo Carrese. Sul territorio nazionale e locale i primi appuntamenti da marzo 2016. Destinatari: scuole primarie, librerie, associazioni culturali e biblioteche. 
A marzo parte il Progetto di Formazione itinerante APC – Aziende per la Cultura, ideato e coordinato dallo studioso Massimo Gerardo Carrese, un progetto ambizioso reso concreto dal supporto di imprenditori e artigiani della provincia di Caserta che credono nel valore della Cultura intesa come conoscenza, condivisione, crescita. In particolare, gli imprenditori e artigiani casertani sostengono il corso di formazione itinerante (laboratorio didattico-esperienziale) dedicato alla fantasia e all’immaginazione per come ideato dal fantasiologo Massimo Gerardo Carrese, esperto di Storie e caratteristiche della fantasia e dell’immaginazione, due facoltà della mente da lui studiate nella pratica quotidiana e nelle diverse discipline che spaziano dalla linguistica alla matematica, dall’arte alla pedagogia, dalla storia al design.  Gli incontri del fantasiologo Carrese si distinguono per originalità dei temi, per la metodologia innovativa e riferimenti bibliografici scientifici e umanistici. Inoltre, i suoi incontri culturali sono noti come performance interattive: il partecipante è chiamato a interagire ai temi proposti in prima persona, in modo pratico, riflessivo e attivo. Da oltre un decennio Carrese gira l’Italia (e non solo) in ambienti universitari, scolastici e sociali e divulga le sue riflessioni e pubblicazioni artigianali (edite da Ngurzu Edizioni) dedicate ai temi della fantasia e all’immaginazione, da lui intese rispettivamente come “facoltà del possibile” e “facoltà dell’azione”. Il progetto APC – Aziende per la Cultura è dedicato alle scuole primarie, biblioteche, associazioni culturali e librerie del territorio casertano e nazionale. I primi incontri in calendario, gratuiti per i partecipanti, sono fissati per il prossimo marzo, quando saranno resi noti anche i nomi delle Aziende che a oggi hanno già aderito al progetto.  Per conoscere il programma di formazione è possibile visitare la pagina www.fantasiologo.com





27 gennaio 2016


"matesenews.it"



Caiazzo. Ripartire dall'APC - Aziende per la Cultura Artigiani e imprenditori della provincia di Caserta sostengono il corso di formazione itinerante del fantasiologo Massimo Gerardo Carrese



Sul territorio nazionale e locale i primi appuntamenti da marzo 2016. Destinatari: scuole primarie, librerie, associazioni culturali e biblioteche.

A marzo parte il Progetto di Formazione itinerante APC – Aziende per la Cultura, ideato e coordinato dallo studioso Massimo Gerardo Carrese, un progetto ambizioso reso concreto dal supporto di imprenditori e artigiani della provincia di Caserta che credono nel valore della Cultura intesa come conoscenza, condivisione, crescita. In particolare, gli imprenditori e artigiani casertani sostengono il corso di formazione itinerante (laboratorio didattico-esperienziale) dedicato alla fantasia e all’immaginazione per come ideato dal fantasiologo Massimo Gerardo Carrese, esperto di Storie e caratteristiche della fantasia e dell’immaginazione, due facoltà della mente da lui studiate nella pratica quotidiana e nelle diverse discipline che spaziano dalla linguistica alla matematica, dall’arte alla pedagogia, dalla storia al design. Gli incontri del fantasiologo Carrese si distinguono per originalità dei temi, per la metodologia innovativa e riferimenti bibliografici scientifici e umanistici. Inoltre, i suoi incontri culturali sono noti come performance interattive: il partecipante è chiamato a interagire ai temi proposti in prima persona, in modo pratico, riflessivo e attivo. Da oltre un decennio Carrese gira l’Italia (e non solo) in ambienti universitari, scolastici e sociali e divulga le sue riflessioni e pubblicazioni artigianali (edite da Ngurzu Edizioni) dedicate ai temi della fantasia e all’immaginazione, da lui intese rispettivamente come “facoltà del possibile” e “facoltà dell’azione”. Il progetto APC – Aziende per la Cultura è dedicato alle scuole primarie, biblioteche, associazioni culturali e librerie del territorio casertano e nazionale. I primi incontri in calendario, gratuiti per i partecipanti, sono fissati per il prossimo marzo, quando saranno resi noti anche i nomi delle Aziende che a oggi hanno già aderito al progetto. Per conoscere il programma di formazione è possibile visitare la pagina www.fantasiologo.com








27 gennaio 2016

"Clarus"

Parte il corso di formazione itinerante del fantasiologo Carrese

Da marzo una serie di incontri itineranti, col sostegno di Aziende per la Cultura Artigiani e Imprenditori della provincia di Caserta

La Redazione – La continua ricerca e lo studio appassionato sono pane quotidiano per Massimo Gerardo Carrese, noto ormai come il fantasiologo. Per lo studioso, originario della frazione caiatina di San Giovanni e Paolo ed esperto di storia e caratteristiche della fantasia e dell’immaginazione, arriva una nuova scommessa. Supportato dalle Aziende per la Cultura Artigiani e Imprenditori della provincia di Caserta, il fantasiologo darà il via al corso di formazione itinerante, rivolto alle scuole primarie, alle librerie, alle associazioni culturali e alle biblioteche presenti su tutto il territorio nazionale.
A cominciare dal prossimo mese di marzo una serie di appuntamenti mirati ad approfondire le due modalità conoscitive in maniera interdisciplinare. I partecipanti saranno orientati verso una comprensione più ampia dei criteri propri della fantasia e dell’immaginazione, comprensione che verrà estesa all’uso pratico delle due facoltà umane, rispettivamente del possibile e dell’azione.
Tratto distintivo degli incontri sarà, come ormai è noto, l’interattività: lo stesso Carrese ama definire le sue lezioni come “performance interattive”, il cui scopo è quello di creare un confronto diretto e un coinvolgimento effettivo del pubblico.
Notizie più dettagliate sul corso di formazione si trovano sul sito www.fantasiologo.com.





26 gennaio 2016


"La voce del Volturno"

APC - aziende per la cultura



APC – Aziende per la Cultura. Diventa realtà il progetto di formazione nazionale ideato dallo studioso Massimo Gerardo Carrese, meglio noto come “il fantasiologo”, esperto di Storie e caratteristiche della fantasia e dell’immaginazione. Da metà marzo partirà sul territorio locale e nazionale un ciclo di incontri formativi ed esperienziali incentrati sugli studi e le ricerche compiute da Massimo Gerardo Carrese su fantasia (facoltà del possibile) e immaginazione (facoltà dell’azione) viste nella pratica quotidiana e nelle principali discipline umanistiche, scientifiche, ludiche e artistiche. Artigiani e imprenditori della provincia di Caserta, che credono nel valore della Cultura, supportano il percorso formativo di Massimo Gerardo Carrese (saggista, poeta onomaturgo e ludorimico, musicista, ideatore di percorsi didattici, di giochi fantasiologici, fondatore di Ngurzu Edizioni) che da anni è impegnato a divulgare i suoi studi e ricerche sulle due facoltà della mente (fantasia e immaginazione) in scuole di ogni ordine e grado, università e ambiti sociali. APC – Aziende per la Cultura nasce da un’idea del fantasiologo Carrese che, con il supporto delle Aziende concorrenti al progetto, presenterà il suo ciclo di formazione itinerante, completamente gratuito per i partecipanti, incentrato sui suoi studi e ricerche con destinatari scuole primarie, librerie, associazioni culturali e biblioteche del territorio locale e nazionale.







26 gennaio 2016

"informareonline.com"

Il fantasiologo Massimo Gerardo Carrese diventa custode della parola "inimmaginabilità"

La parola, tra le altre, rischia di scomparire dal dizionario della lingua italiana

La Società Dante Alighieri sul sito beatrice.ladante.it da molti anni stila un elenco di parole da adottare. Parole che rischiano di scomparire dai dizionari della lingua italiana perché obsolete o non più utili a descrivere la realtà dei tempi. Ma ci sono parole in cui si conserva la storia dell’essere umano e non possono andare perdute. In questa dimensione, il fantasiologo Massimo Gerardo Carrese, studioso di Storie e caratteristiche della fantasia e dell’immaginazione (www.fantasiologo.com), adotta le parole. Da diversi anni lo studioso cerca di prendersi cura di alcune parole che rischiano di scomparire nella lingua italiana e di “proteggerle” divulgandole il più possibile: attraverso le sue pubblicazioni (Ngurzu Edizioni), discutendone durante le sue lezioni (universitarie e scolastiche) o ai suoi incontri culturali (performance interattive) dedicati alle due facoltà della mente, la fantasia (facoltà del possibile) e l’immaginazione (facoltà dell’azione). Nel corso del tempo ha adottato parole come “fantasiosità”(carattere fantasioso), “onomaturgo” (chi crea parole nuove), delle parole “alfabetiere” e “alfabetario” (supporto didattico per insegnare l’alfabeto) sarà custode fino al 2020. La nuova adozione dello studioso per il 2016 riguarda invece la parola “inimmaginabilità”, vocabolo che conserva in sé non solo il carattere di ciò che è “difficile da immaginare” ma, come rileva lo stesso Carrese, un duplice aspetto: “Perché ho scelto questa parola? Per il suo duplice senso: l’impossibilità di immaginare qualcosa; la straordinarietà di un evento che si realizza. Parola che descrive la presenza del potenziale, del possibile, in ognuno di noi.” Adottare parole vuol dire conservarne la presenza nel dizionario (e tutti possiamo contribuire a questo gesto, basta andare sul sito della Dante e seguire le indicazioni) o quantomeno garantirne una tracciabilità negli scritti, un ricordo. Adottare parole  vuol dire custodire un valore che, come per la parola “inimmaginabilità”, descrive un aspetto fondamentale dell’essere umano il quale, in una società che tende all’omologazione, dimentica le proprie potenzialità: l’abilità a immaginare anche l’impossibile e tendere alla sua realizzazione. La storia dell’umanità è colma di eventi “inimmaginabili”. Nel bene e nel male.






25 gennaio 2016


"Informazione. campania.it"

Cultura. Ecco "APC" il nuovo progetto formativo di Gerardo Carrese


APC – Aziende per la Cultura è il nuovo progetto di formazione ideato dallo studioso Massimo Gerardo Carrese, esperto di Storie e caratteristiche della fantasia e dell’immaginazione, meglio noto come “il fantasiologo”, impegnato da anni sul territorio locale, nazionale ed estero nell’ambito della formazione e della divulgazione in università, scuole e ambiti sociali dei suoi studi su fantasia e immaginazione. Il suo progetto APC – Aziende per la Cultura è reso possibile dal supporto di aziende, artigiani e realtà commerciali della provincia di Caserta che credono nella Cultura e nel valore della formazione a tutti i livelli sociali.

Perché coinvolgere gli imprenditori? Perché “imprenditore” vuol dire colui che intraprende, che inizia un percorso di crescita sia individuale sia sociale, economica e progettuale. Crede perciò nello scambio di un prodotto, di un'informazione e nella Cultura in generale, intesa come conoscenza, condivisione e crescita. Il progetto di formazione, che partirà nel 2016, è incentrato sugli studi e ricerche che caratterizzano l'attività del fantasiologo Carrese, ossia su fantasia (facoltà del possibile) e immaginazione (facoltà dell’azione) viste nella pratica quotidiana e nelle principali discipline umanistiche, scientifiche, ludiche e artistiche. Il progetto, unico nel suo genere e che si distingue per originalità e metodologia innovativa, avrà come destinatari le scuole primarie, librerie, associazioni culturali, centri studi e biblioteche del territorio e di altre regioni d’Italia. Massimo Gerardo Carrese è saggista, poeta, polistrumentista, enigmista e ideatore di numerosi percorsi didattici. Le sue opere, edite da Ngurzu Edizioni, sono distribuite nelle principali biblioteche d’Europa, Asia e America e i suoi percorsi formativi attivi sul territorio nazionale da oltre un decennio, sono ospitati regolarmente da scuole di ogni ordine e grado, università e centri culturali quali librerie, associazioni e forum dei giovani. Per la sua attività Massimo Gerardo Carrese ha ricevuto numerosi riconoscimenti tra cui il Diploma d’Onore dall’Accademia Internazionale “Francesco Petrarca” e l’Enciclopedia Treccani Online ha redatto un paragrafo sulla parola “fantasiologo” in riferimento alla sua attività. Per saperne di più è possibile visitare il sitowww.fantasiologo.com



25 gennaio 2016


"Tr-news.it"



Caiazzo. Aziende per la Cultura: lungimirante idea del fantasiologo Carrese

Si ri-comincia dall’APC: nuovo progetto di formazione del fantasiologo Massimo Gerardo Carrese

con il supporto di artigiani, imprenditori e realtà commerciali della provincia di Caserta.

Il progetto formativo è destinato a Scuole Primarie, Librerie, Associazioni Culturali, Biblioteche presenti sul territorio locale e nazionale.

“APC – Aziende per la Cultura” è il nuovo progetto di formazione ideato dallo studioso Massimo Gerardo Carrese, esperto di Storie e caratteristiche della fantasia e dell’immaginazione, meglio noto come “il fantasiologo”, impegnato da anni sul territorio locale, nazionale ed estero nell’ambito della formazione e della divulgazione in università, scuole e ambiti sociali dei suoi studi su fantasia e immaginazione.

Il suo progetto APC – Aziende per la Cultura è reso possibile dal supporto di aziende, artigiani e realtà commerciali della provincia di Caserta che credono nella Cultura e nel valore della formazione a tutti i livelli sociali.

Perché coinvolgere gli imprenditori? Perché “imprenditore”è colui che intraprende, che inizia un percorso di crescita sia individuale sia sociale, economica e progettuale.

Crede perciò nello scambio di un prodotto, di un’informazione e nella Cultura in generale, intesa come conoscenza, condivisione e crescita.

Il progetto di formazione, che partirà nel 2016, è incentrato sugli studi e ricerche che caratterizzano l’attività del fantasiologo Carrese, ossia su fantasia (facoltà del possibile) e immaginazione (facoltà dell’azione) viste nella pratica quotidiana e nelle principali discipline umanistiche, scientifiche, ludiche e artistiche.

Il progetto, unico nel suo genere e che si distingue per originalità e metodologia innovativa, avrà come destinatari le scuole primarie, librerie, associazioni culturali, centri studi e biblioteche del territorio e di altre regioni d’Italia.

Massimo Gerardo Carrese è saggista, poeta, poli strumentista, enigmista e ideatore di numerosi percorsi didattici.

Le sue opere, edite da Ngurzu, sono distribuite nelle principali biblioteche d’Europa, Asia e America e i suoi percorsi formativi attivi sul territorio nazionale da oltre un decennio, sono ospitati regolarmente da scuole di ogni ordine e grado, università e centri culturali quali librerie, associazioni e forum dei giovani.

Per la sua attività Massimo Gerardo Carrese ha ricevuto numerosi riconoscimenti tra cui il Diploma d’Onore dall’Accademia Internazionale “Francesco Petrarca”, mentre l’Enciclopedia Treccani Online ha redatto un paragrafo sulla parola “fantasiologo” in riferimento alla sua attività.

Per saperne di più è possibile visitare il sito “www.fantasiologo.com”.








23 gennaio 2016


"arteglobale.it"

Imaginary Land(e)scape



Un incontro dedicato alle visioni, alla letteratura psichedelica, alla musica. Il Cafe Retro di Pietramelara (via Roma, Caserta) ospita Imaginary Land(e)scape, un evento reading e musicale per gli appassionati di poesia, musica, letteratura, arte. Saranno presenti i musicisti Miase di Metatron Q, Miike dei MexBi, il fantasiologo Massimo Gerardo Carrese, studioso di Storie e caratteristiche della fantasia e dell’immaginazione (www.fantasiologo.com), che dal 2003 promuove sul territorio nazionale ed estero i suoi incontri interdisciplinari dedicati alle due facoltà (fantasia e immaginazione), con sue pubblicazioni edite da Ngurzu Edizioni e conservate nelle principali università, centri studi e biblioteche d’America, Europa e Asia. L’Enciclopedia Treccani Online gli ha dedicato un paragrafo nel settore neologismi alla voce “fantasiologo”. Carrese, polistrumentista di genere psichedelico, leggerà alcuni passi tratti da autori che hanno dominato le scene della psichedelica dagli anni 60 in poi. A fargli un tappeto sonoro i due musicisti: Miase, con il suo progetto musicale Metatron Q, storico fondatore del gruppo Pmk, che ha fatto conoscere le sonorità reggae misto al dialetto casertano in tutta Italia ed Europa; Miike dei MexB, che suonerà live improvvisando con chitarra e sintetizzatori. Ingresso libero. Ore 18





23 gennaio 2016


"viveretempo.it"

Fantasiologia e musica


Il Cafe Retro di Pietramelara (via Roma, Caserta), ospita un evento unico nel suo genere: Imaginary Land(e)scape. Reading e musica per gli amanti del genere psichedelico. La scelta delle letture è stata affidata allo studioso Massimo Gerardo Carrese, noto come “il fantasiologo”, studioso di Storie e caratteristiche della fantasia e dell’immaginazione, polistrumentista improvvisatore di genere psichedelico (Curmudgeonly Wazzocks). Leggerà brani di genere psichedelico dagli anni 60 a oggi. La musica è condotta da Miase (già PMK ora Metratron Q) e Miike (MexB), sonorità psichedeliche e improvvisazioni con chitarra e sintetizzatore. Ingresso libero. Info www.fantasiologo.com




22 gennaio 2016

"caleno24ore.it"

Imaginary land(e)scape: reading psychedelico a Pietramelara


PIETRAMELARA – Domenica 24 gennaio, presso il Retrò art caffè di Pietramelara, si terrà un evento molto interessante e che porta il piccolo centro dell’alto casertano, a livelli di sperimentazione e produzione artistica e culturale da non invidiare affatto i più’ solidi e rodati circuiti metropolitani. Ci sarà infatti un reading letterario psichedelico accompagnato da musica elettronica live, un esperimento unico nel suo genere e che vede coinvolti alcuni “nomi noti” del panorama culturale della provincia di Caserta. A tenere il reading infatti sarà il fantasiologo Massimo Gerardo Carrese detto “Ngurzu”, una vera e propria garanzia di originalità e intelligente sviluppo concettuale, Carrese è noto per le sue lezioni e disquisizioni fantasiologiche e i suoi testi indipendenti sono finiti anche nelle università a cominciare da quella di San Marino. A fargli da tappeto sonoro, onirico, psichedelico ci saranno Miase, storico fondatore del gruppo Pmk, che negli anni ha portato le sonorità reggae e il dialetto casertano in giro per l’Italia e L’Europa co, col suo nuovo progetto musicale chiamato Metatron Q, che col l’ausilio del computer costruirà un tappeto sciamano ed elettronico sul quale la voce di Massimo Carrese reciterà e leggera brani scelti pescando nella produzione letteraria e controculturale psichedelica dagli anni 60 ad oggi. Insieme a loro ci sarà Miike dei caleni MexB, nuovo e promettente duo, che suonerà live improvvisando con chitarra e sintetizzatori. Il tutto in un’atmosfera rarefatta, onirica e colorata grazie alle decorazioni che saranno parte integrante del progetto. Insomma Pietramelara, da piccola realtà di provincia, anzi da periferia della provincia, risulta essere un affascinante e tellurico centro di sperimentazione e di contaminazione grazie alla programmazione artistica del Retrò, uno squarcio di vitalità nel grigio del divertimentificio provinciale e, in ogni caso, un cuore vivo e pulsante dove poter sperimentare ed esprimere la propria voglia di comunicare.


 



  INDIETRO

©2005-2018. Il sito www.fantasiologo.com è proprietà intellettuale di Massimo Gerardo Carrese. È vietata la riproduzione, parziale o totale, in qualsiasi forma e modo, di tutte le parti contenute in esso (immagini, sfondi, testi, musiche, poesie...) previa comunicazione scritta all'autore fantasiologo@fantasiologo.com Ogni abuso sarà punito a norma di legge.